Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia

MotoGP | Honda e Mir rinnovano per altre due stagioni

In attesa dell’annuncio ufficiale, il team factory Honda è arrivato a un accordo per tenere Joan Mir come leader del progetto MotoGP fino alla fine del 2026.

Joan Mir, Repsol Honda Team

Joan Mir, Repsol Honda Team

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Secondo quanto appreso da Motorsport.com, Joan Mir continuerà a correre in MotoGP per altre due stagioni e lo farà con Honda, con cui ha raggiunto un accordo fino alla fine del 2026. Il maiorchino arriverà così a ben otto stagioni da quando ha debuttato in sella alla Suzuki nel 2019. Con la Casa della grande S ha corso per quattro anni, fino al 2022, passando in Honda l’anno successivo.

Dal suo arrivo nel box del team factory della Casa di Tokyo, Mir ha disputato un totale di 22 gare, 15 l’anno scorso, senza ottenere alcun podio né pole. Il suo miglior risultato con i colori HRC è stato un quinto posto al Gran Premio d’India del 2023.

Nonostante né lui né altri piloti della Casa alata siano stati in grado di rendere competitiva la RC213V negli ultimi anni, Honda ha apprezzato i progressi del maiorchino e le sue indicazioni nello sviluppo della moto. Così, è diventato la prima scelta per completare la line-up del prossimo anno. Sarà ancora insieme a Luca Marini, che ha un contratto fino alla fine del 2025.

Mir è attualmente il pilota Honda più in alto nella classifica del mondiale, 18° con 13 punti, quattro di vantaggio su Johann Zarco (19°), cinque su Takaaki Nakagami (20°) e ben più avanti di Luca Marini, che è 24° e non è ancora andato a punti dopo sette Gran Premi.

Sebbene si sia speculato su diversi nomi, la realtà è che la Honda ha sempre guardato a Mir come prima scelta. A quanto risulta a Motorsport.com, le due parti hanno già raggiunto un accordo verbale che sarà annunciato a breve.

Addio ai fantasmi del ritiro

L'accordo tra Honda e Mir è un'ottima notizia su due fronti. Da un lato, perché significa che i fantasmi di un ritiro prematuro del campione della MotoGP 2020 sono stati completamente allontanati. Dopo un inizio di stagione deludente e alcuni test privati in cui la direzione della moto si era completamente allontanata dalle sue indicazioni, Mir aveva seriamente preso in considerazione l'idea di tornare a casa a fine stagione, all'età di 27 anni. Tuttavia, negli ultimi test la Honda ha raddrizzato la situazione e sembra che ci sia un po' di luce alla fine del tunnel di sviluppo della RC213V, il che ha rafforzato la motivazione del pilota #36.

Un'altra buona notizia è che Honda sta ancora negoziando contratti di lunga durata, il che significa che le speculazioni e i timori di un possibile addio, come ha fatto Suzuki nel 2022, non sono sulla loro tabella di marcia prima del 2027. Proprio in quell'anno entrerà in vigore il nuovo regolamento tecnico nel Campionato del Mondo MotoGP, un'opportunità unica per i costruttori giapponesi, che attualmente godono di concessioni di sviluppo complete, di mettersi al passo con la concorrenza europea.

Con il rinnovo di Mir, Honda si è assicurata la continuità per la prossima stagione di tre dei suoi piloti: il maiorchino, l'italiano Marini e, in LCR, il francese Johann Zarco, entrambi sotto contratto. Questi si aggiungono alla lista dei piloti per la griglia 2025, che comprende anche Pecco Bagnaia e Marc Márquez in Ducati ufficiale; Brad Binder e Pedro Acosta in KTM, Maverick Viñales ed Enea Bastianini in Tech3, Fabio Quartararo in Yamaha e Jorge Martin in Aprilia.

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente MotoGP | Trackhouse: priorità ai piloti attuali, ma non scarta nessuno
Prossimo Articolo MotoGP | Lo “stile giapponese” condiziona lo sviluppo Honda

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia