Lorenzo voleva dire la sua al Tas sul caso Rossi

Il Tribunale arbitrale dello Sport lo ha rivelato oggi pomeriggio, rigettando la richiesta del maiorchino

La speanza che in MotoGp si possano calmare le acque in vista del gran finale della stagione a Valencia pare diventare sempre più vana. Basta pensare che ora anche Jorge Lorenzo ha pensato bene di andare a ficcare il naso nel ricorso presentato al Tas da Valentino Rossi, pur non essendo direttamente coinvolto nella vicenda, visto che questo riguarda l'incidente con Marc Marquez a Sepang e la successiva richiesta del pesarese di annullare il relativo arretramento al fondo dello schieramento del Ricardo Tormo.

Pochi minuti fa, infatti, il Tribunale arbitrale dello Sport di Losanna ha diffuso una breve nota per spiegare che ieri gli avvocati del maiorchino hanno avanzato la richiesta di partecipare per difendere gli interessi del proprio assistito nell'arbitrato tra Valentino Rossi e la FIM.

Questo pomeriggio però il Tas ha informato le parti che la richiesta è stata rigettata e che l'arbitrato quindi proseguirà solamente tra Valentino Rossi e la FIM. Nella parte conclusiva del comunicato poi è stato specificato nuovamente che il verdetto dovrebbe arrivare non oltre il 6 novembre, quindi entro la giornata di venerdì, che sarà quella delle prove libere di Valencia.

Bisogna ricordare che l'esito di questo arbitrato potrebbe essere molto importante per il Mondiale, perché, stanti così le cose, Valentino arriverà a Valencia con 7 punti di margine su Lorenzo, ma dovrà scattare dal fondo dello schieramento. Non è detto però che il quadro sia destinato a rimanere questo...

 

Il documento diffuso dal Tas sulla richiesta di Lorenzo

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento Gran Premio di Valencia
Circuito Valencia
Piloti Valentino Rossi , Jorge Lorenzo
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Ultime notizie