MotoGP, Doha, Warm-Up: Zarco precede le Yamaha

Anche nel Warm-Up svetta una Ducati di Pramac, con il francese che precede le due Yamaha ufficiali di Quartararo e Vinales, che mostrano un ottimo passo. Bene anche Morbidelli, quarto, mentre Bagnaia è sesto ed è l'unico con la gomma media. Rossi lavora addirittura con la dura e chiude 18esimo.

MotoGP, Doha, Warm-Up: Zarco precede le Yamaha

Si avvicina l'ora del Gran Premio di Doha ed è sempre una Ducati del Pramac Racing a comandare anche nel Warm-Up. Dopo la clamorosa pole position del rookie Jorge Martin, questa volta è toccato a Johann Zarco mettere davanti a tutti una Desmosedici GP in 1'54"482.

Alle sue spalle però hanno mostrato un passo davvero interessante le due Yamaha ufficiali, che hanno martellato con regolarità sull'1'54" alto. Alla fine il secondo tempo lo ha staccato Fabio Quartararo, chiudendo a 94 millesimi da Zarco e precedendo di 99 il leader iridato Maverick Vinales.

Finalmente sembra aver trovato delle indicazioni positive anche Franco Morbidelli, anche se il suo quarto tempo stupisce fino ad un certo punto, visto che in questi due weekend il pilota italiano ci ha abituati a rendere meglio nelle sessioni diurne che in quelle notturne. Il quarto tempo però è un buon punto di partenza in vista della gara di stasera.

Il poleman Martin si è mostrato abbastanza a suo agio anche a livello di passo, riuscendo a staccare il quinto tempo a poco meno di mezzo secondo. Dietro di lui c'è l'altra Ducati di Pecco Bagnaia, che è l'unico ad aver ottenuto la sua prestazione con una gomma media al posteriore, a differenza della maggioranza della concorrenza, che invece ha puntato sulla soft, che quasi certamente sarà la scelta per la gara.

Settimo tempo per la Suzuki del campione del mondo in carica Joan Mir, che paga anche lui poco meno di mezzo secondo. Poco più distanziato il compagno di squadra Alex Rins, che occupa la nona posizione. Tra le due GSX-RR si è infilata anche l'Aprilia RS-GP di Aleix Espargaro, che quindi si conferma ancora una volta nella top 10.

Solo decima la prima delle Honda, quella del giapponese Takaaki Nakagami, mentre quella con i colori Repsol affidata a Pol Espargaro è in 12esima piazza. Subito ai margini della top 10 ci sono anche le due Ducati dei rookie Esponsorama, con Enea Bastianini che si è arrampicato fino all'11esima piazza e Luca Marini che occupa la 13esima, separati tra loro da soli 25 millesimi.

Danilo Petrucci è stato il più veloce tra i piloti della KTM, seppur in 14esima posizione, ed ha preceduto un Jack Miller che non ha forzato ed ha chiuso a sette decimi dalla vetta con la sua Ducati. Continua a faticare anche Valentino Rossi, 18esimo con la sua Yamaha Petronas a poco più di otto decimi. Il pesarese, tra le altre cose, ha lavorato con una coppia di gomme dure: chissà che non possa essere una scelta a sorpresa per la gara di stasera...

