Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie
MotoGP Shakedown a Sepang

MotoGP | KTM: sotto alla carena si simula un canale Venturi?

Daniel Pedrosa nel terzo e ultimo giorno di Shakedown a Sepang ha provato un nuovo pacchetto aerodinamico. Oltre a un cupolino più bombato e con le alette unite da un profilo a sbalzo davanti all'airbox, l'attenzione è stata catturata da un'inedita carena: nella parte alta si è osservato l'ormai consueto gradino, ma l'occhio dei colleghi di GPOne è andato in basso. La chiglia, infatti, ai due lati è chiusa da un lungo profilo: si vuole creare una sorta di canale Venturi per aumentare la downforce?

Red Bull KTM Factory Racing

Daniel Pedrosa lancia il… predellino. No, il collaudatore spagnolo della KTM non ha alcuna intenzione di seguire le orme di Silvio Berlusconi che rilanciò il suo partito facendolo confluire in una coalizione, dopo il discorso lanciato dal predellino della sua auto in Piazza San Babila a Milano.

Daniel, molto più semplicemente, ha avuto il privilegio di guidare la nuova MotoGP austriaca nel terzo giorno dello Shakedown a Sepang con una inedita configurazione aerodinamica che anticipa le forme della RC16 2023.

La ricerca in galleria del vento sta assumendo un’importanza sempre maggiore anche nella classe regina del Motomondiale e non dobbiamo stupirci se ogni Casa cerca di sviluppare filoni di sviluppo propri: a Sepang abbiamo già visto l’S-duct dell’Aprilia che con due condotti riesce a portare del flusso da sotto a sopra del cupolino, abbiamo osservato la Yamaha che ha adottato uno scavo centrale sul cupolino della M1.

Ora è il turno della KTM mostrare le sue carte: Fabiano Sterlacchini, il direttore tecnico che è arrivato dalla Ducati un paio di stagioni fa, ha messo a disposizione del tester spagnolo un pacchetto di novità molto interessanti.

La RC16 ha proposto una carena che segue la moda imperante oggi, con l’ormai famoso gradino visibile a mezza altezza. Ma agli occhi molto attenti dei colleghi di GPOne non è sfuggita una primizia assoluta: quasi al piede della chiglia è comparso un lungo profilo rettilineo che segue la lunghezza di tutta la carena in materiali compositi.

Pedrosa sulla KTM a Sepang: lo spagnolo ha provato diverse novità aero

Pedrosa sulla KTM a Sepang: lo spagnolo ha provato diverse novità aero

Photo by: GPOne

I due flap, uno per lato, sono montati con un’angolazione tale da creare in rettilineo una sorta di “minigonna” che chiude un piccolo condotto Venturi, visto che la parte inferiore della carena è stata disegnata con una forma alare. In questo modo è possibile aumentare la portata d’aria verso il “cucchiaio”.

In curva, invece, l’estesa superficie del nuovo flap può essere utile a generare downforce. In casa KTM nessuno ha commentato questa soluzione, ma sarà importante capire se da venerdì rivedremo questa idea anche con i piloti titolari.

La squadra austriaca ha deciso di realizzare una carena modulare, smontabile in due parti per facilitare le modifiche durante i collaudi in pista.

Dani Pedrosa, Red Bull KTM Factory Racing

Dani Pedrosa, Red Bull KTM Factory Racing

Photo by: Dorna

Dani Pedrosa, Red Bull KTM Factory Racing

Dani Pedrosa, Red Bull KTM Factory Racing

Photo by: Dorna

Le novità tecniche sulla RC16 ci sono anche nel disegno del cupolino, altra area dove le squadre stanno dedicando molte risorse: non è più squadrato, con le caratteristiche zigrinature ai lati, ma ha assunto forme più bombate. Non solo ma anche le ali sono state riviste: prima erano separate in due elementi, mentre adesso sono unite da un labbro curvilineo che è un paio di centimetri a sbalzo rispetto all’airbox. I due piani alari, inoltre, sono uniti da una paratia laterale leggermente incurvata.

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente MotoGP | Shakedown Sepang: Pirro e Ducati sotto i 2 minuti nel Day 3
Prossimo Articolo MotoGP | Yamaha trova a Sepang la velocità persa a Valencia

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia