Aprilia a punti con Bautista a Misano

condivisioni
commenti
Aprilia a punti con Bautista a Misano
Redazione
Di: Redazione
13 set 2015, 17:11

Il meteo condiziona la gara italiana. Alvaro Bautista termina 15° davanti a Stefan Bradl

Stefan Bradl, Aprilia Racing Team Gresini
Stefan Bradl, Aprilia Racing Team Gresini
Stefan Bradl, Aprilia Racing Team Gresini
Stefan Bradl, Aprilia Racing Team Gresini
Stefan Bradl, Aprilia Racing Team Gresini
Stefan Bradl, Aprilia Racing Team Gresini
Stefan Bradl, Aprilia Racing Team Gresini
Gridgirl of Stefan Bradl, Aprilia Racing Team Gresini
Stefan Bradl and Alvaro Bautista, Aprilia Racing Team Gresini
Stefan Bradl, Aprilia Racing Team Gresini
Stefan Bradl, Aprilia Racing Team Gresini

A Misano è stato il meteo il vero, grande protagonista della gara MotoGP. Partiti sotto un cielo grigio ma con pista asciutta, i piloti sono stati costretti a due cambi moto in corsa: dopo pochi giri per utilizzare la moto con assetto da bagnato sulla pista resa umida dalla pioggia, per poi ritornare alla configurazione da asciutto nella seconda metà di gara.

I piloti Aprilia Racing Team Gresini, scattati bene al semaforo, sono rientrati ai box per il primo cambio moto. Bautista però non ha trovato il giusto feeling con la nuova configurazione, faticando più del previsto. Anche Bradl ha scontato la scarsa confidenza sul bagnato con una moto per lui nuova, mentre le sensazioni in configurazione asciutto sono state decisamente positive.

Fermatasi la pioggia, quando la traiettoria ha cominciato ad asciugarsi, è arrivato il secondo cambio, a dieci giri dalla fine, mentre i due si trovavano in zona punti: Alvaro Bautista era tredicesimo, mentre Bradl gestiva la quindicesima piazza. I due sono rientrati in pista perdendo entrambi quattro posizioni. Ma con asfalto sempre più asciutto, Alvaro e Stefan hanno ripreso il loro ritmo recuperando fino a concludere, rispettivamente, in quindicesima e sedicesima posizione.

Romano Albesiano (Responsabile Aprilia Racing): “Una gara decisamente pazza. L’istinto del pilota sul cambio moto, che in queste condizioni è decisivo, ha fatto una gran differenza, così come la velocità di adattamento alle nuove condizioni prima di bagnato e poi nuovamente di asciutto. Soprattutto col bagnato abbiamo avuto un attimo di impasse e abbiamo perso la possibilità di andare a punti anche con Bradl. Una gara così ci serve poco anche da un punto di vista tecnico, in ottica di sviluppo della moto. Ma complessivamente nel weekend abbiamo raccolto molte informazioni e martedì saremo qui per lavorare sulla moto: abbiamo in programma una serie di test, mirati soprattutto sull’utilizzo più corretto della copertura anteriore”.

Fausto Gresini (Team Manager): "È stata una gara complicata e avremmo dovuto far rientrare i piloti un po’ prima per farli risalire prima sulla moto con le gomme da asciutto. In queste situazioni è sempre facile parlare col senno di poi ma oggi, se avessimo azzardato di più, avremmo avuto la possibilità di raccogliere un risultato migliore. Il quindicesimo e il sedicesimo posto non ci soddisfano del tutto ma abbiamo pur sempre portato a casa un altro punto”.

Alvaro Bautista: "E’ stata una gara nella quale potevamo fare meglio. Quando ho preso la moto da bagnato non sono riuscito a guidare come avrei voluto per il grip troppo scarso. E forse abbiamo aspettato un po’ troppo a cambiare di nuovo quando la pista si asciugava. Oggi rischiando di più avremmo avuto una bella occasione di fare un risultato anche migliore. Ma non posso che ringraziare la squadra che ha lavorato moltissimo per tutto il weekend. Ora andiamo ai test di martedì dove vogliamo fare uno step importante di sviluppo, per la prossima gara e per il finale di stagione”.

Stefan Bradl:"Avremmo dovuto effettuare il secondo cambio moto un giro prima, ma in queste situazioni è sempre difficile prendere delle decisioni: la pista appariva già adatta alle gomme da asciutto, ma vedevo ancora gocce di pioggia sul mio cupolino, così ho deciso di rientrare un giro dopo. In ogni caso avevo perso terreno dopo il primo cambio moto perché non avevo un buon feeling con la moto da bagnato e nei primi giri con pista bagnata è stato molto difficile guidare, la moto scivolava molto. L’aspetto positivo è che nell’ultima parte della gara, con le gomme da asciutto, avevo un buon feeling e sono riuscito a essere subito veloce rimontando alcune posizioni”.

Prossimo articolo MotoGP
Tutto esaurito a Misano: attesi 92.000 spettatori!

Articolo precedente

Tutto esaurito a Misano: attesi 92.000 spettatori!

Prossimo Articolo

Misano da record: 152.394 spettatori nei tre giorni

Misano da record: 152.394 spettatori nei tre giorni
Carica commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di San Marino
Location Misano Adriatico
Piloti Alvaro Bautista , Stefan Bradl
Team Gresini Racing
Autore Redazione
Tipo di articolo Gara