Misano, Warm-Up: Marquez prova a intimorire Lorenzo

Solo Marc scende sotto all'1'33" e rifila sei decimi a Jorge. Valentino solamente sesto ad oltre un secondo

Dopo due giorni di assoluto dominio di Jorge Lorenzo, questa mattina Marc Marquez ha provato a destabilizzare il maiorchino con una grande prestazione nel Warm-Up del Gp di San Marino e della Riviera di Rimini. Scampato ad un bel brivido quando ha rischiato di tamponare la Ducati Avintia di Hector Barbera nella parte più veloce della pista, il pilota della Honda ha stampato un 1'32"054 che lo ha reso l'unico in grado di infrangere il muro dell'1'33" in questa mattinata.

Una prestazione importante, con cui ha distanziato di ben sei decimi la Yamaha di Lorenzo, anche se Jorge ha mostrato nuovamente di poter girare con una certa scioltezza sul passo dell'1'33" basso, mentre "El Cabronsito" probabilmente ha avuto più alti e bassi nell'arco dei 20 minuti a disposizione.

In terza posizione a sorpresa si è issata la Ducati di Andrea Iannone. A stupire non è tanto il piazzamento del pilota di Vasto, quanto la scelta che ha fatto a livello di gomme: il suo tempo è arrivato infatti con la soft al posteriore ed è curioso visto che si parla di un possibile problema legato al degrado nell'arco della corsa.

In quarta posizione c'è l'altra Honda di Dani Pedrosa, con la Yamaha Tech 3 di Pol Espargaro a completare la top five. Rispetto alle qualifiche sembra quindi aver fatto di nuovo un passo indietro Valentino Rossi: il "Dottore" è sesto e si ritrova ad oltre un secondo da Marquez, ma anche a ben quattro decimi dalla M1 gemella.

Rispetto a ieri si conferma in ottava posizione Andrea Dovizioso, che con la sua Ducati ha chiuso alle spalle della Yamaha Tech 3 di Bradley Smith, mentre con la gomma media al posteriore Michele Pirro è arretrato fino alla decima posizione, dietro anche alla Honda di Scott Redding. Fuori dalla top ten, dunque, entrambe le Suzuki, con Barbera che invece è il migliore delle "Open" in 15esima piazza.

Passettino avanti anche da parte dell'Aprilia RS-GP di Stefan Bradl, risalito fino alla 17esima posizione, mentre è piuttosto attardato Danilo Petrucci, che si ritrova addirittura 19esimo con la Ducati Pramac. Sempre in coda al gruppo, infine, il sammarinese Alex De Angelis e Claudio Corti.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo , Andrea Iannone
Team Repsol Honda Team , Ducati Team
Articolo di tipo Prove libere