MotoGP: inaspriti i track limits con i sensori di pressione

La MotoGP ha inasprito i track limits per la stagione 2021, con un nuovo sistema di sensori di pressione installati sui circuiti per controllare in maniera più accurata le trasgressioni.

MotoGP: inaspriti i track limits con i sensori di pressione

Le regole fondamentali legate ai track limits non sono cambiate per il 2021, ma il metodo di controllo è diventato più severo.

La scorsa stagione i piloti potevano andare con una gomma sull'area verde dipinta oltre il cordolo e mantenere il loro tempo sul giro, mentre con entrambe le ruote fuori si incappava nella cancellazione del tempo, dopo una revisione della Race Direction.

Ma il nuovo sistema di sensori di pressione ha eliminato la necessità di controllare con le telecamere: ora un pilota si vedrà cancellare il giro anche se mette solamente una ruota fuori dalla pista. L'idea di fondo è quella di rendere i giudizi più equi per tutti.

"Il regolamento sui track limits rimane lo stesso, ma quello su cui abbiamo lavorato l'anno scorso è un sistema aggiornato per rilevare le eventuali infrazioni", ha detto il direttore di gara Mike Webb a MotoGP.com.

"Abbiamo un nuovo sistema che ha dei sensori di pressione oltre i cordoli, quindi possiamo rilevare molto accuratamente quando un pilota è andato oltre i limiti della pista".

 

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

"Quindi, la regola rimane la stessa, ma poiché il sistema è azionato in modo leggermente diverso rispetto alle telecamere che utilizzavamo prima, significa che per i piloti andare fuori dalla pista vuol dire essere immediatamente segnalati oltre i track limits".

"In passato dovevamo guardare le immagini delle telecamere e dare un giudizio. Ora è solo dentro o fuori, è molto preciso. La differenza per i piloti è che ora basta una sola ruota fuori per cancellare il giro, mentre prima dovevano essere due".

"Non c'è più un giudizio, è un dato preciso ed oggettivo, significa che è più equo. Dunque, la regola è la stessa, è il giudizio ad essere più preciso".

Leggi anche:

Attualmente, se un pilota supera i limiti della pista per tre volte nel corso della gara, gli viene dato un avvertimento, oltre il quale incappa in una long lap penalty.

Nel caso in cui i track limits vengano varcati all'ultimo giro, scatta l'arretramento di una posizione, cosa che per esempio ha privato Jorge Martin di una vittoria nel GP di Stiria di Moto2 dello scorso anno.

condivisioni
commenti
Rossi: "Spero non sia il mio ultimo anno in MotoGP"
Articolo precedente

Rossi: "Spero non sia il mio ultimo anno in MotoGP"

Prossimo Articolo

Miller: "Paragonarmi a Stoner è un errore, il 2007 è unico"

Miller: "Paragonarmi a Stoner è un errore, il 2007 è unico"
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021