Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie
MotoGP GP di Germania

MotoGP | Morbidelli: "Devo tutto a VR46, correre con loro chiuderebbe il cerchio"

Un rinvigorito Franco Morbidelli ha concluso il Gran Premio di Germania in quinta posizione dopo aver lottato per il podio e aver accarezzato l'idea di vincere. Sul futuro, il romano sogna la Ducati del team VR46, che sarebbe la chiusura di un cerchio".

Franco Morbidelli, Pramac Racing

Franco Morbidelli, Pramac Racing

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Non si vedeva così in forma da tanto tempo, ma il Franco Morbidelli del 2020, quello che aveva accarezzato il sogno mondiale con la Yamaha dell’allora team Petronas, è tornato prepotentemente alla ribalta nel Gran Premio di Germania. Il portacolori Pramac ha dato prova di una grande crescita in questa prima metà di stagione e si è ritrovato a combattere per le posizioni del podio, pur avendo concluso la gara in quinta posizione.

“Una versione di me che non si vedeva da un po’”, racconta l’alfiere Pramac ai media una volta conclusa la gara. “Sono contento che sia ritornata fuori. Sono un po’ di gare che mi ritrovo lì, che vedo il podio e che posso arrivare lì. Ma questa qui un po’ di più. A un certo punto ho pensato che mi toccava vincere! Quindi bene, è stato un weekend positivo che serve a tutti”.

Gestire le gomme era la chiave per arrivare in fondo lottando e puntando a un’ottima posizione. Morbidelli ha spinto molto, arrivando agli ultimi giri con gomme praticamente finite: “Quando ho passato Pecco ho visto in poco tempo +0.8 e ho capito che stava gestendo. Ho visto che arrivavo con quella velocità su Jorge e ho capito che stavano gestendo entrambi. Ma ho anche voluto vedere cosa succedeva, ma le gomme sono finite”.

L’ha sognata la vittoria, l’ha anche quasi sfiorata. Nelle prime fasi di gara si è ritrovato in seconda posizione, all’inseguimento del leader Jorge Martin (prima che finisse nella ghiaia) e davanti al campione in carica Pecco Bagnaia. Nel mezzo della lotta mondiale, Morbido ha avuto forse qualche remora di troppo e ha preferito non diventare arbitro del campionato, riflettendo bene sui sorpassi da fare.

Franco Morbidelli, Pramac Racing

Franco Morbidelli, Pramac Racing

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

“Un po’ ci ho pensato”, rivela. “Quando ero dietro a Pecco e Jorge, un po’ di timore reverenziale ce l’avevo. Non troppo, questo non è il momento di avere quel tipo di timore, ma ce l’ho avuto. Lavorerò su questo per liberarmi da questa cosa, perché ancora la storia del campionato è lunga. Oggi mi sono trovato a domandarmi ‘quando li passo?’. Ho cercato di essere sempre il più pulito possibile sia con Pecco che con Jorge. A lui non sono arrivato, ma mentre mi avvicinavo con quella velocità mi domandavo ‘come lo passo? Dove lo passo?’”.

Al Sachsenring abbiamo visto un Morbidelli combattivo, protagonista e costantemente nelle posizioni di vertice. Il romano non si è risparmiato nemmeno con i sorpassi, è stato in bagarre con Enea Bastianini, che l’ha superato nel finale, e con Marc Marquez, con cui ha avuto un contatto alla prima curva in un duello: “Marc? Non l’ho visto. Sono arrivato lungo, pensavo non ci fosse nessuno, invece a un certo punto c’era lui. È molto bravo a buttarsi dentro alla fine, ma non è successo niente, quindi è andata bene”.

In un weekend dove spettacolo e colpi di scena non sono mancati, c’è stato spazio anche per il mercato: Morbidelli è uno dei piloti che non ha ancora scelto (o rivelato) il proprio futuro, ma tutto lascia pensare che nel 2025 vestirà i colori del team VR46.  

“Sicuramente mi piacerebbe, sarebbe la chiusura di un cerchio”, spiega. “Correre per Vale sarebbe una storia fantastica. Sono loro che mi hanno reso il pilota che sono oggi e la persona che sono oggi. Devo tantissimo a tutto il gruppo VR, non solo a Vale. Praticamente tutto. Riuscire a tornare a vincere già quest’anno con Pramac sarebbe fantastico e farlo con VR46 non ci voglio neanche pensare ancora!”.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente MotoGP | Penalizzati Augusto Fernandez, Zarco e Bradl per la pressione gomme
Prossimo Articolo MotoGP | Alex Marquez: “Cambierei i miei 40 podi per questo con Marc”

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia