MotoGP, Buriram, Libere 3: Dovizioso al top, Marquez cade e resta fuori dalla Q2

condivisioni
commenti
MotoGP, Buriram, Libere 3: Dovizioso al top, Marquez cade e resta fuori dalla Q2
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
06 ott 2018, 03:57

Le Ducati si confermano in forma, con Dovizioso davanti a Miller. Bene anche le Yamaha, con Vinales terzo e Rossi settimo. Marquez invece cade nel "time attack" e rimane fuori dalla Q2 per pochi millesimi.

Con Jorge Lorenzo che ha deciso di non correre dopo l'incidente di ieri, la Ducati ripone tutte le sue speranze su Andrea Dovizioso in Thailandia. Ma bisogna dire che sembrano essere speranze ben riposte, visto che il forlivese si è confermato davanti a tutti anche nella terza sessione di prove libere, che ha definito l'elenco dei dieci piloti che accedono direttamente alla Q2.

"Desmodovi" ha sfoderato un gran giro in 1'30"399, ma l'altra notizia importante della FP3 di Buriram è che Marc Marquez oggi pomeriggio dovrà passare dalla Q1: il leader del Mondiale non è riuscito a fare meglio dell'11esimo tempo con la sua Honda, rimanendo fuori dall'elenco dei primi dieci per appena 64 millesimi.

Quella dello spagnolo è stata una sessione un po' travagliata: prima ha mostrato uno dei suoi ormai consueti "salvataggi" alla curva 1, poi ha sbagliato in entrambi i tentativi del "time attack". Nel primo è andato lungo all'ultima curva, abortendo il tentativo. Nel secondo invece è scivolato alla curva 4 praticamente a tempo scaduto, arrendendosi così a dover passare dalla Q1.

Il miglior tempo di Dovizioso comunque non è la sola buona notizia per la Ducati, perché alle sue spalle c'è un'altra Desmosedici GP, la GP17 con i colori Pramac di Jack Miller: l'australiano ha pagato solo 167 millesimi. Buona però anche la prestazione di Danilo Petrucci, quinto a 328 millesimi. Inoltre, pure Alvaro Bautista si è guadagnato il pass per la Q2 con un ritardo di 616 millesimi.

Sul Chang International Circuit però sembrano aver confermato i loro progressi anche le Yamaha ed in particolare quella di Maverick Vinales. Dopo essere stato secondo ieri, il pilota di Roses si è piazzato terzo a 248 millesimi. Leggermente più in difficoltà invece Valentino Rossi, che oggi è tornato alla versione standard della carena della M1, dopo averne provata una inedita ieri.

Il "Dottore" comunque è settimo a 460 millesimi, ma è interessante notare che la maggior parte del suo ritardo la paga nel T2. Cosa che in un certo senso conferma i problemi in accelerazione di cui ormai si lamenta da mesi. A completare il quadro positivo per la Casa di Iwata, c'è poi il nono tempo di Johann Zarco per i colori Tech 3.

Nonostante la mattinata storta di Marquez, ci sono comunque due Honda nell'elenco delle moto che vanno direttamente in Q2, con Cal Crutchlow quarto a 320 millesimi e Dani Pedrosa sesto a 419. Dentro anche Andrea Iannone, ottavo con la sua Suzuki, mentre in questo fine settimana continua a faticare il suo compagno Alex Rins, solamente 16esimo.

Peccato invece per Franco Morbidelli, 12esimo proprio alle spalle di Marquez e rimasto fuori per meno di un decimo con la Honda della Marc VDS. Rispetto a ieri hanno fatto un passetto in avanti le due KTM, con Bradley Smith e Pol Espargaro in 13esima e 14esimo posizione. I due comunque dovranno passare dalla Q1, così come l'Aprilia di Aleix Espargaro che le segue in 15esima posizione.

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Speed Trap
1 4 Italy Andrea Dovizioso Ducati 21 1'30.399     181.355 329
2 43 Australia Jack Miller Ducati 20 1'30.566 0.167 0.167 181.021 324
3 25 Spain Maverick Viñales Yamaha 23 1'30.647 0.248 0.081 180.859 326
4 35 United Kingdom Cal Crutchlow Honda 19 1'30.719 0.320 0.072 180.716 328
5 9 Italy Danilo Petrucci Ducati 19 1'30.727 0.328 0.008 180.700 327
6 26 Spain Daniel Pedrosa Honda 22 1'30.818 0.419 0.091 180.519 326
7 46 Italy Valentino Rossi Yamaha 23 1'30.859 0.460 0.041 180.437 324
8 29 Italy Andrea Iannone Suzuki 22 1'30.881 0.482 0.022 180.394 323
9 5 France Johann Zarco Yamaha 19 1'30.979 0.580 0.098 180.199 324
10 19 Spain Alvaro Bautista Ducati 23 1'31.015 0.616 0.036 180.128 326
11 93 Spain Marc Márquez Alenta Honda 21 1'31.079 0.680 0.064 180.001 326
12 21 Italy Franco Morbidelli Honda 21 1'31.117 0.718 0.038 179.926 320
13 38 United Kingdom Bradley Smith KTM 19 1'31.118 0.719 0.001 179.924 319
14 44 Spain Pol Espargaro KTM 19 1'31.169 0.770 0.051 179.824 324
15 41 Spain Aleix Espargaro Aprilia 20 1'31.187 0.788 0.018 179.788 322
16 42 Spain Alex Rins Suzuki 23 1'31.209 0.810 0.022 179.745 322
17 30 Japan Takaaki Nakagami Honda 23 1'31.385 0.986 0.176 179.399 320
18 55 Malaysia Hafizh Syahrin Yamaha 18 1'31.728 1.329 0.343 178.728 321
19 12 Switzerland Thomas Lüthi Honda 19 1'31.816 1.417 0.088 178.557 321
20 10 Belgium Xavier Simeon Ducati 18 1'31.867 1.468 0.051 178.457 324
21 45 United Kingdom Scott Redding Aprilia 17 1'32.028 1.629 0.161 178.145 321
22 17 Czech Republic Karel Abraham Ducati 19 1'32.148 1.749 0.120 177.913 323
23 81 Spain Jordi Torres Ducati 21 1'32.272 1.873 0.124 177.674 325
  99 Spain Jorge Lorenzo Ducati          
Prossimo articolo MotoGP
Jorge Lorenzo ha deciso di non correre a Buriram: ha una piccola frattura al polso sinistro

Articolo precedente

Jorge Lorenzo ha deciso di non correre a Buriram: ha una piccola frattura al polso sinistro

Prossimo Articolo

MotoGP, Buriram, Libere 4: Dovizioso precede Marquez, ma sono lì anche le Yamaha

MotoGP, Buriram, Libere 4: Dovizioso precede Marquez, ma sono lì anche le Yamaha
Carica commenti