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 France Johann Zarco Ducati 5 1'54.482     169.179
2 France Fabio Quartararo Yamaha 10 1'54.576 0.094 0.094 169.040
3 Spain Maverick Viñales Yamaha 8 1'54.675 0.193 0.099 168.894
4 Italy Franco Morbidelli Yamaha 9 1'54.860 0.378 0.185 168.622
5 Spain Jorge Martin Ducati 10 1'54.954 0.472 0.094 168.484
6 Italy Francesco Bagnaia Ducati 9 1'54.962 0.480 0.008 168.473
7 Spain Joan Mir Suzuki 10 1'54.978 0.496 0.016 168.449
8 Spain Aleix Espargaro Aprilia 11 1'55.019 0.537 0.041 168.389
9 Spain Alex Rins Suzuki 9 1'55.081 0.599 0.062 168.298
10 Japan Takaaki Nakagami Honda 10 1'55.085 0.603 0.004 168.293
11 Italy Enea Bastianini Ducati 10 1'55.172 0.690 0.087 168.165
12 Spain Pol Espargaro Honda 9 1'55.176 0.694 0.004 168.160
13 Italy Luca Marini Ducati 10 1'55.197 0.715 0.021 168.129
14 Italy Danilo Petrucci KTM 10 1'55.217 0.735 0.020 168.100
15 Australia Jack Miller Ducati 10 1'55.220 0.738 0.003 168.095
16 Spain Alex Marquez Honda 11 1'55.237 0.755 0.017 168.071
17 South Africa Brad Binder KTM 11 1'55.285 0.803 0.048 168.001
18 Italy Valentino Rossi Yamaha 10 1'55.291 0.809 0.006 167.992
19 Germany Stefan Bradl Honda 10 1'55.393 0.911 0.102 167.843
20 Portugal Miguel Oliveira KTM 10 1'55.560 1.078 0.167 167.601
21 Spain Iker Lecuona KTM 8 1'56.093 1.611 0.533 166.831
22 Italy Lorenzo Savadori Aprilia 7 1'56.509 2.027 0.416 166.236
condivisioni
commenti
LIVE MotoGP, Gran Premio di Doha: Warm-Up

Articolo precedente

LIVE MotoGP, Gran Premio di Doha: Warm-Up

Prossimo Articolo

LIVE MotoGP, Gran Premio di Doha: Gara

LIVE MotoGP, Gran Premio di Doha: Gara
Carica commenti
Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi Prime

Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi

Le prime tre gare della MotoGP 2021 hanno iniziato a dare un'indicazione di quelli che potrebbero essere i valori in campo e quelli che si sono proposti con più regolarità al vertice sono Fabio Quartararo e Pecco Bagnaia. E lo hanno fatto in particolare a Portimao, su una pista su cui lo scorso novembre avevano sofferto tantissimo, dando una forte segnale di maturazione.

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo Prime

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo

Andiamo a scoprire insieme la Griglia di Partenza del Gran Premio del Portogallo, terza prova del campionato del mondo 2021 di MotoGP

MotoGP
18 apr 2021
Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti" Prime

Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti"

Intervista esclusiva con Danilo Petrucci, pilota KTM del team Tech3, alla vigilia del GP del Portogallo di MotoGP. Il ternano fa il punto della situazione circa il feeling con la moto austriaca e parla della necessità di percorrere nuove vie per andare a modificare il set-up complessivo, data la sua fisicità totalmente diversa dagli altri piloti KTM

MotoGP
16 apr 2021
Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello Prime

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello

Dopo la prima presa di contatto a Jerez, Andrea Dovizioso tornerà in sella all'Aprilia al Mugello per approfondire la conoscenza della RS-GP e ancora una volta il tracciato toscano potrebbe essere teatro di una svolta per la sua carriera.

MotoGP
15 apr 2021
KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa Prime

KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa

L'avvio della stagione 2021 è stato al di sotto delle aspettative per la KTM, anche se Losail non è mai stata una pista amica. A Portimao però è la Casa austriaca è chiamata alla riscossa, perché a novembre aveva dominato con Miguel Oliveira.

MotoGP
13 apr 2021
Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton” Prime

Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton”

Intervista esclusiva ad Alberto Vergani, Manager di piloti impegnati nel Motomondiale ed in Formula 1 e profondo conoscitore del motorsport. Tra i tanti e ricchi retroscena emersi in questa chiaccherata con il Direttore Franco Nugnes, Vergani parla di una sliding doors che avrebbe potuto mutare la carriera in F1 di Ivan Capelli

Formula 1
13 apr 2021
Johann Zarco, la leadership della rinascita Prime

Johann Zarco, la leadership della rinascita

In soli 18 mesi, Johann Zarco è passato da un estremo all'altro in MotoGP, da pilota ritrovatosi senza moto a raggiante leader del campionato all’inizio del 2021. Ma il Gran Premio di Losail ha visto soprattutto il ritorno alla ribalta di un uomo ritrovato.

MotoGP
9 apr 2021
Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir Prime

Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir

Nonostante la decisione della Suzuki di non fare appello contro il rifiuto della Race Direction di penalizzare Jack Miller dopo l'incidente con Joan Mir a Losail, dovrebbe essere fatto qualcosa per evitare il ripetersi di qualcosa del genere, che sarebbe potuto finire facilmente in tragedia.

MotoGP
7 apr 2021