MotoGP | Marquez: "A Buriram non per vincere, ma per costruire"

Marc Marquez non ha come obiettivo quello di vincere al GP di Thailandia, ma quello di continuare a costruire le basi per il 2023, anno in cui dovrà rientrare con l'intenzione di tornare a lottare per il titolo.

MotoGP | Marquez: "A Buriram non per vincere, ma per costruire"
Carica lettore audio

Marc Marquez ha con Buriram un rapporto speciale. Nelle uniche due edizioni disputate, quelle del 2018 e del 2019, ha centrato due successi, diventando e rimanendo imbattuto sulla pista thailandese prima che questa venisse tolta dal calendario di MotoGP per ben 2 anni di fila a causa della pandemia da COVID-19.

Ora, dopo il terribile infortunio che lo ha prima tenuto lontano dalle due ruote per diverso tempo e poi lo ha visto impiegato a intermittenza tra un'operazione al braccio e l'altra, il pilota catalano ha l'occasione di tornare a correre su una delle piste in cui nel corso degli ultimi anni ha saputo estrapolare il meglio da se stesso.

Quest'anno, però, Marc arriva a Buriram, sede del Gran Premio di Thailandia di MotoGP, con aspettative completamente diverse da quelle degli ultimi anni. L'incidente di Jerez de la Frontera accaduto nel 2020 lo ha costretto a fare un percorso lungo, difficile, doloroso e tortuoso che deve ancora essere completato.

Marc è rientrato in gara lo scorso fine settimana, a Motegi, firmando prima la pole sul bagnato e poi un quarto posto eccezionale sull'asciutto, se consideriamo tutto ciò che ha dovuto affrontare nel corso degli ultimi 24 mesi.

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

Mostrarsi competitivo sia in qualifica che in gara è la base per l'8 volte campione del mondo delle due ruote, ma Buriram non deve essere una tappa da vincere a ogni costo, bensì un altro tassello che possa aiutare lui e, soprattutto, la Honda a impostare le basi per il 2023.

E' proprio la prossima stagione a essere il vero obiettivo del pilota della Honda, tanto che ad affermarlo è stato proprio lui alla vigilia dell'evento thailandese.

"L'obiettivo del fine settimana di Buriram è mettere tutto assieme, fare un altro fine settimana come siamo riusciti a fare in Giappone", ha affermato il catalano.

"Chiaramente mi piacerebbe lottare per le prime posizioni com'è capitato a Motegi, ma non credo sia realistico porsi questo tipo di obiettivo per questo fine settimana".

"Inoltre essere forzatamente davanti non è un nostro attuale obiettivo. Noi siamo qui, andiamo a Buriram, per continuare a costruire. Ho ottimi ricordi del 2018 e del 2019, specialmente nell'ultima stagione in cui abbiamo corso e non vedo l'ora di tornare e sentire l'affetto dei tifosi una volta di più".

Leggi anche:
condivisioni
commenti
MotoGP | Nakagami ancora KO: al suo posto a Buriram c'è Nagashima
Articolo precedente

MotoGP | Nakagami ancora KO: al suo posto a Buriram c'è Nagashima

Prossimo Articolo

MotoGP | Pol Espargaro: “La storia con Honda è finita molte gare fa”

MotoGP | Pol Espargaro: “La storia con Honda è finita molte gare fa”