Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia

MotoGP | Le Mans, Libere 1: Miller rimette davanti la KTM, cade Marquez

Le moto austriache ripartono a razzo con l'australiano in vetta e Binder terzo. Tra le due RC16 c'è la Ducati di Marini, con quelle di Zarco ed Alex Marquez a completare la top 5. Bagnaia è solo decimo, ma mostra un ottimo passo. Al momento invece Quartararo ed il rientrante Marc Marquez sarebbero in Q1: il pilota della Honda cade alla curva 11 nelle prime fasi, poi inizia a "svezzare" il telaio Kalex e chiude 12°.

Jack Miller, Red Bull KTM Factory Racing

Gold and Goose / Motorsport Images

Splende il sole su Le Mans, ma potrebbe essere una condizione solamente temporanea. Le previsioni parlano di una buona possibilità di pioggia per la FP2 del pomeriggio, quindi non ci si deve stupire se nel finale della prima sessione di prove libere del Gran Premio di Francia di MotoGP abbiamo assistito ad un primo time attack, che potrebbe essere decisivo in ottica Q2.

La notizia di questo venerdì mattina è che le KTM hanno subito confermato quanto di buono avevano fatto vedere due settimane fa a Jerez. Davanti a tutti si è infatti issata la RC16 di Jack Miller, già vincitore in Francia due anni fa, che ha fermato il cronometro su un tempo di 1'31"449.

Non è stato tanto da meno però il compagno di squadra Brad Binder, che ha chiuso accreditato del terzo tempo con un ritardo di poco più di due decimi nei confronti della moto gemella. Entrambi hanno montato la nuova ala posteriore, quella che era stata portata al debutto dal collaudatore Dani Pedrosa nel weekend di Jerez.

Tra le due moto austriache si è infilata la prima delle Ducati, che è quella griffata Mooney VR46 affidata a Luca Marini, staccato di soli 95 millesimi da Miller. Ancora una volta comunque le Desmosedici GP sono le moto più presenti nella top 10, perché ne troviamo ben cinque.

A seguire in quarta ed in quinta posizione ci sono quelle di Johann Zarco ed Alex Marquez, attardate di tre decimi. Ottavo tempo invece per Marco Bezzecchi, mentre il leader iridato Pecco Bagnaia si è infilato nella Q2 provvisoria in extremis: il campione del mondo, che ad inizio turno era stato anche protagonista di un drittone nella ghiaia, ha firmato il suo 1'31"915 proprio sotto alla bandiera a scacchi, piazzandosi decimo. Va detto, però, che sul passo gara ha dato la sensazione di essere probabilmente quello messo meglio.

C'è anche una Honda nelle primissime posizioni, ma non si tratta di quella del rientrante Marc Marquez. Joan Mir, infatti, sembra aver cominciato il suo weekend con il piede giusto, perché ha staccato il sesto tempo a poco più di tre decimi con la sua RC213V.

Il #93 invece al momento sarebbe costretto a passare dalla Q1 ed è anche incappato in una scivolata senza particolari conseguenze alla curva 11. Incidente che però gli ha impedito di fare una comparativa vera e propria tra il telaio standard e quello della Kalex. La sua sessione infatti è proseguita con quest'ultimo e si è conclusa al 12° posto e con un gap di 524 millesimi.

Al momento invece sarebbero in Q2 le due Aprilia ufficiali, con Aleix Espargaro e Maverick Vinales accreditati rispettivamente del settimo e del nono tempo, in una classifica cortissima che vede i primi 16 tutti racchiusi nello spazio di appena 847 millesimi.

A fare le spese di questa classifica corta per ora sono le Yamaha, perché sia Fabio Quartararo che Franco Morbidelli si ritroverebbero in Q1 se effettivamente dovesse arrivare la pioggia pomeriggio. "El Diablo" è 11° ed è stato beffato per appena 31 millesimi da Bagnaia, ma anche l'italiano è stato solo un paio di decimi più lento rispetto al compagno di box.

Bisogna scorrere la classifica fino al 19° posto per trovare il rientrante Danilo Petrucci, salito sulla Ducati ufficiale per sostituire l'infortunato Enea Bastianini. Contando che ormai è fuori dal giro della MotoGP da un anno e mezzo (salvo l'apparizione in Thailandia con la Suzuki del 2022), il ternano non si è neanche comportato male, perché ha chiuso a 1"7, precedendo il collaudatore Aprilia Lorenzo Savadori, che sostituisce alla RNF Racing Miguel Oliveira, ancora out per infortunio.

Non è stata una sessione particolarmente positiva per la squadra di Razlan Razali, perché Raul Fernandez è riuscito a mettere insieme appena 3 giri prima di fermarsi: lo spagnolo è reduce da un'operazione per risolvere un problema di sindrome compartimentale e la sensazione è che il dolore sia troppo e che per lui il weekend possa essere finito qui, anche se si attende una conferma ufficiale.

Non è stato un turno facile neppure per Fabio Di Giannantonio, 19° ed incappato in una scivolata alla curva 3 che gli è costata diversi minuti preziosi, così come per Takaaki Nakagami, 15°, che ha visto andare in fumo il motore della sua Honda.

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Australia Jack Miller KTM 20 1'31.449     174.864
2 Italy Luca Marini Ducati 20 1'31.544 0.095 0.095 174.683
3 South Africa Brad Binder KTM 19 1'31.667 0.218 0.123 174.448
4 France Johann Zarco Ducati 19 1'31.764 0.315 0.097 174.264
5 Spain Alex Marquez Ducati 21 1'31.787 0.338 0.023 174.220
6 Spain Joan Mir Honda 21 1'31.800 0.351 0.013 174.196
7 Spain Aleix Espargaro Aprilia 20 1'31.802 0.353 0.002 174.192
8 Italy Marco Bezzecchi Ducati 20 1'31.872 0.423 0.070 174.059
9 Spain Maverick Viñales Aprilia 20 1'31.890 0.441 0.018 174.025
10 Italy Francesco Bagnaia Ducati 17 1'31.915 0.466 0.025 173.978
11 France Fabio Quartararo Yamaha 20 1'31.946 0.497 0.031 173.919
12 Spain Marc Marquez Honda 17 1'31.973 0.524 0.027 173.868
13 Italy Franco Morbidelli Yamaha 21 1'32.153 0.704 0.180 173.528
14 Spain Augusto Fernandez KTM 20 1'32.174 0.725 0.021 173.489
15 Japan Takaaki Nakagami Honda 18 1'32.265 0.816 0.091 173.318
16 Spain Jorge Martin Ducati 21 1'32.296 0.847 0.031 173.259
17 Italy Fabio Di Giannantonio Ducati 14 1'32.710 1.261 0.414 172.486
18 Spain Alex Rins Honda 20 1'32.909 1.460 0.199 172.116
19 Italy Danilo Petrucci Ducati 18 1'33.168 1.719 0.259 171.638
20 Italy Lorenzo Savadori Aprilia 18 1'33.973 2.524 0.805 170.168
21 Germany Jonas Folger KTM 18 1'34.766 3.317 0.793 168.744
22 Spain Raul Fernandez Aprilia 3        

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente MotoGP | Piloti impazienti di incontrare gli steward FIM a Le Mans
Prossimo Articolo MotoGP | Raul Fernandez si ferma: il weekend di Le Mans è finito

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia