Iannone: "Mi opererò alla spalla il 17 novembre"

Andrea si è detto non sorpreso della sua posizione in campionato e fiducioso per il 2016 con Michelin

Iannone: "Mi opererò alla spalla il 17 novembre"
Andrea Iannone, Ducati Team
Dani Pedrosa, Repsol Honda Team e Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing e Andrea Iannone, Ducati Te
Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team e Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Il terzo qualificato Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team
Carica lettore audio

Andrea Iannone è senza dubbio la sorpresa più gradita in questo 2015 in casa Ducati. Il pilota di Vasto si trova attualmente in quarta posizione nel mondiale, ad appena 12 lunghezze dal terzo posto occupato per ora dal campione del mondo in carica della MotoGP Marc Marquez. 

L'ex pilota del team Pramac ha compiuto un salto di qualità importante nel corso di questa stagione, risultando un pilota molto più maturo e in grado di evitare errori che in passato lo avevano inserito tra i rider veloci ma molto incostanti e incline a cadere troppo spesso. Nelle ultime settimane Iannone ha messo nel mirino Marquez e, soprattutto il terzo posto nel mondiale, che sarebbe per lui e per Ducati un risultato di grande importanza dopo le difficoltà incontrate dal team di Borgo Panigale nel corso delle ultime stagioni. 

"Per come ho finito lo scorso anno sapevo di poter crescere. E' stato importante mantenere la stessa squadra degli ultimi anni, ma non mi aspettavo a tre quarti della stagione di essere a meno dodici da Marc Marquez. Basandomi su quel che avevo vissuto nelle ultime stagioni, avrei detto che non era fattibile. Però, dopo il debutto in Qatar mi sono detto 'perché no?'. Quando abbiamo avuto l'opportunità, abbiamo attaccato senza scrupoli. Superare Marquez sarà difficile, ma non impossibile", ha dichiarato Anrea in un'intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport. 

Nelle ultime gare, però, Iannone dovrà fare i conti con una spalla malconcia, con cui convive dal Gran Premio di Francia corso a Le Mans. Le ultime quattro gare della stagione saranno difficili, ma dopo i test di fine anno previsti a Valencia i giorni dopo l'ultima gara Iannone sarà operato per prepararsi poi alla stagione 2016. L'operazione sarà svolta con la tecnica Latarjet-Bristow e per 15 giorni Iannone dovrà tenere il braccio immobilizzato. I 15 giorni successivi saranno utilizzati per una riabilitazione passiva dell'arto. Dopo due mesi dall'operazione inizierà il lavoro con i pesi per riacquistare massa muscolare e la piena funzionalità dell'arto.

"Il problema alla spalla me lo porto dietro da Le Mans e so come gestirlo. Tre gare saranno un grande stress, soffro sorpattutto nei giorni dopo la gara, ma il lavoro con la Clinica Mobile mi sta aiutando. Per l'operazione alla spalla abbiamo già fissato la data: il 17 novembre, la settimana dopo i test di Valencia. Mi opererà il Dottor Porcellini, poi il recupero sarà dai 60 ai 90 giorni". 

Iannone sarà chiamato a un 2016 quantomeno comparabile a questa stagione di debutto con il team ufficiale Ducati, ma vi sarà l'incognita gomme. Dal prossimo anno le MotoGP calzeranno le Michelin, che promettono di aiutare i piloti che prediligono maggior percorrenza in curva, meno invece chi è abituato a frenare forte e inserire la moto a velocità minori. 

"Il mio obiettivo per il 2016? Bisognerà capire come si adatteranno le Michelin alla moto. Si dice che, rispetto alle Bridgestone, favoriscano chi ha nella percorrenza di curva un punto forte. E' il mio cao, speriamo...".

condivisioni
commenti
Iannone: "Spero che la spalla non mi faccia troppo male"
Articolo precedente

Iannone: "Spero che la spalla non mi faccia troppo male"

Prossimo Articolo

Chi vince a Motegi non vince (quasi) mai il Mondiale

Chi vince a Motegi non vince (quasi) mai il Mondiale
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021