Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie
MotoGP GP di San Marino

MotoGP | Mir: "Non sarei in grado di sopportare un altro anno così"

Joan Mir ha detto venerdì a Misano, dove è rimasto fuori dalla Q2 e sprofondato in classifica, che, per il momento, non può prendere una scia come fa Marc Marquez per fare il tempo.

Joan Mir, Repsol Honda Team

Il pilota della Honda si è classificato 21° nella prima giornata del Gran Premio di San Marino, che si svolge questo fine settimana a Misano. Alla fine della giornata, Joan Mir, che ha ammesso di non avere ancora il feeling con la moto per prendere un gancio come fa Marc Marquez, ha detto di aver fatto un passo avanti e che anche il test di lunedì prossimo è importante per lui, perché non si vede "capace" di resistere un altro anno così.

La prima valutazione del #36 è stata quella della "Honda laboratorio 2024" con cui Stefan Bradl correrà come wild card questo fine settimana.

"Onestamente, so un po' dove sta andando, ma non so molto di più. Quello che si vede è quello che dice la tabella dei tempi e Stefan è andato piuttosto veloce nel nostro caos di questo momento. Personalmente, ho faticato molto nella FP1 a trovare una base che mi permettesse di spingere, ma nella seconda sessione sono riuscito ad avvicinarmi, senza però riuscire a fare il giro giusto. Ma vedere il tempo di Stefan significa che c'è qualcosa di positivo".

Una delle caratteristiche di Marquez è la capacità di prendere il traino di un altro pilota e riuscire a fare il tempo. Cosa che Mir non fa, e ci si chiede se non voglia, non sappia farlo, non possa o sia un rischio che non vale la pena correre.

"No, affatto, il rischio è lo stesso stando dietro a qualcun altro o facendo il giro da solo. Il fatto è che io mi trovo in un momento diverso rispetto a Marc: lui è con questa moto da molti anni e anche se ora sta soffrendo di più il carattere della moto è sempre stato lo stesso. Lui capisce molto bene i punti positivi e io sono in un momento in cui sto capendo di cosa ho bisogno, sono in una fase diversa. Sicuramente l'anno prossimo sarò in grado di fare queste cose e di giocare un po' di più", ha detto.

Nonostante tutto, Mir ha detto che le cose stanno migliorando a poco a poco. "Da dove venivamo all'inizio dell'anno, da tutte le cadute e da quanto eravamo messi male, sono in un periodo in cui sto recuperando. Mi sento bene sulla moto, anche se la posizione non è buona, ho fatto un passo avanti".

Il campione 2020 ha anche apprezzato l'apparizione di Dani Pedrosa come wild card e la sua grande prestazione, anche se ha ammesso che i collaudatori così veloci, come il catalano e Michele Pirro, possono stravolgere un weekend di gara.

"Qualche anno fa non era possibile per un collaudatore andare così forte, ma oggi, con tutta l'elettronica e le ali, può succedere. Dani è un ragazzo che sa davvero come guidare la moto e Pirro ha fatto molti giri qui. Sono in grado di andare molto veloci perché conoscono i limiti della moto. Sappiamo tutti chi è Dani, ma è sorprendente che siano tutti lì davanti, significa che qualcosa è cambiato nella MotoGP".

Per quanto riguarda il test di lunedì, che sembra essere decisivo per Marquez, è molto importante anche per Mir che, sulla carta, sembra determinato a completare l'anno rimanente del suo contratto con la Honda.

"Mi sto avvicinando al test di lunedì con una mentalità prudente. È molto difficile ribaltare completamente la situazione. La prima sensazione sarà quella positiva, perché questa pista ha molto grip: è una trappola e può distorcere un po' le cose. Non è la pista migliore per provare una moto nuova, si possono interpretare male molte cose", ha detto.

"Il test di lunedì è decisivo per me anche perché sarebbe molto difficile per me fare un altro anno così, non so se ne sarei capace", ha detto il maiorchino.

Leggi anche:
Joan Mir, Repsol Honda Team

Joan Mir, Repsol Honda Team

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente MotoGP | Aleix Espargaro: trauma cervicale dopo la caduta a Misano
Prossimo Articolo Fotogallery MotoGP | Bezzecchi da record a Misano nonostante il dolore

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia