Dovizioso: "Peccato, avevamo un potenziale da podio"

Il ducatista è stato quello che più di tutti ha patito il degrado delle gomme, chiudendo solo quinto

Andrea Dovizioso ha chiuso al quinto posto il Gp del Giappone, che si è disputato oggi sul circuito Twin Ring Motegi. In partenza il forlivese, che scattava dalla seconda fila grazie al quarto tempo fatto segnare ieri in qualifica, è riuscito subito a risalire al terzo posto ed ha poi mantenuto la posizione fino al decimo giro.

Nel corso dell’undicesima tornata il pilota di Forlimpopoli è stato superato da Dani Pedrosa, che poi avrebbe vinto la gara, e nei giri successivi ha dovuto rallentare il suo passo a causa del degrado progressivo degli pneumatici rain. A quattro giri dalla fine Andrea non ha potuto difendersi dall’attacco di Marquez e quindi ha concluso al quinto posto.

"Oggi non eravamo messi male come passo, ma dopo qualche giro la gomma anteriore si è deteriorata, e non sono più riuscito a frenare con efficacia. E’ stata una situazione un po’ strana, perché il consumo delle gomme sicuramente l’hanno avuto tutti ma nel mio caso, già all’inizio e con la pista ancora bagnata, si chiudeva continuamente l’anteriore e non potevo forzare" ha detto "Desmodovi".

"È stato davvero un peccato perché avevamo un buon passo di gara e credo che ci saremmo potuti giocare il podio. Abbiamo comunque portato a casa un quinto posto in condizioni difficili perché non è stato facile riuscire ad arrivare fino a fine gara. Peccato perché il nostro potenziale oggi era decisamente più alto" ha concluso.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento Gran Premio del Giappone
Circuito Twin Ring Motegi
Piloti Andrea Dovizioso
Team Ducati Team
Articolo di tipo Commento