Jarvis: "Vale distrutto, ma già il 2° giorno di test..."

Il boss della Yamaha gli ha visto ritrovare motivazioni. Sul gelo all'Eicma con Lorenzo: "Importante rimetterli vicini"

C'era anche Lin Jarvis, responsabile del progetto MotoGp della Yamaha, allo stand all'Eicma. Con lui è stato impossibile non tornare a parlare dei fatti di Valencia e della tensione che inevitabilmente si è venuta a creare tra i suoi piloti Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, dopo che il Mondiale MotoGp si è deciso a favore dello spagnolo per appena 5 punti tra mille polemiche.

Una tensione che è stata piuttosto palpabile l'altra sera, quando i due si sono ritrovati sullo stesso palco per presentare la gamma 2016. Secondo Jarvis però averli rimessi insieme è già qualcosa: "Siamo riusciti a rimettere vicini Vale e Jorge per la prima volta da Sepang, sono contento che ci fossero. Certo, avrei preferito un altro scenario, rilassati e felici a gustarci un anno straordinario, ma con tutta questa tensione... Peccato" ha detto in un'intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport.

Il danno d'immagine derivato dalla battaglia in pista e verbale tra il "Dottore" e Marc Marquez, che secondo il pesarese ha aiutato il connazionale a portarsi a casa il titolo, sembra aver lasciato un segno pesante sull'immagine della MotoGp: "In tre settimane tutta la MotoGp, piloti, team, organizzatori, si è trovata sotto stress: piccole fratture si sono allargate a dismisura. Dovremo evitare ripercussioni".

Ma questo sarà un compito che spetterà alla Dorna, che è il promoter del campionato, ed alla FIM: "Servirà ritrovare la calma e sarà importante che la Dorna e la Federazione Internazionale possano rivedere ed analizzare quanto successo, per poi fare i cambiamenti necessari. Tra qui e fine febbraio si apre una finestra di opportunità che andranno colte. Se la stagione inizierà senza aver trovato rimedi, senza discutere in modo appropriato, allora sarà tutto molto difficile".

Non poteva mancare qualche parola sulla delusione incassata da Valentino, che ha perso il Mondiale per 5 punti dopo averlo comandato per 17 gare. Jarvis comunque lo ha già visto nuovamente propositivo in occasione della due giorni di test collettivi che sono stati completati subito dopo la tappa conclusiva di Valencia.

"Quando metti tutta questa energia, quando guidi il Mondiale ogni giorno, fino all'ultimo giro e poi vedi l'obiettivo svanire, ti ritrovi con l'animo distrutto. Normale che Valentino fosse completamente vuoto. A lui più di tutti serviranno mesi per ricaricarsi e trovare nuove motivazioni. Ma già il secondo giorno di test aveva una faccia diversa, aveva ritrovato entusiasmo nel lavoro. Era quello che speravamo di vedere, un passo importante" ha concluso.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Valentino Rossi , Jorge Lorenzo
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Ultime notizie