MotoGP | Marini rivela: "Valentino verrà a 3-4 gare quest'anno"

Luca Marini ha rivelato che suo fratello Valentino Rossi sarà presente ad almeno 3-4 gare della MotoGP di quest'anno per offrire supporto alla sua squadra, che ha fatto l'esordio nella classe regina.

MotoGP | Marini rivela: "Valentino verrà a 3-4 gare quest'anno"
Carica lettore audio

Il nove volte campione del mondo Valentino Rossi si è ritirato dalla MotoGP alla fine della stagione 2021 e quest'anno darà una svolta alla sua carriera, passando alle quattro ruote con un programma nel GT World Challenge al volante di una Audi del Team WRT.

Tuttavia, l'impronta di Rossi nel paddock è ancora importante, non solo per i tanti ragazzi cresciuti nella sua Academy, ma perché la sua squadra, il Mooney VR46 Racing Team, ha fatto il suo esordio in MotoGP con il fratello Luca Marini e con il rookie Marco Bezzecchi.

La prima gara in Qatar, due settimane fa, è stata abbastanza disastrosa per il team, con Bezzecchi che è caduto dopo una buona qualifica conclusa al 15° posto, mentre Marini ha chiuso in 13° posizione con la sua Ducati GP22 dopo essersi qualificato solamente 17°.

In vista del Gran Premio dell'Indonesia di questo fine settimana, Marini ha ammesso di aver avuto troppi problemi in Qatar e di non essere riuscito a lavorare abbastanza in ottica gara.

Quando gli è stato chiesto se pensa che la presenza di suo fratello e la sua esperienza potranno essere un aiuto, Marini ha fatto una "carezza" alla sua squadra, dicendo che il livello è già talmente alto che è difficile fare meglio, aggiungendo però che Valentino potrebbe portare un pizzico della sua "magia".

Luca Marini, VR46 Racing Team

Luca Marini, VR46 Racing Team

Photo by: Akhil Puthiyedath

"Non credo che basti dire che è stata una gara complicata", ha detto Marini oggi a Mandalika in riferimento al GP del Qatar. "E' stato un disastro, per tutto il weekend. Abbiamo avuto troppi problemi e non abbiamo lavorato abbastanza per la gara".

Poi sul possibile aiuto di Valentino, ha aggiunto: "Sinceramente non so, perché siamo in MotoGP, il livello delle persone che lavorano qui è davvero alto. Sicuramente la sua esperienza è incredibile, forse è quello con più esperienza in questo paddock".

"Quindi sa un sacco di cose, ma anche il mio livello e quello della mia squadra è molto alto. Vedremo quando verrà: sicuramente verrà a tre o quattro gare quest'anno, forse anche di più. Vedremo se la sua presenza nel box farà qualcosa di speciale e ci porterà quella magia che ha sempre avuto nella sua carriera".

Al pilota di Tavullia è stato domandato anche del motore della Ducati, visto che quello che monta la sua GP22 è differente da quello dei due piloti ufficiali, che hanno scelto una specifica che è una via di mezzo tra la specifica che monta lui e quella del 2021.

"Io non l'ho mai provato, quindi non so cosa hanno loro. Sono il team ufficiale, quindi giustamente fanno le loro analisi e devono cercare di fare di tutto al massimo per raggiungere l'obiettivo a fine stagione. Io sono concentrato sul mio pacchetto e cerco di guidare al massimo, per dare i miei migliori feedback sia al team che alla Ducati. Non vedo che l'ora di essere pronto al 100%, perché abbiamo il potenziale per stare lì davanti insieme a tutti gli altri", ha concluso.

condivisioni
commenti
MotoGP | Bastianini: "Non so se potrò lottare per il titolo"
Articolo precedente

MotoGP | Bastianini: "Non so se potrò lottare per il titolo"

Prossimo Articolo

MotoGP | Marquez: “Con questa moto ancora non capisco quando cadrò”

MotoGP | Marquez: “Con questa moto ancora non capisco quando cadrò”