Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie
MotoGP GP di Germania

MotoGP | Marquez: "Finiamo con un buon sapore, ma è stato un weekend negativo"

Il pilota del Gresini Racing ha completato una grande rimonta al Sachsenring, risalendo dal 13° posto in griglia al 2° finale, ma è consapevole di aver complicato con la caduta di venerdì un weekend che avrebbe potuto essere l'occasione giusta per andare a caccia della sua prima vittoria con la Ducati.

Marc Marquez, Gresini Racing

Marc Marquez, Gresini Racing

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Probabilmente sabato mattina neanche Marc Marquez avrebbe scommesso su un suo possibile podio nella gara di oggi al Sachsenring. Dunque, per come si erano messe le cose, il secondo posto può essere preso guardando il bicchiere mezzo pieno.

Ma il saliscendi tedesco non è una pista qualunque per lui. Ha vinto 11 volte in carriera, otto delle quali in MotoGP, quindi il pilota di Cervera aveva già cerchiato in rosso il weekend del Gran Premio di Germania, perché sapeva che rappresentava una grande occasione per provare a portarsi a casa la sua prima vittoria in sella alla Ducati.

Ma venerdì pomeriggio si è subito complicato tutto per lui, con un violento highside alla curva 11 dal quale si è rialzato con una forte contusione al costato e con una piccola frattura ad un dito della mano destra. Un incidente che gli ha impedito di staccare il pass diretto per la Q2. Nella Q1 poi sembrava avere le carte in regola per passare il taglio, ma ha dovuto fare i conti con l'impeding di Stefan Bradl nel giro decisivo e in questo modo si è ritrovato 13° in griglia e per di più acciaccato dal punto di vista fisico.

Dopo una Sprint conclusa al quinto posto stringendo i denti, l'otto volte campione del mondo è riuscito a risalire addirittura fino alla piazza d'onore nella gara lunga, inchinandosi solo al nuovo leader iridato Pecco Bagnaia, ma approfittando anche della caduta nel finale di Jorge Martin. La sensazione, dunque, è di aver sprecato una buona occasione per ritrovare quel successo che gli manca da Misano 2021.

Marc Marquez, Gresini Racing

Marc Marquez, Gresini Racing

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

"È vero che ce ne andiamo con un buon sapore in bocca, ma è stato un weekend negativo da cui dobbiamo imparare. Se non avessi avuto tutti questi inconvenienti, sarei stato in grado di lottare con Pecco Bagnaia e Jorge Martin", ha detto a caldo Marquez.

Nel finale lo abbiamo visto battagliare in maniera gagliarda prima con Franco Morbidelli, con il quale c'è stato anche un contatto alla curva 1, e poi con suo fratello Alex, al quale ha soffiato la seconda posizione proprio nei giri conclusivi.

"Non mi sono innervosito, ma quando c'è stato il contatto con Morbidelli la testa mi ha fatto un click. L'ho superato perché ero in fibrillazione. E quando mi sono visto dietro ad Alex ho pensato: 'Cosa faccio? Gli rubo il podio? Ci provo?' Poi Jorge è caduto e le idee si sono chiarite e siamo riusciti a salire entrambi sul podio".

Dopo le prime nove gare del calendario, anche se non ha ancora trovato l'appuntamento con la vittoria, il #93 è terzo nel Mondiale, staccato di 56 punti dal leader Bagnaia. Al momento però lo spagnolo vede difficile un suo reinserimento nella corsa al titolo.

"Ci sono due piloti più veloci di me. Sì, potrei essere in grado di batterli in alcuni circuiti, di lottare, come a Le Mans e a Jerez. Ma, se si considerano le gare rimanenti, credo che il distacco aumenterà ancora di più", ha concluso.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente MotoGP | Bagnaia: "Sapevo che il primo che avrebbe mollato, avrebbe perso"
Prossimo Articolo MotoGP | Mondiale: Bagnaia nuovo leader con 10 punti su Martin

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia