Marquez: "Voglio battere Valentino e Lorenzo!"

condivisioni
commenti
Marquez:
Di: Matteo Nugnes
10 set 2015, 19:23

Con il Mondiale ormai praticamente sfumato, il chiodo fisso di Marc è la vittoria per Misano

Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team e Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing e Marc Marquez, Repsol Honda Team

La gara di Silverstone ha praticamente tagliato fuori Marc Marquez dalla lotta per il titolo della MotoGp, ma il pilota della Honda sembra pronto e motivato a fare da terzo incomodo nella battaglia iridata tra Jorge Lorenzo e Valentino Rossi. Ovviamente a partire da Misano, dove il Motomondiale fa tappa questo fine settimana.

"Dopo Silverstone non posso dire che il Mondiale sia andato definitivamente andato, ma confermarmi campione ora è davvero difficile, molto difficile. Anche se la moto scivolava abbastanza ho provato a vincere la gara per tenere aperte le speranze iridate, ma purtroppo sono caduto. La cosa più importante però è che sull'asciutto ero veloce ed avevo un buon feeling con la moto che spero di riproporre qui" ha detto Marc in conferenza stampa.

Visto che sul bagnato la sua RC213V è tornata a fare i capricci come ad inizio stagione, Marc spera in un weekend asciutto per riscattarsi a Misano, una pista che per ora gli ha riservato più delusioni che gioie in MotoGp: "Cercherò di correre le ultime al massimo. Speriamo nel bel tempo nel weekend per settare al meglio la moto e provare a battere Lorenzo e Valentino. A Misano ho fatto delle belle gare quando ero in Moto2; in MotoGP™ non è andata cosi bene ma cercherò di ottenere un buon risultato e di lottare fino all’ultimo giro".

Avendo partecipato ai test di luglio, Marc è tra i piloti che hanno avuto modo di valutare il nuovo asfalto, traendo indicazioni positive: "Il nuovo asfalto ha migliorato le condizioni, possiamo girare 1" più veloce, molto dipenderà anche dalle temperature, perché in quei giorni c'era davvero tanto grip nelle prime ore della mattina, prima che la temperatura dell'asfalto arrivasse a toccare anche i 60 gradi".

Prossimo articolo MotoGP
Lorenzo: "Buona occasione per riavvicinarmi"

Articolo precedente

Lorenzo: "Buona occasione per riavvicinarmi"

Prossimo Articolo

Dovizioso: "Qui possiamo essere abbastanza vicini"

Dovizioso: "Qui possiamo essere abbastanza vicini"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Team Repsol Honda Team
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie