MotoGP: cancellati i test collettivi di Sepang

condivisioni
commenti
MotoGP: cancellati i test collettivi di Sepang
Di:

Dopo l'ingresso in stato di emergenza della Malesia, con le conseguenti restrizioni, la MotoGP ha immediatamente annunciato la cancellazione dello shakedown e dei test del 19-21 febbraio. Al momento sono confermati quelli in Qatar dal 10 al 12 marzo, ma non è da escludere che se ne possa organizzare uno anche a Jerez.

La notizia dell'ingresso in stato di emergenza della Malesia, a causa di un incremento dei casi di COVID-19, aveva immediatamente fatto scattare l'allarme riguardo ai test della MotoGP previsti a Sepang per il mese di febbraio.

Immediata è arrivata la reazione di FIM, IRTA e Dorna Sports, che hanno comunicato che purtroppo non si potranno disputare. Saltano quindi sia lo shakedown per i collaudatori, che era stato fissato dal 14 al 16 febbraio, che i test veri e propri, che invece avrebbero dovuto andare in scena dal 19 al 21 dello stesso mese.

Stando al comunicato diffuso nel pomeriggio di oggi, rimangono confermati invece i test del Qatar, previsti dal 10 al 12 marzo sul tracciato di Losail, dove un paio di settimane più tardi, nel weekend del 28 marzo, dovrebbe andare in scena il primo dei 20 Gran Premi in programma per la stagione 2021.

La nota aggiunge che non appena ci saranno novità, saranno comunicate immediatamente. Anche perché non bisogna dimenticare che dopo l'avvio in Qatar, in calendario ci sarebbero le lunghe trasferte negli Stati Uniti ed in Argentina, dove difficilmente si potrà andare a correre regolarmente, visto l'impatto che continua ad avere la pandemia a livello mondiale.

Considerato che anche la Formula 1 ha annunciato oggi il rinvio del Gran Premio d'Australia e per il momento l'uscita di scena di quello di Cina, il cui posto sarà preso da Imola, non è fantascienza ipotizzare che dopo Losail anche la MotoGP possa prendere in considerazione un avvio di stagione in Europa. E che magari non possa essere organizzato anche un test nel vecchio Continente prima del via campionato. In tal senso, sarebbero già stati avviati dei discorsi tra il promoter ed il circuito di Jerez.

La Malesia dichiara lo stato d'emergenza: test MotoGP a rischio

Articolo precedente

La Malesia dichiara lo stato d'emergenza: test MotoGP a rischio

Prossimo Articolo

Come Ducati ha riportato Zarco a essere pilota ufficiale MotoGP

Come Ducati ha riportato Zarco a essere pilota ufficiale MotoGP
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Location Sepang International Circuit
Autore Matteo Nugnes