Dovizioso: "Buona base, ma restano alcuni limiti"

Il ducatista parla di vibrazioni fastidiose sull'anteriore che gli impediscono di spingere come vorrebbe

Non ha ancora ritrovato il livello delle prime cinque o sei gare della stagione, ma sicuramente la Ducati ha fatto nuovamente un passo avanti ad Indianapolis, come certificato dal terzo tempo di Andrea Dovizioso e dal quarto di Andrea Iannone. E' vero che si tratta di prestazioni arrivate con le gomme soft, ma in Olanda ed in Germania le GP15 non era riuscite a brillare così neppure con quelle.

Il forlivese è tutto sommato contento a fine giornata, anche se crede che ci siano alcuni aspetti da migliorare per essere più competitivi, anche perché Jorge Lorenzo e Marc Marquez al momento sembrano avere un passo davvero di un altro pianeta.

"Sono abbastanza contento del feeling di oggi con la mia GP15. La base è buona, però abbiamo ancora alcuni limiti e soprattutto delle vibrazioni fastidiose sul davanti. Ci sono vari punti della pista dove non riesco a spingere forte come vorrei e nel mio giro veloce ho anche rischiato di cadere perdendo l’anteriore. Dobbiamo quindi lavorare sodo per migliorare il nostro passo, anche perché i primi due sono ancora piuttosto lontani" ha detto "Desmodovi".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento Gran Premio di Indianapolis
Circuito Indianapolis Motor Speedway
Piloti Andrea Dovizioso
Team Ducati Team
Articolo di tipo Ultime notizie