MotoGP | Ducati svela le Desmosedici GP di Bagnaia e Miller

La Casa di Borgo Panigale ha presentato la sua squadra ufficiale con un video molto suggestivo, mostrando una moto sulla quale mancavano alcuni degli aggiornamenti già visti durante i test di Sepang. L'obiettivo ovviamente è quello di andare all'assalto del titolo con una moto color Rosso Ducati.

MotoGP | Ducati svela le Desmosedici GP di Bagnaia e Miller
Carica lettore audio

Fare meglio dell'anno scorso non sarà semplice, ma l'obiettivo della Ducati non può essere che questo. Anche se ormai sono passati tre mesi, il grande finale del 2021 della Rossa è ancora nella mente di tutti: quattro vittorie nelle ultime sei gare, ma soprattutto una storica tripletta nell'atto conclusivo di Valencia, su una pista da sempre considerata una bestia nera per la Desmosedici GP.

Bastano queste poche righe per capire quanto possa essere stata strepitosa la scorsa stagione, ma soprattutto competitiva la GP21. Una moto che ha fruttato alla Casa di Borgo Panigale sette vittorie e 11 pole position, oltre al secondo Mondiale Costruttori consecutivo, al quale si sono aggiunti il titolo team, quello di miglior team indipendente con il Pramac Racing e quello di miglior pilota indipendente con Johann Zarco.

Purtroppo è mancato il bersaglio grande, il titolo piloti, ed ecco che diventa facile comprendere quanto sia alta l'asticella se l'obiettivo è quello di fare meglio. Perché l'unico modo per riuscirci è proprio riportare alle porte di Bologna quella corona che manca ormai da 15 anni, dall'unico titolo di Casey Stoner.

Pecco Bagnaia e Jack Miller

Pecco Bagnaia e Jack Miller

Seppur realizzata con un video molto suggestivo, quella odierna è stata una presentazione dal sapore un po' particolare, perché nei giorni scorsi abbiamo già avuto modo di vedere in azione la GP22 sul tracciato malese di Sepang, scoprendone anche alcune di quelle che potranno essere le armi con cui gli uomini di Gigi Dall'Igna proveranno a rendere ancora più veloce quella moto Pecco Bagnaia aveva definito "perfetta" alla fine dello scorso anno, che invece erano ancora un po' nascoste in queste immagini. Del resto, originariamente era stata fissata per il 28 gennaio, ma poi è stata rinviata a causa della positività al COVID-19 che aveva bloccato Jack Miller in Australia.

"C'è grande fermento per l'inizio di questo campionato MotoGP. La voglia di metterci alla prova dopo la conquista del secondo Titolo Mondiale Costruttori consecutivo è veramente tanta. La scorsa stagione abbiamo deciso di puntare su una nuova strategia che ci ha dato grandi soddisfazioni, con piloti giovani ed energici che quest’anno sono maturati e, forti delle esperienze raccolte, sono pronti ad essere ancora più competitivi", ha detto l'amministratore delegato Claudio Domenicali.

Leggi anche:

"Le Desmosedici GP del team ufficiale avranno per la prima volta nella nostra storia in MotoGP una nuova livrea Rosso Ducati, lo stesso colore delle moto che vendiamo ai nostri appassionati clienti. Un segno e una testimonianza del legame sempre più stretto fra le moto che sviluppiamo per le competizioni in pista e quelle che ogni Ducatista può acquistare", ha aggiunto Domenicali riguardo alla livrea 2022, che è stata il primo elemento svelato in anteprima la scorsa settimana.

Poi è stata la volta del nuovo pacchetto aerodinamico, portato in pista a Sepang dal collaudatore Michele Pirro nei tre giorni dello shakedown riservato ai collaudatori ed ai rookie (evoluto rispetto a quello che vediamo nelle immagini odierne, nelle quali manca anche lo scarico più lungo utilizzato nei test). Quando poi è toccato ai piloti titolari scendere in pista, nei due giorni di test collettivi sempre in Malesia si è evidenziata probabilmente la novità più succosa, ovvero l'evoluzione dell'abbassatore, che ora sembra in grado di modificare non solo l'altezza del posteriore, ma anche quella dell'anteriore quando la moto è in movimento. Un accorgimento sul quale per ora i ducatisti tengono la bocca cucita, ma che sembra destinato a fare scuola per l'ennesima volta.

Dettaglio della Ducati 2022

Dettaglio della Ducati 2022

Photo by: Ducati Corse

Anche i primi feedback dei piloti sembrano essere stati piuttosto positivi, in particolare quelli di Bagnaia, che nella seconda giornata è riuscito a portarla a solo un decimo dal nuovo record della pista, realizzato tra le altre cose da Enea Bastianini su una "vecchia" GP21. Pecco ha infatti parlato di una moto "già veloce, ma con un margine di miglioramento enorme". Nell'altro lato del box invece ha faticato un pochino di più Miller, recuperato da poco dal COVID-19, ma anche l'australiano non ha nascosto di aver visto dei segnali incoraggianti.

"Sono felice per l’inizio di questa nuova stagione. Abbiamo chiuso il 2021 con una nota positiva e spero di poter riprendere così anche il 2022. Insieme alla mia squadra sono cresciuto molto durante lo scorso anno: mi trovo davvero bene con il gruppo di lavoro e sono convinto che insieme potremo fare grandi cose. La Desmosedici GP in questa nuova colorazione è ancora più bella e non vedo l’ora di tornare a gareggiare con lei. L’obiettivo per questa stagione sarà come sempre quello di migliorare costantemente e riuscire ad essere competitivo in ogni gara. Punteremo a riportare il titolo piloti MotoGP, oltre a quello squadre e costruttori, a Borgo Panigale", ha detto Bagnaia.

Leggi anche:

"Il Campionato sta finalmente per ripartire e io mi sento pronto più che mai ad affrontare questa nuova stagione. Avere un altro anno di esperienza in MotoGP mi fa sicuramente sentire più forte e, inoltre, sento di essere migliorato molto sia fisicamente che mentalmente rispetto al 2021. Questo sarà il mio secondo anno insieme al Ducati Lenovo Team, un gruppo di persone veramente appassionato del quale mi sento fortunato di fare parte. Appartenere alla squadra ufficiale Ducati è un motivo di orgoglio e significa anche avere il sostegno di numerosissimi tifosi, non solo in Italia, ma in tutto il mondo. Non vedo l’ora che arrivi marzo per scendere in pista per la prima gara dell’anno in Qatar!", ha aggiunto Miller.

 
condivisioni
commenti
MotoGP | Diretta: presentazione Ducati Desmosedici 2022
Articolo precedente

MotoGP | Diretta: presentazione Ducati Desmosedici 2022

Prossimo Articolo

Fotogallery MotoGP | Ducati presenta le Desmosedici GP ufficiali

Fotogallery MotoGP | Ducati presenta le Desmosedici GP ufficiali