MotoGP: in Austria ecco dashboard con più messaggi per i piloti

Al GP d'Austria i piloti potranno avere a disposizione 2 messaggi differenti in più rispetto a solito. Uno è legato alla sicurezza, mentre l'altro al comportamento in pista. Mike Webb, direttore di gara della MotoGP, li ha spiegati nel dettaglio. Ecco di cosa si tratta.

MotoGP: in Austria ecco dashboard con più messaggi per i piloti

Il Gran Premio d'Austria di MotoGP che si terrà in questo fine settimana al Red Bull Ring sarà un appuntamento molto importante non solo per indirizzare le sorti dei titoli iridati della classe regina, ma anche dal punto di vista della segnaletica digitale legata alle informazioni tra box e piloti.

A partire da questo fine settimana i piloti avranno a disposizione 2 nuove opzioni di messaggi sul dashboard. Questi, lo ricordiamo, sono uno strumento a disposizione della Direzione Gara per facilitare la comunicazione diretta con i piloti quando questi sono in pista. Ci sono anche una serie di messaggi che possono essere gestiti e inviati dai team.

Il primo dei due messaggi riguarda la sicurezza dei piloti e, a spiegarla, è Mike Webb, direttore di gara della MotoGP: "Questo fine settimana, saranno disponibili due nuove opzioni di messaggio. Il primo è un messaggio che comunica un problema con l'equipaggiamento del pilota - tuta, stivali, guanti, casco - introdotto dalla Race Direction".

"Per molti anni abbiamo avuto messaggi sul cruscotto dove la Race Direction può inviare messaggi ai piloti sulla moto; segnali di bandiera e informazioni sulle penalità, cose del genere. Di tanto in tanto altri segnali. Ma un paio di cose sono venute fuori di recente, una è al GP di Catalogna abbiamo avuto qualcosa che non è mai successo prima, dove l'attrezzatura di un pilota, le pelli, non funzionava correttamente e avevamo bisogno di dire al pilota di ripararla".

"E non c'è davvero un segnale appropriato, abbiamo segnali su un guasto meccanico sulla moto, segnali di squalifica e cose del genere, ma abbiamo deciso dopo questo incidente che avevamo bisogno di un segnale specifico sull'equipaggiamento del pilota perché è diverso da un guasto meccanico, dove se una moto perde olio o acqua o qualcosa del genere, è importante che la moto esca dalla pista immediatamente".

"Nel caso di un problema o di un fissaggio non funzionante sull'equipaggiamento del pilota, o di qualcosa che non è immediatamente un problema ma che deve essere riparato, è una situazione diversa. Quindi abbiamo un nuovo segnale sul cruscotto, mostra 'equipaggiamento' sul cruscotto del pilota e il significato è stato spiegato ai piloti e alle squadre: c'è un problema con il tuo equipaggiamento e sei tenuto a sistemarlo immediatamente. Se questo significa venire ai box per ripararlo, ok. O se puoi ripararlo da solo in pista, va bene anche questo. Quello che richiediamo è che lo ripariate immediatamente, quindi c'è un nuovo messaggio sull'equipaggiamento dei piloti".

Il secondo messaggio che sarà introdotto a partire dal GP d'Austria, durante questo fine settimana, riguarda invece la comunicazione riguardante il comportamento del pilota.

"L'altro aggiornamento è una richiesta dei Commissari Sportivi della FIM MotoGP sul comportamento dei piloti. Ci sono momenti in cui un pilota può fare qualcosa che non ci piace, ma è al limite e potrebbe essere stato un errore di valutazione o un errore. Tuttavia, se ripetono quel comportamento e dimostrano che non era nessuno dei due, si incorre in una penalità. Quindi i commissari vogliono un segnale di avvertimento per dire 'ehi, non farlo. Stiamo guardando e se lo fai di nuovo ci sarà una penalità'".

"Quindi c'è un nuovo display sul cruscotto chiamato 'warning' e riguarda specificamente il comportamento del pilota. Il segnale di avvertimento dice al pilota 'quello che stai facendo non ci piace. Presta attenzione e se continui potrebbe esserci una penalità". Questi sono i due nuovi messaggi per migliorare la comunicazione tra la Race Direction e i piloti".

Webb ha concluso spiegando per quale motivo questi nuovi messaggi siano stati introdotti in questo particolare momento della stagione.

"I messaggi sul cruscotto richiedono un po' di tempo. I produttori dei cruscotti e delle moto devono regolare i loro sistemi, e il cronometraggio, per inviare i messaggi, tutti devono prepararsi e ci vuole un po' di tempo quindi abbiamo concordato i messaggi, la parte tecnica viene cambiata ora e questi saranno disponibili dal Gran Premio d'Austria il prossimo fine settimana".

condivisioni
commenti
Bagnaia: "Spero di sfruttare la seconda occasione in Austria"

Articolo precedente

Bagnaia: "Spero di sfruttare la seconda occasione in Austria"

Prossimo Articolo

Clamoroso: Yamaha appieda Vinales per il GP d'Austria!

Clamoroso: Yamaha appieda Vinales per il GP d'Austria!
Carica commenti
Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano Prime

Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano

Quella di settimana prossima sarà l'ultima gara della carriera di Valentino Rossi a Misano in MotoGP. Sulla pista che si affaccia sull'Adriatico, il Dottore ha ricordi agrodolci. Dall'esordio su una moto da gran premio ai mondiali spianati, sino a quelli persi per aver sbagliato tattica.

MotoGP
17 ott 2021
KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull Prime

KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull

La KTM ha messo sotto contratto a lungo termine alcuni dei prospetti più interessanti del panorama del Motomondiale, come Raul Fernandez e Pedro Acosta. Con loro però non deve avere fretta come ne ha avuta con Iker Lecuona, "rottamato" in neanche 13 mesi, a meno che non voglia farsi la nomea di "Red Bull" della MotoGP.

MotoGP
14 ott 2021
Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica” Prime

Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica”

In questa nuova puntata della rubrica Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci illustrano come mai Marc Marquez sia riuscito a dominare la concorrenza in quel di Austin, in occasione della tappa texana della MotoGP

MotoGP
7 ott 2021
Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via" Prime

Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via"

Takaaki Nakagami ci parla in esclusiva della sua stagione in MotoGP. Dopo un 2020 in cui si è tolto parecchie soddisfazioni, ora che è rientrato quasi a pieno regime Marc Marquez è lo spagnolo - giustamente - il punto di riferimento della casa dell'ala dorata. Ed anche lo sviluppo va seguito di pari passo, se si vuole performare a dovere

MotoGP
6 ott 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio degli Stati Uniti di MotoGP, con Marquez capace di tornare alla vittoria e Quartararo pronto a mettere una seria ipoteca sul titolo iridato

MotoGP
4 ott 2021
MotoGP: la griglia di partenza di Austin Prime

MotoGP: la griglia di partenza di Austin

Scopriamo insieme la griglia di partenza del Gran Premio delle Americhe di MotoGP. Ad Austin, Bagnaia regala la terza pole consecutiva a Borgo Panigale, piazzandosi davanti al favorito al titolo Quartararo. Riuscirà il giovane alfiere Ducati a tenere dietro la Yamaha?

MotoGP
3 ott 2021
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

MotoGP
23 set 2021
Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia" Prime

Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia"

Luca Marini è il protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il pilota del team Esponsorama è reduce da due gare ben al di sotto delle aspettative e delle possibilità, visto e considerato quanto sia riuscito a conquistare il suo compagno di team, Enea Bastianini

MotoGP
21 set 2021