MotoGP: la griglia 2021 è quasi al completo

La griglia di partenza per la stagione 2021 della MotoGP è quasi completa, con 19 dei 22 piloti già confermati ufficialmente.

MotoGP: la griglia 2021 è quasi al completo

La conferma del passaggio di Valentino Rossi alla Yamaha Petronas e l'annuncio dei piani della Ducati per il 2021 ha praticamente completato la griglia di partenza del prossimo anno della MotoGP. Al momento, infatti, rimangono solamente tre selle da ufficializzare.

La domanda principale al momento è chi occuperà il posto disponibile in Aprilia, perché quella è l'unica moto ufficiale rimasta libera. La Casa di Noale sta aspettando l'esito del ricorso al TAS di Andrea Iannone sulla vicenda doping, ma sul mercato ci sono ancora nomi di esperienza come Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow che potrebbero subentrare.

Il Team Honda LCR non ha ancora confermato Takaaki Nakagami per il 2021, ma sarebbe una gran sorpresa se le cose dovessero andare diversamente, visto che il giapponese sta vivendo la sua miglior stagione nella classe regina.

L'altro dubbio è cosa accadrà alla Ducati Avintia. L'accordo con Enea Bastianini è già stato annunciato dal suo manager, Carlo Pernat, e confermato dal direttore sportivo del team, Ruben Xaus. Il suo compagno dovrebbe essere Tito Rabat, che ha già un contratto firmato per il 2021, ma anche Luca Marini punta a quella sella, quindi potrebbe non essere tutto chiuso.

Leggi anche:

Di seguito, ecco la situazione squadra per squadra:

Repsol Honda: Marc Marquez ha rinnovato fino al 204 e Pol Espargaro è stato messo sotto contratto come suo compagno di squadra per il 2021 ed il 2022.

Ducati: Jack Miller è stato il primo ad essere confermato, ma solo per il 2021. A fargli posto è stato Danilo Petrucci, che andrà in KTM Tech 3. Anche Andrea Dovizioso se ne andrà e sarà sostituito da Pecco Bagnaia.

Yamaha: Maverick Vinales ha già rinnovato fino al 2022 e dalla prossima stagione cambierà compagno di squadra, con Fabio Quartararo che è stato ingaggiato per due stagioni come sostituto di Valentino Rossi.

Suzuki: la Casa di Hamamatsu ha optato per l'opzione più conservativa ed affidabile, rinnovando la coppia Rins-Mir fino al 2022, come sta facendo dal 2019.

KTM: Brad Binder è stato rinnovato dalla squadra ufficiale per il 2021 e il suo compagno di squadra Miguel Oliveira, promosso dal Team Tech 3.

Aprilia: Aleix Espargaro ha rinnovato fino al 2022 e sarà ancora il leader dell'ambizioso progetto di Noale. Il suo compagno di squadra è la principale incognita sulla griglia di partenza del prossimo anno. In attesa di capire la situazione di Andrea Iannone, circolano i nomi di Cal Crutchlow ed Andrea Dovizioso.

Ducati Pramac: Jack Miller e Pecco Bagnaia sono stati promossi nella squadra ufficiale di Borgo Panigale e al loro posto arriveranno Johann Zarco e Jorge Martin.

KTM Tech 3: il marchio austriaco ha confermato Iker Lecuona, mentre al suo fianco arriverà Danilo Petrucci per prendere il posto di Miguel Oliveira, promosso nel factory team.

Yamaha Petronas: Franco Morbidelli è stato confermato per il 2021 ed il 2022 e durante il weekend del Gran Premio di Catalogna è stato ufficializzato l'arrivo di Valentino Rossi come suo compagno di squadra nella prossima stagione.

Ducati Avintia: la partenza di Johann Zarco sarà coperta dall'arrivo di Enea Bastianini. Tito Rabat ha un contratto per il 2021, ma anche Luca Marini punta a quella sella, con la situazione che sembra ancora aperta.

Honda LCR: HRC ha annunciato il rinnovo di Alex Marquez, ma lo piazzerà nella squadra di Lucio Cecchinello nel 2021 e nel 2022. Cal Crutchlow è fuori dal progetto, mentre per il rinnovo di Takaaki Nakagami è solo questione di tempo.

Squadre e piloti confermati per il 2021

Team

Piloti

Età

Contratto

Repsol Honda

Honda RC213V

Spain Marc Márquez 

Spain Pol Espargaró

27 anni

29 anni

Fine 2024

Fine 2022

Ducati 

Ducati Desmosedici GP19

Australia Jack Miller

Italy Pecco Bagnaia

25 anni

23 anni

Fine 2021

Fine 2021

Yamaha 

Yamaha YZR-M1

Spain Maverick Viñales

France Fabio Quartararo

25 anni

21 anni

Fine 2022

Fine 2022

Suzuki 

Suzuki GSX-RR

Spain Alex Rins

Spain Joan Mir

25 anni

23 anni

Fine 2022

Fine 2022

KTM 

KTM RC16

South Africa Brad Binder

Portugal Miguel Oliveira

25 anni

25 anni

Fine 2021

Fine 2021

Aprilia

Aprilia RS-GP

Spain Aleix Espargaró 30 anni Fine 2022

Pramac Ducati

Ducati Desmosedici

Spain Jorge Martín 

France Johann Zarco

22 anni

30 anni

Fine 2021

Fine 2021

Tech3 KTM 

KTM RC16

Italy Danilo Petrucci

Spain Iker Lecuona

29 anni

20 anni

Fine 2021

Fine 2021

Petronas Yamaha 

Yamaha YZR-M1

Italy Franco Morbidelli

Italy Valentino Rossi

25 anni

41 anni

Fine 2022

Fine 2021

Esponsorama Ducati

Ducati Desmosedici

Spain Tito Rabat

Italy Enea Bastianini*

31 anni

22 anni

Fine 2021

Fine 2021

LCR Honda

Honda RC213V

Spain Alex Márquez 24 anno Fine 2022

 

condivisioni
commenti
Ducati: Bagnaia nel team ufficiale dal 2021! Zarco in Pramac

Articolo precedente

Ducati: Bagnaia nel team ufficiale dal 2021! Zarco in Pramac

Prossimo Articolo

Quartararo: "Avrò la moto di Rossi, ma non posso sostituirlo"

Quartararo: "Avrò la moto di Rossi, ma non posso sostituirlo"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Autore Carlos Guil Iglesias
Marc Marquez avrà bisogno anche di una Honda migliore Prime

Marc Marquez avrà bisogno anche di una Honda migliore

L'otto volte campione del mondo è già alle prese con un recupero non semplice dopo tre operazioni e nove mesi di stop, ma dovrà fare anche i conti con una Honda che nelle prime tre uscite stagionali è stata l'anello debole della griglia di partenza della MotoGP.

Cosa deve fare Marc Marquez per tornare al suo meglio? Prime

Cosa deve fare Marc Marquez per tornare al suo meglio?

Dopo il suo clamoroso ritorno in MotoGP con un settimo posto in Portogallo, Marc Marquez ora deve lavorare per ritrovare la sua forma migliore prima di rivolgere la sua attenzione ad obiettivi basati sui risultati.

MotoGP
21 apr 2021
Pagelle MotoGP: Marquez, un ritorno da 8,5 Prime

Pagelle MotoGP: Marquez, un ritorno da 8,5

Tanti promossi e tanti bocciati in questo Gran Premio del Portogallo, terza tappa di MotoGP. Ecco le pagelle stilate da Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com, e commentate in compagnia di Marco Congiu.

MotoGP
20 apr 2021
Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi Prime

Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi

Le prime tre gare della MotoGP 2021 hanno iniziato a dare un'indicazione di quelli che potrebbero essere i valori in campo e quelli che si sono proposti con più regolarità al vertice sono Fabio Quartararo e Pecco Bagnaia. E lo hanno fatto in particolare a Portimao, su una pista su cui lo scorso novembre avevano sofferto tantissimo, dando una forte segnale di maturazione.

MotoGP
19 apr 2021
MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo Prime

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo

Andiamo a scoprire insieme la Griglia di Partenza del Gran Premio del Portogallo, terza prova del campionato del mondo 2021 di MotoGP

MotoGP
18 apr 2021
Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti" Prime

Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti"

Intervista esclusiva con Danilo Petrucci, pilota KTM del team Tech3, alla vigilia del GP del Portogallo di MotoGP. Il ternano fa il punto della situazione circa il feeling con la moto austriaca e parla della necessità di percorrere nuove vie per andare a modificare il set-up complessivo, data la sua fisicità totalmente diversa dagli altri piloti KTM

MotoGP
16 apr 2021
Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello Prime

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello

Dopo la prima presa di contatto a Jerez, Andrea Dovizioso tornerà in sella all'Aprilia al Mugello per approfondire la conoscenza della RS-GP e ancora una volta il tracciato toscano potrebbe essere teatro di una svolta per la sua carriera.

MotoGP
15 apr 2021
KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa Prime

KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa

L'avvio della stagione 2021 è stato al di sotto delle aspettative per la KTM, anche se Losail non è mai stata una pista amica. A Portimao però è la Casa austriaca è chiamata alla riscossa, perché a novembre aveva dominato con Miguel Oliveira.

MotoGP
13 apr 2021