MotoGP | Fabio Quartararo ha deciso: niente numero 1 nel 2022

Fabio Quartararo ha deciso di mantenere il suo numero 20 nella stagione 2022, prendendo ispirazione da Valentino Rossi, che non ha mai abbandonato il suo 46.

MotoGP | Fabio Quartararo ha deciso: niente numero 1 nel 2022

Dopo essersi assicurato il titolo di campione del mondo MotoGP 2021 in occasione del Gran Premio del Made in Italy e dell'Emilia Romagna, Fabio Quartararo ha già deciso che numero metterà sul cupolino della sua Yamaha nella prossima stagione. Il francese ha scelto di mantenere il #20 che utilizza da prima ancora di esordire nel Mondiale, rinunciando quindi al #1.

"Non ne vale la pena", ha detto Quartararo al Daily Sport di Infosport+. "Voglio davvero mantenere le cose semplici. Oggi non sono neanche vicino al numero uno. Per me l'esempio è Valentino Rossi: ha vinto nove volte il Mondiale e non ha mai preso il numero uno. Penso che sia bello soprattutto per il pubblico, perché sono anni che nessuno utilizza quel numero. Ma il 20 è il numero con cui ho iniziato e con cui finirò la mia carriera".

Subito dopo la conclusione della corsa di Misano, Quartararo ha ricevuto simbolicamente un casco d'oro ed è stato anche posto un numero 1 sulla sua Yamaha. Fabio ha rivelato che però non sapeva nulla dei dettagli dei festeggiamenti: "Non sapevo della celebrazione. Sapevo che stavano preparando un casco ed una festa ma, dato che che sono abbastanza superstizioso, ho preferito non preoccuparmi di nulla. Ci sono state tante persone che hanno lavorato per oganizzare questi festeggiamenti ed è qualcosa che mi porterò dentro per tutta la vita".

Leggi anche:

Il numero 1 è una rarità sulla griglia della MotoGP

Dall'inizio dell'era MotoGP, sono pochissimi i campioni del mondo che hanno scelto di mettere il numero 1 sulla loro moto. Dopo un lungo periodo di riflessione durante lo scorso inverno, Joan Mir ha scelto di mantenere il suo #36, integrando però l'1 nel suo logo ed andando a formare la scritta "M1r". Anche Rossi in realtà un piccolo 1 lo ha sempre avuto con sé sulla spalla negli anni successivi ai titoli.

L'ultimo pilota a correre con il numero 1 in MotoGP è stato Casey Stoner nella stagione 2012. Pure Nicky Hayden e Jorge Lorenzo lo hanno utilizzato, anche se il maiorchino lo ha fatto solo in occasione del suo primo titolo, forse anche scaramanticamente visto come è finita la stagione 2011.

Il campione del mondo Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Il campione del mondo Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Photo by: Yamaha

condivisioni
commenti
Doctor F1: “Vale ha chiuso con Misano, non dovrebbe correre”
Articolo precedente

Doctor F1: “Vale ha chiuso con Misano, non dovrebbe correre”

Prossimo Articolo

Rossi: "Ho ipnotizzato Pecco, ma ha messo la dura lo stesso"

Rossi: "Ho ipnotizzato Pecco, ma ha messo la dura lo stesso"
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021