MotoGP: Martin e Bastianini le opzioni Ducati per Pramac

I due piloti di Moto2 sono le opzioni preferite dalla Ducati per sostituire Jack Miller nel team satellite Pramac.

MotoGP: Martin e Bastianini le opzioni Ducati per Pramac

Dopo due mesi di reclusione in Italia, a causa della crisi sanitaria del COVID19, il Ducati Team è partito su più fronti per attaccare il mercato dei piloti e iniziare ad allestire la propria formazione in vista della MotoGP 2021.

In questo momento, il primo punto focale dei lavori è il rinnovo di Andrea Dovizioso, fiore all'occhiello della squadra di Borgo Panigale. Una trattativa legata soprattutto alle questione economica, lontane per il momento tra le due parti.

Come abbiamo spiegato su Motorsport.com, Ducati non vuole parlare del futuro di Dovi fino a quando entrambe le parti non si metteranno d'accordo sulle condizioni economiche che dovrebbero regolare il contratto del 2020, che va ritoccato dopo la crisi del Coronavirus.

Un altro fronte aperto per Ducati è il salto dell'australiano Jack Miller dal Pramac Racing alla formazione ufficiale nel 2021. Un trasloco che sarebbe molto vicino alla chiusura, il che significherebbe non avere più spazio per Danilo Petrucci o, se non c'è accordo, per lo stesso Dovizioso.

L'australiano si è piazzato al meglio sulla rampa della squadra ufficiale, sia per le sue prestazioni del 2019, sia per la promessa dei manager del marchio quando la scorsa estate ha rinunciato a un'offerta di KTM per rimanere nell'orbita ducatista.

Con Johann Zarco che non ha avuto a disposizione neppure una gara per mettersi in mostra in sella alla Desmosedici GP dell'Avintia Racing, "Jackass" è ormai ad un passo dal Factory Team, come ha ammesso anche Francesco Guidotti, team manager di Pramac.

Leggi anche:

Parallelamente alla decisione di regalare a Miller una moto rossa, la Ducati sta lavorando per trovare un sostituto per lui nel team Pramac. Per fare questo sta cercando di pescare in Moto2 alla ricerca di un giovane pilota con prospettive importanti. E uno dei nomi caldi è quello di Jorge Martin.

"Ho sentito le parole della Ducati, quelle che ha detto Ciabatti e c'è Albert (Valera, il suo manager) per questo. Sono molto lusingato e apprezzo molto queste parole" ha spiegato Martin in un podcast del sito ufficiale della MotoGP.

"Se i team di MotoGP pensano a te, significa che stai facendo qualcosa di buono. Penso che in Moto2 non ho ancora mostrato tutto il mio potenziale, questo è ovvio, sono molto concentrato su questo obiettivo, ma naturalmente l'altro target è quello di salire in MotoGP il prossimo anno" ha aggiunto.

Il pilota spagnolo, Campione del Mondo Moto3 2018, è sotto l'ala della KTM in Moto2.

"In linea di principio, KTM è l'opzione principale, ho la possibilità di salire con loro. Ma è vero che la Ducati è una moto che, per lo stile che ho adesso, potrebbe essere più adatta" ha detto.

"A Jorge (Martin) piace molto la possibilità di andare in Ducati e noi cercheremo di farla diventare realtà" ha detto un membro dell'entourage del pilota a Motorsport.com.

"Per Ducati è una possibilità seria, ma non l'unica", ha aggiunto, riferendosi ad altri piloti, prima di insistere sul fatto che "Jorge gli piace molto come pilota".

L'altra opzione a cui fa riferimento è l'italiano Enea Bastianini, 22enne dell'Italtrans Racing Team, che ha conquistato il terzo posto nella gara del Qatar dello scorso marzo, il suo secondo podio nella categoria.

In precedenza, nella classe Moto3, l'italiano ha vinto tre gare, nel 2015, 1016 e 2018, anno in cui Martin ha conquistato sette delle sue otto vittorie in Moto3, oltre al titolo di campione.

Jorge Martin, KTM Ajo

Jorge Martin, KTM Ajo
1/37

Jorge Martin, KTM Ajo

Jorge Martin, KTM Ajo
2/37

Jorge Martin, KTM Ajo

Jorge Martin, KTM Ajo
3/37

Jorge Martin, KTM Ajo

Jorge Martin, KTM Ajo
4/37

Jorge Martin, KTM Ajo

Jorge Martin, KTM Ajo
5/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, KTM Ajo

Jorge Martin, KTM Ajo
6/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, KTM Ajo

Jorge Martin, KTM Ajo
7/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, KTM Ajo

Jorge Martin, KTM Ajo
8/37

Jorge Martin, KTM Ajo

Jorge Martin, KTM Ajo
9/37

Jorge Martin, KTM Ajo

Jorge Martin, KTM Ajo
10/37

Jorge Martin, KTM Ajo

Jorge Martin, KTM Ajo
11/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, KTM Ajo

Jorge Martin, KTM Ajo
12/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, KTM Ajo

Jorge Martin, KTM Ajo
13/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, KTM Ajo

Jorge Martin, KTM Ajo
14/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, KTM Ajo

Jorge Martin, KTM Ajo
15/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, KTM Ajo

Jorge Martin, KTM Ajo
16/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, KTM Ajo

Jorge Martin, KTM Ajo
17/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, KTM Ajo

Jorge Martin, KTM Ajo
18/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, KTM Ajo

Jorge Martin, KTM Ajo
19/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, KTM Ajo

Jorge Martin, KTM Ajo
20/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, KTM Ajo

Jorge Martin, KTM Ajo
21/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, KTM Ajo

Jorge Martin, KTM Ajo
22/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, Del Conca Gresini Racing

Jorge Martin, Del Conca Gresini Racing
23/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, Del Conca Gresini Racing

Jorge Martin, Del Conca Gresini Racing
24/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Italtrans Racing Team

Enea Bastianini, Italtrans Racing Team
25/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Lorenzo Dalla Porta, Leopard Racing, Jorge Martin, Del Conca Gresini Racing, Enea Bastianini, Leopard Racing

Lorenzo Dalla Porta, Leopard Racing, Jorge Martin, Del Conca Gresini Racing, Enea Bastianini, Leopard Racing
26/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Italtrans Racing Team, Jorge Navarro, Speed Up Racing

Enea Bastianini, Italtrans Racing Team, Jorge Navarro, Speed Up Racing
27/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Italtrans Racing Team

Enea Bastianini, Italtrans Racing Team
28/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Italtrans Racing Team

Enea Bastianini, Italtrans Racing Team
29/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Accidente de Enea Bastianini, Italtrans Racing Team

Accidente de Enea Bastianini, Italtrans Racing Team
30/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Italtrans Racing Team

Enea Bastianini, Italtrans Racing Team
31/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Italtrans Racing Team

Enea Bastianini, Italtrans Racing Team
32/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marco Bezzecchi, Tech 3, Enea Bastianini, Italtrans Racing Team

Marco Bezzecchi, Tech 3, Enea Bastianini, Italtrans Racing Team
33/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Italtrans Racing Team

Enea Bastianini, Italtrans Racing Team
34/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Italtrans Racing Team

Enea Bastianini, Italtrans Racing Team
35/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Italtrans Racing Team

Enea Bastianini, Italtrans Racing Team
36/37

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Salida: Enea Bastianini, Italtrans Racing Team lidera

Salida: Enea Bastianini, Italtrans Racing Team lidera
37/37

Foto di: Akhil Puthiyedath

condivisioni
commenti
I Marquez tornano a guidare una moto dopo 70 giorni

Articolo precedente

I Marquez tornano a guidare una moto dopo 70 giorni

Prossimo Articolo

MotoGP: il protocollo sanitario anti COVID-19 sarà severissimo

MotoGP: il protocollo sanitario anti COVID-19 sarà severissimo
Carica commenti
Quartararo fa il Marquez della Yamaha Prime

Quartararo fa il Marquez della Yamaha

Fabio Quartararo è l'unica nota positiva in casa Yamaha. Il francese è il vero dominatore di questa prima metà della stagione 2021 di MotoGP, con cinque pole e quattro vittorie che lo lanciano verso la conquista del titolo iridato. Gli altri tre piloti della casa giapponese, però, sono ben lontani dalla sufficienza...

