Marquez: "Soffro di più con il set-up che per la mano"

Marc deve sistemare soprattutto l'elettronica della sua Honda, mentre l'infortunio non pare preoccuparlo

I commenti di Marc Marquez alla fine della prima giornata di prove del Gp del Giappone hanno quasi stupito. Ci si attendeva di sentirgli dire che la mano operata appena la settimana scorsa lo ha infastidito, visto che si trova solamente in settima posizione, invece il pilota della Honda ha detto di avere problemi soprattutto con la messa a punto della sua RC213V e che per ora l'infortunio non lo ha impensierito particolarmente.

"Oggi la mano logicamente mi ha fatto un po' male, ma almeno mi consente di guidare. Tutto sommato va abbastanza bene, anche se per il momento ho fatto solo dei run di quattro o cinque giri. Stiamo soffrendo di più con la messa a punto della moto ed in particolare con l'elettronica, che credo che sia l'aspetto su cui dobbiamo lavorare di più. Oggi poi ho provato a gestire un po' la forza della mano, perché ho paura che utilizzandola al 100% potrei pagarlo domani" ha detto "El Cabronsito".

Avendo anche qualche difficoltà, Marc non è riuscito neppure a chiarirsi le idee su quale possa essere la gomma migliore da utilizzare al posteriore: "Pomeriggio io ho lavorato al contrario rispetto a tutti gli altri: ho cominciato con la soft e poi alla fine ho messo la media, ma ho fatto solo due giri, quindi domani la dovrò provare in maniera più approfondita. Sembra che gli altri abbiano fatto un buon ritmo con entrambe, quindi sarà importante cercare di capire come cala la soft e come cala la media".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento Gran Premio del Giappone
Circuito Twin Ring Motegi
Piloti Marc Márquez Alenta
Team Repsol Honda Team
Articolo di tipo Commento