MotoGP benefica: Marini aderisce alla Lega del filo d’oro

Luca Marini ha aderito alla Lega del filo d’oro, fondazione italiana che aiuta le persone sordocieche. Il portacolori Esponsorama è il primo pilota MotoGP a rendersi protagonista di gesti umanitari e afferma che questa iniziativa possa essere uno stimolo per gli altri piloti che vorranno creare progetti simili.

MotoGP benefica: Marini aderisce alla Lega del filo d’oro

In diverse occasioni la MotoGP ha dimostrato molta umanità, non solo pista e non solo agonismo: piloti e squadre hanno dato prova di quanto questo sport sia decisamente meno rigoroso di quel che vediamo nella classifica dei tempi. Questo fine settimana, in occasione del Gran Premio delle Americhe, Luca Marini è uno degli esponenti di questa grande umanità e va ben oltre le due ruote. Il pilota dello Sky Racing Team ha deciso di aderire alla Lega del Filo d’oro, fondazione italiana per le persone sordocieche.

Marini spiega che l’iniziativa è partita insieme a suo padre, con cui lavora da anni a questi progetti per aiutare le persone più bisognose: “Questo è un progetto al quale sono molto legato perché da quando ero piccolo ho sempre cercato di fare qualcosa di attività per beneficienza, perché mio babbo mi ha sempre un po’ educato in questo modo, con lui abbiamo sempre cercato di portare avanti dei progetti per aiutare il prossimo e chi è più svantaggiato. È una cosa bella da fare, è un senso di gratificazione personale che per me è molto importante e ti fa conoscere le realtà difficili. Da un po’ di tempo cercavo di creare un altro progetto per poter fare qualcosa di importante, perché ora sono arrivato ad essere un pilota che corre in MotoGP e ho maggiore potenzialità per fare qualcosa di più grosso”.

“Ho deciso insieme a lui di creare qualcosa di nuovo insieme alla Lega del filo d’oro perché mi sembrava una onlus con la quale mi ci ritrovavo – continua parlando della sua iniziativa – Poi è anche vicino casa mia, quindi è più facile essere all’interno del progetto. Si tratta semplicemente di raccogliere dei fondi per sviluppare delle nuove tecnologie che possano aiutare le persone con disabilità molto importanti e severe che ho avuto modo di conoscere. Sicuramente possono aiutare a migliorare la vita di tante persone, quindi spero di poter fare qualcosa di bello insieme a loro”.

Leggi anche:

Questa iniziativa non ha nulla a che vedere con l’ambiente delle due ruote e Marini ritiene che il suo gesto possa essere d’aiuto anche per stimolare altri piloti a lanciarsi in questi progetti: “Questo è un progetto al di fuori di tutte le moto, che non c’entra niente, perché semplicemente mi piace fare queste cosa qua, cercare di dare una mano a chi ne ha bisogno. È un progetto che parte da me e mio babbo che ringrazio, perché si impegna molto per darmi una mano a cercare di creare queste cose qua. Spero che posso andare bene. Secondo me è molto importante, perché a noi costa poco dedicare un po’ di attenzione e curare queste cose al di fuori, ma il tempo si trova. Poi se è una cosa che ti piace fare e che ti ridà indietro qualcosa, lo fai ancora meglio. Magari altri piloti non ci hanno mai pensato, ma spero che in realtà possa aiutare anche gli altri piloti a pensare a questa iniziativa. Poi alla fine va bene qualsiasi cosa, perché alla fine ce ne sono tante di idee che si possano realizzare”.

L’iniziativa di Marini è decisamente ammirevole, specialmente sapendo che non ha alcun legame con la onlus. Di solito si tende ad aiutare organizzazioni che aiutano la ricerca e il sostegno a persone con malattie o disabilità conosciute in ambito familiare, ma il portacolori Sky Racing Team in MotoGP afferma di aver aderito a questa iniziativa senza conoscere nessuno: “Non conoscevo nessuno, è stato interessante, perché ogni persona è a sé, sono tutti molto diversi uno dall’altro. A volte trovi delle persone molto piacevoli che riescono a comunicare molto bene con te, riescono a capirti e riescono a ridarti qualcosa, a farti capire il loro mondo, in cui è molto dura senza vedere né sentire niente. Poi anche la sede a Osimo è una cosa incredibile, è una struttura maestosa che sta continuando a crescere, è molto bella. Se qualcuno ha l’opportunità di vederla o di documentarsi ve lo consiglio, perché è bellissima”.

condivisioni
commenti
Morbidelli: "Noi grandi dobbiamo dare l'esempio ai giovani"
Articolo precedente

Morbidelli: "Noi grandi dobbiamo dare l'esempio ai giovani"

Prossimo Articolo

MotoGP, Austin, Libere 1: Marquez subito davanti sull'umido

MotoGP, Austin, Libere 1: Marquez subito davanti sull'umido
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021