Bradl e l'Aprilia a soli 173 millesimi dall'impresa Q2

Miglior qualifica stagionale per le RS-GP di Noale, con anche Bautista che scatterà 16esimo a Motegi

Con la migliore qualifica della stagione in casa Aprilia Racing Team Gresini, Stefan Bradl sfiora l’impresa della qualificazione alla Q2, che manca per soli 173 millesimi. Stefan si classifica infatti terzo nella prima sessione valida per la definizione della griglia di partenza in 1'45"432, posizione che gli vale il tredicesimo posto globale e quindi la miglior posizione della quinta fila per la partenza di domani. Bene anche Alvaro Bautista che (sesto nella Q1 in 1'45"608) conquista la sedicesima casella di partenza e dunque la sesta fila. Si tratta della miglior qualifica in casa Aprilia dall’inizio di questa stagione di esordio della RS-GP e testimonia dei buoni progressi messi in luce durante tutto il weekend giapponese.

Romano Albesiano (Responsabile Aprilia Racing): "Questa pista è molto impegnativa e costituisce un esame importante per tutti. Quindi per noi in particolare è un banco prova estremamente significativo. L'avere conquistato proprio qui la miglior qualifica dell'anno conferma i progressi che abbiamo realizzato su tutti i fronti, veicolo, motore, elettronica. Progressi realizzati grazie al gran lavoro sia a casa, sia in pista. Anche la messa a punto per la gara è soddisfacente per entrambi i piloti, quindi non ci resta che aspettare di conoscere le condizioni meteo di domani".

Fausto Gresini (Team Manager): "Quella di oggi è stata la nostra migliore qualifica dell’anno, senza dubbio: siamo rimasti più vicini ai nostri rivali ed è stato bello lottare per l’accesso alla Qualifica 2. Un risultato di questo tipo, soprattutto su una pista sulla quale non avevamo riferimenti, è estremamente positivo e ci fa guardare al futuro con ottimismo. Ora ci prepariamo a una gara che, come sempre, non sarà facile ma nella quale sappiamo di poter lottare per la zona punti con entrambi i piloti".

Stefan Bradl: "Oggi entrare nella Qualifica 2 sarebbe stato un risultato fantastico, ci siamo andati vicini e possiamo essere soddisfatti del lavoro che abbiamo fatto. Non soltanto per l’ottimo giro nella Q1, ma anche perché nell’ultimo turno di libere abbiamo raggiunto un ottimo passo gara. Questa mattina abbiamo lavorato molto con le gomme usate, per provare a ovviare ai problemi che ultimamente ci hanno rallentato nel finale della gara per mancanza di grip. Nel pomeriggio siamo riusciti a trovare delle buone soluzioni, anche lavorando sulle sospensioni, per cui spero proprio che domani ci sarà bel tempo per poter fare una bella gara e ottenere punti".

Alvaro Bautista: "Girare in 45 e sei non è davvero male, anche se non mi sono trovato subito bene con la prima gomma che scivolava. La seconda è andata molto meglio e così ho cercato di spingere al massimo ma dobbiamo ancora lavorare per migliorare la staccata visto che ancora non riesco a fermare la moto come vorrei. Ora dobbiamo concentrarci sul passo gara dove dobbiamo riuscire a essere più costanti anche quando la gomma cala. Abbiamo i dati di oggi da analizzare per capire quale soluzione scegliere. Poi, naturalmente, siamo tutti in attesa di capire il meteo, visto che la possibilità di pioggia pare concreta".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento Gran Premio del Giappone
Sub-evento Qualifiche
Circuito Twin Ring Motegi
Piloti Alvaro Bautista , Stefan Bradl
Team Gresini Racing
Articolo di tipo Ultime notizie