Rossi: "14 punti sembrano molti, ma non lo sono"

Rossi: "14 punti sembrano molti, ma non lo sono"

Il "Dottore" è ottimista in vista dell'avvio della tripletta asiatica e ritiene fondamentale battere Lorenzo in Giappone

Siamo arrivati ormai a pochi giorni dall'inizio della tripletta asiatica della MotoGP, che rischia di essere fondamentale nel duello per il titolo iridato che vede opposte le due Yamaha di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo. Si parte questo fine settimana in Giappone, a Motegi, dove il "Dottore" non vince addirittura dal 2008.

Tuttavia, il pesarese ne parla come di una pista sulla carta favorevole: "Siamo in viaggio verso Motegi per cominciare una parte molto importante della stagione. Motegi è un pista che mi piace molto. Qui ho fatto delle buone gare in passato e anche l'anno scorso ho vissuto un buon fine settimana, anche se Jorge era più forte di me e quindi ha vinto".

L'obiettivo infatti è attaccare, perché ritiene che il vantaggio sulla M1 gemella sia ancora troppo contenuto: "Per questo motivo dovrò dare tutto, perché ci sono solo 14 punti tra me e lui. Questi possono sembrare molti, ma sono pochi. Dobbiamo dare il massimo perché siamo competitivi, o almeno questo è quello che abbiamo dimostrato fino a questo punto. Ci saranno tre gare di fila e sarà importante non commettere errori, ma allo stesso assicurarsi di ottenere i migliori risultati possibili".

Durante i test Michelin della settimana scorsa ad Aragon il nove volte iridato è anche incappato in una scivolata, ma fortunatamente non lo ha pagato particolarmente dal punto di vista fisico: "Mi sento bene: ad Aragon durante i test sono caduto ma non ho avuto particolari conseguenze, solo una piccola abrasione sul braccio. Sto bene e sono pronto per la tripletta".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Valentino Rossi
Articolo di tipo Ultime notizie