MotoGP: il GP della Thailandia va verso la cancellazione

Il governo della Thailandia ha preso la decisione di cancellare la gara di MotoGP del 2021 a causa della pandemia di COVID-19 in corso, secondo le notizie dei media locali.

MotoGP: il GP della Thailandia va verso la cancellazione

La Thailandia è stata una delle prime gare ad uscire dal calendario originale del 2020 e non è mai tornata nel programma rivisto, poiché il promoter della MotoGP, Dorna Sports, ha scelto di mantenere la serie in Europa durante la pandemia.

Mentre gran parte del mondo è alle prese con una seconda ondata del virus, e nuove varianti hanno portato a un aumento delle infezioni, la MotoGP ha già posticipato i GP degli Stati Uniti e di Argentina a una data non specificata più avanti nell'anno.

La scorsa settimana ha anche confermato una seconda gara in Qatar come aggiunta al calendario, con il terzo round della stagione che ora si svolgerà in Portogallo, a Portimao.

Il primo test pre-stagionale di Sepang, originariamente previsto per questo mese, è stato cancellato a gennaio, e sono previste altre alterazioni al calendario, con il Bangkok Post che ha riportato martedì che l'autorità locale ha deciso di ritardare l'inizio del suo nuovo contratto quinquennale MotoGP con Dorna al 2022.

Nessuna dichiarazione ufficiale è stata fatta sulla cancellazione della gara di quest'anno in Thailandia e Motorsport.com ha contattato Dorna per un commento.

Leggi anche:

La data attuale per il GP di Thailandia è il 10 ottobre, una settimana dopo il GP del Giappone a Motegi, mentre la doppietta Australia/Malesia è previsto dal 24 al 31 ottobre.

Tuttavia, la cancellazione della gara della Thailandia senza dubbio solleverà preoccupazioni circa la fattibilità di queste altre gare extraeuropee con la situazione COVID che rimane in evoluzione.

La notizia della cancellazione della Thailandia arriva lo stesso giorno in cui Brno ha confermato che non ospiterà una gara nel 2021, non avendo ottenuto i fondi necessari dall'autorità ceca locale per rifare il manto d'asfalto.

Il calendario provvisorio originale della MotoGP per il 2021 includeva tre piste di riserva, tra cui il circuito portoghese di Portimao (che ora è stato utilizzato), Igora Drive in Russia e il Mandalika Street Circuit in costruzione in Indonesia.

Tuttavia, la sua ultima versione aveva rimosso Igora Drive da quella lista, mentre la data originariamente destinata al GP della Repubblica Ceca era già stata cancellata.

È stato anche annunciato ieri che i test pre-stagionali di Moto2 e Moto3 saranno spostati da Jerez al Qatar nel periodo 19-21 marzo, garantendo che tutto il paddock sarà già nel paese prima del round di apertura.

condivisioni
commenti
I test invernali di Moto2 e Moto3 si spostano da Jerez a Losail
Articolo precedente

I test invernali di Moto2 e Moto3 si spostano da Jerez a Losail

Prossimo Articolo

MotoGP 2021: ecco gli ingegneri di pista dei 22 piloti

MotoGP 2021: ecco gli ingegneri di pista dei 22 piloti
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021