Pernat: "Vale e Jorge non possono più dividere il box"

Il caos in Yamaha potrebbe portare scambi inattesi (Lorenzo-Iannone ad esempio), ma la Dorna dovrà dire la sua

"Adesso il Motomondiale non sarà più lo stesso. Perché non posso immaginare un Valentino e un Lorenzo assieme. Magari cambiano gli scenari nonostante i contratti firmati di tutti". E' questa la convinzione che Carlo Pernat ha rivelato all'edizione francese di Motorsport.com, aumentando gli indizi che portano ad una possibile separazione tra Jorge Lorenzo e la Yamaha.

Il manager italiano poi è passato ad argomentare il suo concetto, pur senza volersi sbilanciare troppo: "L'impressione mia è che loro due assieme non possono più stare. Poi di lì a fare una formula di ipotesi, ci sta tutto e il contrario di tutto. Poi deve entrare in gioco la Dorna, secondo me. Tra Marquez e Valentino il prossimo anno, ogni gara sarà un disastro, questo è sicuro. Poi Lorenzo, dopo quello che ha dichiarato, la Yamaha qualche provvedimento lo prenderà. Gli scenari sono tanti. Dirli oggi è troppo presto e diremmo è una cosa che è difficile da ipotizzare. Però secondo me ci sta la possibilità che i contratti vengano cambiati anche se firmati. Ora secondo me bisogna aspettare che finisca il Mondiale, dopo si comincia a fare un po' di valutazione".

Per il maiorchino si parla soprattutto di un possibile approdio in Ducati. Essendo Pernat il manager di Andrea Iannone, era inevitabile chiedergli se è ipotizzabile uno scambio tra i due: "Iannone ha un contratto con la Ducati fino a fine 2016, come ce l'ha Lorenzo (con la Yamaha, ndr). Però poi se ci sono questi casini è chiaro che ci possono essere delle situazioni diverse. Però ci vuole anche la Dorna di mezzo. Non è che uno può rompere un contratto con le penali che ci sono. Ci potrebbero essere degli scambi, ma devono essere benedetti come si suol dire dalla Dorna. Bisogna un po' capire. Però, per me Lorenzo e Valentino non potranno mai più stare insieme".

Dal punto di vista della convivenza con Valentino, il genovese non sembra vedere problemi per i pilota di Vasto, ma ci ha tenuto anche a ribadire che la Ducati punta molto sul suo assistito: "Sarebbe stupendo, però attenzione perché la Ducati ha una bella moto. La Ducati punta molto su Iannone. Boh... non facciamo i conti senza l'oste, come si dice. Ci sono tanti interessi e bisogna valutarli tutti. Adesso al momento, no, perché ci sono i contratti firmati di tutti. Aspettiamo che finisca il Mondiale".

Intervista di Lena Buffa

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento Gran Premio della Malesia
Circuito Sepang International Circuit
Piloti Valentino Rossi , Jorge Lorenzo , Andrea Iannone
Team Yamaha Factory Racing , Ducati Team
Articolo di tipo Ultime notizie