Dani Pedrosa accusato di evasione fiscale in Spagna

Stando all'agenzia delle entrate, il pilota della Honda deve allo stato circa 7,8 milioni di euro di tasse arretrate

Dani Pedrosa è finito sotto la lente d'ingrandimento dell'ufficio delle imposte spagnolo: il nome del pilota della Honda è infatti compreso in un'elenco di privati o aziende che devono allo stato oltre un milione di tasse arretrate.

Il debito di "Camomillo" ammonta a 7,8 milioni di euro e tra gli sportivi è uno di quelli con il debito più elevato. Nell'elenco per esempio compaiono anche l'ex giocatore del Barcellona Gabi Milito, con un passivo di 1,8 milioni di euro, e l'ex presidente del Real Madrid Lorenzo Sanz, fermo invece a 1,3.

Non è la prima volta che un pilota della MotoGP si trova sottoposto ad una vicenda di questo tipo. Il primo fu Valentino Rossi che, accusato di residenza fittizia a Londra, ha poi ammesso la sua colpa e patteggiato per un risarcimento inferiore a quanto dovuto.

Successivamente era finito nell'occhio del ciclone anche Loris Capirossi, anche lui per residenza fittizia, ma questa volta a Montecarlo. Tuttavia, l'imolese è uscito a testa alta dalla vicenda, venendo assolto nell'ultimo grado di giudizio.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie