Sensazioni positive nel box Aprilia dopo i primi turni

Bradl si è addirittura arrampicato fino al decimo posto in FP1, mentre il traffico ha rallentato Bautista

Sensazioni positive nel box Aprilia dopo i primi turni
Stefan Bradl, Aprilia Racing Team Gresini e Nicky Hayden e Eugene Laverty, Aspar MotoGP Team
Alvaro Bautista, Aprilia Racing Team Gresini
Stefan Bradl, Aprilia Racing Team Gresini
Stefan Bradl, Aprilia Racing Team Gresini
Stefan Bradl, Aprilia Racing Team Gresini e Maverick Viñales, Team Suzuki MotoGP e Eugene Laverty, A
Stefan Bradl, Aprilia Racing Team Gresini
Alvaro Bautista, Aprilia Racing Team Gresini e Hector Barbera, Avintia Racing
Alvaro Bautista, Aprilia Racing Team Gresini
Alvaro Bautista, Aprilia Racing Team Gresini
Stefan Bradl, Aprilia Racing Team
Stefan Bradl, Aprilia Racing Team Gresini

Nella prima giornata di prove a Motegi, in vista della gara MotoGp di domenica, entrambi i piloti dell’Aprilia Racing Team Gresini sembrano essere partiti col piede giusto. In particolare Stefan Bradl, nella prima sessione, ha portato la sua Aprilia al decimo posto della classifica, realizzando il miglior piazzamento della RS-GP in un turno di prove dall’inizio del Mondiale.

Nel pomeriggio Stefan, impegnato nel provare assetti diversi, non si è migliorato e ha chiuso la combinata delle due sessioni col 13esimo posto globale in 1'46"371. Alvaro Bautista invece, dopo aver lavorato al mattino sul passo gara e la costanza di rendimento, ha migliorato il suo riscontro cronometrico nel secondo turno chiudendo al 22esimo posto (1'46"974), rallentato nel suo tentativo di fare meglio da traffico in pista, sul finire della FP2.

Romano Albesiano (Responsabile Aprilia Racing): "Abbiamo iniziato abbastanza bene, sia Stefan sia Alvaro sembrano aver subito imboccato una via di lavoro proficua. Su questa pista è fondamentale frenare e accelerare in maniera efficace, e gli assetti provati sembrano positivi, soprattutto lato Bradl. Stiamo monitorando strettamente anche i classici punti critici di questa pista, ovvero l’utilizzo dei materiali frenanti e il consumo di carburante. Alvaro avrebbe meritato un piazzamento decisamente migliore ma quello che conta in questo momento sono le buone sensazioni che entrambi i piloti hanno portato a casa".

Fausto Gresini (Team Manager): "In questa prima giornata il distacco dai nostri rivali è apparso subito inferiore rispetto ad altre occasioni e ciò è senza dubbio una piacevole sorpresa: ogni volta che affrontiamo una pista nuova, sulla quale non abbiamo riferimenti, ci troviamo infatti di fronte a un’incognita. Entrambi i nostri piloti sono invece stati subito veloci, soprattutto Stefan, ma va detto che anche Alvaro ha messo in mostra le potenzialità per ottenere dei riscontri migliori. È stato un inizio positivo, adesso continuiamo a lavorare per migliorare ancora".

Alvaro Bautista: "Al mattino abbiamo lavorato essenzialmente per trovare un buon assetto per iniziare il weekend. Al pomeriggio poi abbiamo fatto prove con diversi settings ma non mi sono piaciuti quindi siano tornati alle soluzioni del primo turno. Nella FP2 ho migliorato il tempo del mattino ma avrei potuto fare molto meglio. Nel momento decisivo, sul finale, non sono riuscito a fare un giro pulito a causa del traffico, mi sono trovato davanti piloti più lenti che mi hanno rallentato molto. Ma è stato un buon inizio, ora dobbiamo lavorare soprattutto per migliorare nelle staccate che qui sono decisive e nelle quali faccio ancora fatica a fermare la moto come vorrei".

Stefan Bradl: "Il primo turno di prove libere, questa mattina, è stato estremamente positivo, nonostante una lieve scivolata nella quale sono incappato proprio nel finale, che comunque non ci ha creato alcun problema. Nel pomeriggio ho continuato a trovarmi a mio agio e abbiamo potuto provare diverse soluzioni di assetto con l’obiettivo di migliorare il comportamento della moto in inserimento di curva. Su questo circuito, che presenta molti punti di frenata, è un aspetto molto importante, per cui domani andremo alla ricerca di una soluzione che ci consenta di essere più efficaci su questo fronte".

condivisioni
commenti
Iannone: "Siamo abbastanza veloci e costanti"
Articolo precedente

Iannone: "Siamo abbastanza veloci e costanti"

Prossimo Articolo

Motegi, Libere 3: Lorenzo davanti alle due Ducati

Motegi, Libere 3: Lorenzo davanti alle due Ducati
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021