Morbidelli: "La MotoGP mi è sembrata come un’astronave!"

Il pilota romano al debutto con la Yamaha ufficiale è stato il pilota più veloce con la M1: Franco ha fatto il suo debutto nel factory team dopo l'operazione al ginocchio che lo ha costretto a una sosta di tre mesi. "Nei primi quattro o cinque giri mi sono davvero impressionato, poi ho cercato di riprendere la mano il più in fretta possibile e sono stato più veloce di quanto pensassi".

Morbidelli: "La MotoGP mi è sembrata come un’astronave!"

Per Franco Morbidelli è stato un ritorno importante: dopo tre mesi di assenza è tornato in sella su una MotoGP e ad attenderlo c’era la Yamaha M1 del factory team, anziché la versione 2019 che ha lasciato al team Petronas.

In mezzo c'è stata un’estate difficile in cui tutto è cambiato mentre era alle prese con la rieducazione del ginocchio sinistro operato per risolvere il problema al menisco e al crociato anteriore dopo l’intervento chirurgico eseguito a Bologna dal dottor Marcacci che si è reso necessario a fine giugno.

Per Franco è stato come un primo giorno di scuola, dove intorno a lui è letteralmente cambiato tutto, dalla classe ai compagni, ma il pilota romano è consapevole della grande opportunità che gli è capitata ereditando in anticipo sui piani iniziali la moto che era di Maverick Vinales.

La pioggia del pomeriggio ha reso più delicata la situazione, ma certamente ha favorito un rientro graduale di Franco in MotoGP che ha chiuso nel festival Ducati come il miglior pilota Yamaha al 16esimo posto…
“Dopo tre mesi di assenza una MotoGP mi è sembrata come un’astronave: la velocità è veramente molto elevata e nei primi quattro o cinque giri mi sono davvero impressionato, poi ho cercato di riprendere la mano il più in fretta possibile”.

Leggi anche:

Ti è mancato il campionato e salire sulla moto?
“Sicuramente mi è mancato, fino a quindici giorni fa fa non ero in grado di guidare la moto, ma c’è stato un grande miglioramento nell’ultima settimana. E, quindi, siamo venuti a Misano senza sapere che cosa aspettarci”.

Il riscontro sembra positivo…
“Sono contento di essere stato in grado di guidare la M1 e per di più sono stato anche abbastanza veloce e, quindi, tanto meglio. Adesso non vedo l’ora di continuare il programma di lavoro per vedere il miglioramento fisico che sto avendo”.

“Per arrivare al top ci vorrà ancora un po’ di tempo, ma sicuramente la situazione andrà a risolversi e, quindi, sono contentissimo di questa giornata”.

Quali differenze hai sentito fra la Yamaha 2019 e quella factory?
“Ho notato delle differenze, ma dopo essere stato così tanto lontano dalle piste, non mi sento di esprimere un giudizio subito. Oggi ho dovuto scoprire come mi sentivo, come reagiva la gamba, ho dovuto prendere contatto con la moto per provare delle soluzioni. Complessivamente è stato un buon giorno per me…”.

Il bagnato ha ulteriormente complicato il lavoro?
“Sono felice di rientrare a Misano e sull’acqua mi sono trovato bene, perché il bagnato mi piace…”.

Franco Morbidelli, Yamaha Factory Racing
Franco Morbidelli, Yamaha Factory Racing
1/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Yamaha Factory Racing
Franco Morbidelli, Yamaha Factory Racing
2/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Yamaha Factory Racing
Franco Morbidelli, Yamaha Factory Racing
3/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
4/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
5/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Yamaha Factory Racing
Franco Morbidelli, Yamaha Factory Racing
6/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Yamaha Factory Racing
Franco Morbidelli, Yamaha Factory Racing
7/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Yamaha Factory Racing
Franco Morbidelli, Yamaha Factory Racing
8/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
SRT diventa RNF Racing e resta in MotoGP fino al 2026
Articolo precedente

SRT diventa RNF Racing e resta in MotoGP fino al 2026

Prossimo Articolo

Bagnaia: “Funziona tutto da subito, proprio come ad Aragon”

Bagnaia: “Funziona tutto da subito, proprio come ad Aragon”
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021