MotoGP
25 lug 2021
Ducati: scommessa vinta... per ora Prime

Ducati: scommessa vinta... per ora

La Ducati è una piacevole conferma per questa prima metà della stagione 2021 di MotoGP. Seconda in campionato con Zarco e terza con Bagnaia, la casa di Borgo Panigale conferma la bontà della strategia di puntare sul legno verde, dando fiducia alla linea giovane dei suoi piloti che, al momento, sta performando ottimamente.

MotoGP
23 lug 2021
Pagelle MotoGP, KTM: dalle stalle alle... stelle Prime

Pagelle MotoGP, KTM: dalle stalle alle... stelle

La prima metà della stagione per KMT è a due facce: sino all'introduzione del nuovo telaio, le moto austriache hanno faticato apertamente dopo aver chiuso alla grande il mondiale 2020. Da quando è stata introdotta questa novità, però, Oliveira in primis è tornato ad essere una spina nel fianco per chi punta alle posizioni del podio. Bene anche Binder, mentre Petrucci e Lecuona...

MotoGP
16 lug 2021
Aprilia, manca il podio per eccellere Prime

Aprilia, manca il podio per eccellere

Andiamo a dare i voti alla prima parte della stagione 2021 di Aprilia. La casa di Noale sta cogliendo risultati ottimi nei primi GP sin qui disputati: veloce e costante, è una spina nel fianco per i "grandi", ma al momento le manca il podio per eccellere e consacrarsi

MotoGP
13 lug 2021
Pagelle MotoGP: Suzuki rimandata a settembre Prime

Pagelle MotoGP: Suzuki rimandata a settembre

Diamo i voti a Suzuki: il costruttore nipponico sembra aver perso i suoi punti forti che hanno consentito di chiudere un 2020 in maniera trionfale. In questa prima parte del 2021, le GSXRR di Rins e Mir non hanno brillato in maniera monumentale. Solo il campione del mondo si salva, ma per essere all'altezza di quanto si è raggiunto lo scorso anno, occorre una seconda metà di stagione da incorniciare

MotoGP
11 lug 2021
L'addio di Vinales a Yamaha tiene in scacco Petronas Prime

L'addio di Vinales a Yamaha tiene in scacco Petronas

La squadra malese è quella che probabilmente rischia di subire il maggior impatto dalla scelta di Maverick Vinales alla Yamaha. Se Franco Morbidelli sarà promosso nel team ufficiale dovrà cercare due piloti e al momento non ci sono troppe candidature realmente interessanti.

MotoGP
10 lug 2021
Pagelle MotoGP: Marquez oltre i limiti della Honda RC213V Prime

Pagelle MotoGP: Marquez oltre i limiti della Honda RC213V

Andiamo ad inaugurare le pagelle di metà stagione dei costruttori presenti in MotoGP. Inziiamo con Honda, grande delusa di questa prima parte del 2021: il costruttore nipponico deve erigere una statua a Marc Marquez, unico pilota capace di portare a vincere - e sul podio - una RC213V che, al momento, sembra la moto peggiore del lotto

MotoGP
9 lug 2021
Come Quartararo è diventato il leader di cui aveva bisogno Yamaha Prime

Come Quartararo è diventato il leader di cui aveva bisogno Yamaha

Sono passati sei anni da quando Jorge Lorenzo ha dato alla Yamaha il suo ultimo titolo MotoGP nel 2015. Dalla sua partenza alla fine del 2016, lo stato di forma della Yamaha non è stato costante, ma ora ha finalmente trovato un nuovo talismano per tornare in vetta sotto la forma di un giovane francese talentuoso.

MotoGP
8 lug 2021