MotoGP | Nakagami: preoccupano le condizioni della mano

Il pilota giapponese ha ammesso di aver corso in condizioni di salute precarie solo perché era la sua gara di casa, ma dopo la corsa l'equipe medica ha prospettato un nuovo intervento alla mano per Nakagami.

MotoGP | Nakagami: preoccupano le condizioni della mano
Carica lettore audio

Il pilota della Honda ha lasciato Motegi con sentimenti contrastanti. Da un lato con la soddisfazione di aver corso davanti ai tifosi giapponesi che, dopo due anni di assenza della gara dal calendario a causa del Covid, hanno potuto di nuovo sedersi sugli spalti di questo pittoresco circuito per tifare l'unico pilota di casa impegnato full time in MotoGP.

Dall’altro, però, l’essere sceso in pista a Motegi potrebbe costare caro al giovane di Chiba. Nakagami, infatti, è arrivato in patria dopo essere stato protagonista ad Aragón di una brutta caduta che gli ha provocato ferite lacerocontuse alla mano destra con danni ai legamenti dell'anulare e del mignolo. L'infortunio è stato così grave che Nakagami si è dovuto sottoporre ad un intervento chirurgico ed anche a diversi controlli medici a Motegi, ottenendo il via libera per salire in moto.

Il dolore, in particolare quello al mignolo, è aumentato con il passare delle sessioni diventando quasi insopportabile la domenica quando i 24 giri di gara, disputati con la pista asciutta e sotto il sole, hanno trasformato il Gran Premio in un calvario per "Taka".

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda

Takaaki Nakagami, Team LCR Honda

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

Il pilota del team LCR, che ha tagliato il traguardo con 43 secondi di ritardo dal vincitore Jack Miller, ha chiuso in ultima posizione, felice del risultato ottenuto, ma mezzo intontito dal dolore. Nelle prossime ore si vedrà se le conseguenze della sua partecipazione alla gara lo costringeranno a saltare l’appuntamento di Buriram di domenica prossima.

"Il mio obiettivo era finire la gara, perché sapevo che sarebbe stato un incubo a causa dell'infortunio al dito. Non ero sicuro di riuscirci”.

“Sono molto contento nonostante il risultato. Sabato pomeriggio, dopo le qualifiche, il mio mignolo non aveva un bell'aspetto e la situazione è peggiorata dopo la gara", ha riassunto Takaaki Nakagami confermato con la sua attuale squadra anche nel 2023 quando avrà Alex Rins come compagno di team.

"Sapevo che sarebbe stato rischioso, ma le sessioni di sabato e la gara di domenica hanno peggiorato le cose. Sono deluso dal risultato, ma orgoglioso di me stesso. Ho corso perché eravamo in Giappone, se non ci fosse stato questo appuntamento in calendario non l'avrei fatto", ha aggiunto Nakagami che martedì si recherà da uno specialista della mano e, a seconda del parere del medico, deciderà se recarsi o meno in Thailandia.

"Dopo la gara lo staff medico ha controllato di nuovo la mia mano e mi ha detto che era grave e che dovevo valutare se sottopormi a un'altra operazione o meno. La priorità al momento è la mia salute, soprattutto se finisco così indietro".

Leggi anche:
condivisioni
commenti
Video | Report MotoGP: Il "braccino" di Pecco può costare un Mondiale?
Articolo precedente

Video | Report MotoGP: Il "braccino" di Pecco può costare un Mondiale?

Prossimo Articolo

MotoGP | Brembo rende omaggio ad Andrea Dovizioso

MotoGP | Brembo rende omaggio ad Andrea Dovizioso