MotoGP
30 apr
-
03 mag
Evento concluso
14 mag
-
17 mag
Evento concluso
28 mag
-
31 mag
Prossimo evento tra
2 giorni
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
9 giorni
18 giu
-
21 giu
Canceled
25 giu
-
28 giu
Canceled
09 lug
-
12 lug
Canceled
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
72 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
79 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
93 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
107 giorni
G
GP di Aragon
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
122 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
129 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
142 giorni
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
150 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
156 giorni
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
171 giorni
20 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
178 giorni
G
GP di Valencia
27 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
185 giorni

MotoGP, Mugello, Warm-Up: Marquez al top, ma risale Dovizioso. Rossi sempre indietro

condivisioni
commenti
MotoGP, Mugello, Warm-Up: Marquez al top, ma risale Dovizioso. Rossi sempre indietro
Di:
2 giu 2019, 08:17

Il pilota della Honda si conferma il punto di riferimento, precedendo la Suzuki di Mir, che però usa la gomma soft al posteriore. Dovizioso risale la china ed è terzo, mentre Valentino rimane in quindicesima posizione.

Dopo la pole position, Marc Marquez ha messo in chiaro di volersi prendere anche la gara al Mugello, mettendo tutti in fila nel Warm-Up di questa mattina. Il pilota della Honda, che è stato il solo a girare con una gomma media all'anteriore ed una dura al posteriore è stato anche l'unico capace di scendere sotto al muro dell'1'47" con un crono di 1'46"930.

La concorrenza però non è troppo distante, anche se va detto che il diretto inseguitore Joan Mir ha ottenuto il suo 1'47"019 montando una gomma soft sul posteriore della sua Suzuki. La nota lieta della mattinata però arriva dal box Ducati ed in particolare dal lato di Andrea Dovizioso, che finalmente è riuscito a portarsi nelle posizioni che gli competono al Mugello.

Il forlivese ha chiuso terzo a 124 millesimi con una coppia di gomme medie, scelta che è andata per la maggiore nei 20 minuti del turno mattutino. Il discorso di "Desmodovi" può valere anche per Alex Rins, quarto con la seconda Suzuki, ma pure lui con una coppia di medie. Lo spagnolo ad inizio sessione si è anche reso protagonista di un drittone nella ghiaia della prima chicane, tornando comunque in pista senza particolari conseguenze.

A completare la top 5 c'è la prima delle Yamaha, che ancora una volta è quella del francese Fabio Quartararo, attardato di poco più di due decimi. Settimo tempo invece per l'altra Ducati ufficiale di Danilo Petrucci, che ha chiuso alle spalle pure della Honda LCR di Takaaki Nakagami. Top 10 poi anche per la KTM, grazie all'ottimo ottavo tempo staccato da Pol Espargaro, mentre il fratello Aleix è 11esimo con l'Aprilia.

Continuano a faticare parecchio invece le due Yamaha ufficiali, che non sono riuscite a fare meglio del 14esimo e del 15esimo tempo con nell'ordine Maverick Vinales e Valentino Rossi, separati di appena un millesimo tra loro, ma ad oltre otto decimi di distacco dalla vetta.

Alle loro spalle c'è l'altra Aprilia di Andrea Iannone, che almeno ha fatto un passo avanti rispetto all'ultimo posto in griglia, tallonata dalla Yamaha Petronas di un Franco Morbidelli che è stato il solo a lavorare con una coppia di gomme dure. Ancora notte fonda poi per Jorge Lorenzo, 18esimo ad oltre 1"1 con la seconda Honda ufficiale.

Da segnalare, infine, la caduta di Miguel Oliveira alla curva 9: il portoghese della KTM Tech 3 comunque si è rialzato senza problemi ed ha anche ripreso la via della pista con la sua seconda moto, chiudendo comunque al fondo della classifica, alle spalle anche del compagno Hafizh Syahrin.

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Spain Marc Márquez Alenta Honda 11 1'46.930     176.582
2 Spain Joan Mir Suzuki 11 1'47.019 0.089 0.089 176.435
3 Italy Andrea Dovizioso Ducati 11 1'47.054 0.124 0.035 176.378
4 Spain Alex Rins Suzuki 9 1'47.115 0.185 0.061 176.277
5 France Fabio Quartararo Yamaha 11 1'47.178 0.248 0.063 176.174
6 Japan Takaaki Nakagami Honda 11 1'47.291 0.361 0.113 175.988
7 Italy Danilo Petrucci Ducati 9 1'47.371 0.441 0.080 175.857
8 Spain Pol Espargaro KTM 11 1'47.411 0.481 0.040 175.792
9 Spain Tito Rabat Ducati 11 1'47.483 0.553 0.072 175.674
10 Italy Michele Pirro Ducati 11 1'47.528 0.598 0.045 175.600
11 Spain Aleix Espargaro Aprilia 11 1'47.529 0.599 0.001 175.599
12 Australia Jack Miller Ducati 11 1'47.730 0.800 0.201 175.271
13 United Kingdom Cal Crutchlow Honda 11 1'47.750 0.820 0.020 175.238
14 Spain Maverick Viñales Yamaha 11 1'47.756 0.826 0.006 175.229
15 Italy Valentino Rossi Yamaha 11 1'47.757 0.827 0.001 175.227
16 Italy Andrea Iannone Aprilia 11 1'47.759 0.829 0.002 175.224
17 Italy Franco Morbidelli Yamaha 11 1'47.908 0.978 0.149 174.982
18 Spain Jorge Lorenzo Honda 10 1'48.102 1.172 0.194 174.668
19 Italy Francesco Bagnaia Ducati 9 1'48.263 1.333 0.161 174.408
20 France Johann Zarco KTM 11 1'48.461 1.531 0.198 174.090
21 Czech Republic Karel Abraham Ducati 11 1'48.573 1.643 0.112 173.910
22 Malaysia Hafizh Syahrin KTM 10 1'48.844 1.914 0.271 173.477
23 Portugal Miguel Oliveira KTM 8 1'49.121 2.191 0.277 173.037
Prossimo Articolo
LIVE MotoGP, GP d'Italia: Warm-Up

Articolo precedente

LIVE MotoGP, GP d'Italia: Warm-Up

Prossimo Articolo

LIVE MotoGP, GP d'Italia: Gara

LIVE MotoGP, GP d'Italia: Gara
Carica commenti