Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia
Ultime notizie
MotoGP GP di San Marino

MotoGP | Misano, Warm-Up: Bagnaia svetta nella tripletta Ducati

Il campione del mondo, che oggi sfoggia una livrea celebrativa gialla, ha guidato il tris delle Desmosedici GP, precedendo Bezzecchi e Martin, che lo avrebbe battuto se non si fosse visto cancellare il giro migliore. Alle loro spalle c'è la KTM di Binder, mentre Pedrosa è rimasto più indietro. Fuori dalla top 10 Quartararo, mentre Marc Marquez è addirittura penultimo.

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Il trio delle meraviglie dei ducatisti ha continuato a dominare la scena del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini anche nel Warm-Up, anche se rispetto alla Sprint di ieri si sono invertite le posizioni. Il più veloce è stato infatti Pecco Bagnaia, che oggi sfoggia una livrea celebrativa gialla sulla sua Desmosedici GP, come già accaduto sempre a Misano per le Panigale V4 di Alvaro Bautista e Michael Rinaldi in occasione del round del Mondiale Superbike.

Il leader del Mondiale, che è ancora alle prese con la gamba destra dolorante come conseguenza dell'incidente di domenica scorsa a Barcellona ha girato con regolarità sull'1'31" alto, con un best di 1'31"785. Ad onor del vero, il vincitore della Sprint di ieri Jorge Martin aveva fatto segnare anche un tempo migliore, ma se lo è visto cancellare per essere andato oltre i track limits, quindi alla fine si è dovuto accontentare del terzo posto a 146 millesimi. Tra le altre cose, i due hanno fatto praticamente tutta la sessione a braccetto, con un ritmo molto simile.

Tra di loro, proprio come ieri, si è infilato Marco Bezzecchi, che con la moto della Mooney VR46 ha fermato il cronometro sull'1'31"916, confermando che anche oggi probabilmente saranno loro i principali candidati al gradino più alto del podio del tracciato romagnolo. Pure per lui però c'è l'incognita della gestione della mano destra infortunata nella gara lunga.

Alle loro spalle c'è una KTM, ma questa volta si tratta di quella di Brad Binder, con il sudafricano che però è già a poco meno di tre decimi. Dani Pedrosa invece ha disputato una sessione "prudente" e alla fine si è piazzato 15°.

Nelle prime posizioni si sono visti poi diversi piloti che saranno tutti nelle retrovie dello schieramento: quinta c'è la Honda LCR di Takaaki Nakagami, che però ha firmato il suo 1'32"084 con una gomma soft al posteriore. Poi troviamo la Ducati di Johann Zarco, che sta vivendo un weekend molto complicato, seguito dalla KTM di Augusto Fernandez e dal collaudatore della Rossa, Michele Pirro.

Nono tempo per la migliore delle Aprilia, che è quella di Maverick Vinales a poco meno di mezzo secondo. Nella scia del pilota di Roses ci sono invece le due Yamaha di Franco Morbidelli e Fabio Quartararo, mentre bisogna scendere addirittura al 22° posto per trovare la Honda di Marc Marquez, che alle sue spalle ha solamente la RC213V gemella di Joan Mir.

Da segnalare anche l'unica caduta del turno di appena 10 minuti, che ha avuto per protagonista Pol Espargaro alla curva 8. Per il portacolori della GasGas Tech3 si tratta della terza scivolata nello spazio di appena due giorni.

 
 
         
Driver Info
 
 
 
   
Cla Pilota # Moto Giri Tempo Distacco km/h Speed Trap
1 Italy F. Bagnaia Ducati Team 1 Ducati 7 1'31.785   165.831  
2 Italy M. Bezzecchi Team VR46 72 Ducati 6 +0.131 0.131 165.594  
3 Spain J. Martin Pramac Racing 89 Ducati 7 +0.146 0.015 165.567  
4 South Africa B. Binder Red Bull KTM Factory Racing 33 KTM 7 +0.293 0.147 165.303  
5 Japan T. Nakagami Team LCR 30 Honda 7 +0.299 0.006 165.292  
6 France J. Zarco Pramac Racing 5 Ducati 6 +0.316 0.017 165.262  
7 Spain A. Fernandez Tech 3 37 KTM 7 +0.393 0.077 165.123  
8 Italy M. Pirro Ducati Team 51 Ducati 6 +0.405 0.012 165.102  
9 Spain M. Viñales Aprilia Racing Team 12 Aprilia 7 +0.438 0.033 165.043  
10 Italy F. Morbidelli Yamaha Factory Racing 21 Yamaha 6 +0.441 0.003 165.038  
11 France F. Quartararo Yamaha Factory Racing 20 Yamaha 7 +0.451 0.010 165.020  
12 Spain A. Espargaro Aprilia Racing Team 41 Aprilia 7 +0.455 0.004 165.013  
13 Spain R. Fernandez RNF Racing 25 Aprilia 6 +0.498 0.043 164.936  
14 Spain A. Marquez Gresini Racing 73 Ducati 7 +0.621 0.123 164.716  
15 Spain D. Pedrosa Red Bull KTM Factory Racing 26 KTM 7 +0.643 0.022 164.677  
16 Italy F. Di Giannantonio Gresini Racing 49 Ducati 6 +0.645 0.002 164.673  
17 Italy L. Marini Team VR46 10 Ducati 7 +0.863 0.218 164.286  
18 Australia J. Miller Red Bull KTM Factory Racing 43 KTM 7 +0.991 0.128 164.059  
19 Portugal M. Oliveira RNF Racing 88 Aprilia 6 +1.000 0.009 164.043  
20 Spain P. Espargaro Tech 3 44 KTM 3 +1.259 0.259 163.587  
21 Germany S. Bradl Honda World Superbike Team 6 Honda 7 +1.288 0.029 163.536  
22 Spain M. Marquez Repsol Honda Team 93 Honda 6 +1.369 0.081 163.393  
23 Spain J. Mir Repsol Honda Team 36 Honda 6 +1.799 0.430 162.643  

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente MotoGP | Marini: "India? Vediamo cosa succede se qualcuno va nel muro"
Prossimo Articolo MotoGP | Ducati in giallo! Ecco la livrea speciale della GP23 a Misano

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia