Lorenzo: "Con Sector avevo chiuso già a settembre!"

Il maiorchino replica all'azienda italiana che avrebbe sfruttato la rottura con un comunicato populista

Jorge Lorenzo ha aspettato, ma alla fine ha replicato al duro comunicato stampa con cui alla vigilia della gara di Valencia la Sector aveva preso le distanze da lui e dal sua atteggiamento dopo i fatti di Sepang, annunciando che avrebbe interrotto la sponsorizzazione al pilota spagnolo al termine della stagione in corso.

Nella serata di ieri l'entourage del campione del mondo della MotoGP ha diffuso una nota che spiega chiaramente che in realtà le due parti avevano deciso di non proseguire insieme già dal mese di settembre (il maiorchino aveva firmato con un altro sponsor) e che l'azienda italiana ha semplicemente approfittato della situazione per farsi bella durante la crociata mediatica di Valentino Rossi contro gli spagnoli.

I punti cardine della risposta del maiorchino sono tre e Jorge ci ha tenuto a sottolineare la mancanza di correttezza in queste tentativo di populismo, opportunismo e manipolazione da parte dell'azienda italiana. Ecco la sua versione dei fatti:

- Nel mese di settembre 2015 era già stata presa di comune accordo e siglata per iscritto la decisione che si sarebbe interrotta, dopo tre anni insieme, la sponsorizzazione con Sector per gli anni seguenti ed al marchio è stato comunicato che il brand cinese smartphone Zopo ne avrebbe preso il posto, senza che ci fosse alcuna obiezione.

- Non abbiamo in alcun modo annunciato il nuovo sponsor Zopo in sostituzione di Sector per rispetto al marchio italiano che ci ha appoggiato per tre anni.

- Sector non ha comunicato ad alcun membro dello staff di Jorge Lorenzo che avrebbe trasmesso un comunicato stampa con tali propositi prima del Gran Premio di Valencia.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag jorge lorenzo, motogp, sector, sponsor