C'è l'ipotesi di un ricorso al Tas per Valentino Rossi

Il "Dottore" vorrebbe provare a ridurre i 3 punti di penalità per evitare di partire ultimo a Valencia

Valentino Rossi non è arreso all'idea di partire ultimo a Valencia, nella gara che deciderà le sorti del Mondiale MotoGp 2015. Stando alle indiscrezioni riportate dalla Gazzetta dello Sport, il "Dottore" potrebbe presentare un ricorso al Tas, il Tribunale arbitrale dello Sport di Losanna, con lo scopo di far ridurre i tre punti di penalità ricevuti a Sepang per l'incidente con Marc Marquez.

Sono questi infatti, che sommati a quello che il pesarese si era già visto infliggere a Misano, per aver ostacolato Jorge Lorenzo in qualifica, che lo fanno arrivare ad un totale di quattro che si significa partenza dall'ultimo posto in griglia.

Oggi sarebbe il termine ultimo per presentare questo ultimo appello, dopo quello della Yamaha rigettato domenica scorsa. Dalla Casa giapponese negano questa possibilità, ma la Rosea dice che qualcosa sarebbe trapelato dall'entourage del nove volte campione del mondo.

Pare che sia stato allestito un dossier volto a dimostrare che da quando sono stati introdotti i punti sulla licenza, solamente in tre occasioni è stato scelto di adottare una sanzione così dura. Inoltre ci sarebbe anche l'intento di dimostrare che il gesto del campione di Tavullia sia stato meno grave di quanto apparso in un primo momento.

È chiaro che un ricorso di questo tipo, se accolto, avrebbe ripercussioni importanti: basterebbe infatti la riduzione a due punti della sanzione per far sparire l'arretramento in fondo alla griglia di Valentino.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento Gran Premio della Malesia
Circuito Sepang International Circuit
Piloti Valentino Rossi
Articolo di tipo Rumor