MotoGP | Bastianini: "Proverò ad agganciarmi a Pecco e Fabio"

Il pilota del Gresini Racing ha pagato a caro prezzo una caduta nella Q1 alla curva 5, stesso posto in cui era scivolato ieri, quindi prenderà il via dal 15° posto. Tuttavia, se la gara sarà sull'asciutto, è convinto di avere il potenziale per poter rimontare, magari sfruttando i due buoni "ganci" che ha proprio davanti a sé.

MotoGP | Bastianini: "Proverò ad agganciarmi a Pecco e Fabio"
Carica lettore audio

Se si vestissero per un attimo i panni di Enea Bastianini, verrebbe veramente da maledire la curva 5 del circuito di Motegi. Sono state due cadute nello stesso punto, per di più quasi identiche, a rendere in salita il weekend del Gran Premio del Giappone per il pilota del Gresini Racing.

Ieri ha perso gli ultimi cinque minuti del turno unico di prove libere da 75 minuti per una scivolata in quel tratto, ritrovandosi così 14° e virtualmente fuori dalla Q2. La pioggia arrivata sul tracciato nipponico stamani lo ha quindi costretto a passare dalla Q1. In quelle condizioni, "Bestia" ci ha messo un po' più di altri a trovare il ritmo in qualifica, ma nel finale sembrava poter piazzare la sua zampata. Sulla sua strada però si è messa di nuovo la curva 5, dove una chiusura d'anteriore lo ha relegato al 15° posto sulla griglia di partenza.

"Questa mattina ero stato veloce fin da subito ed avevo trovato la giusta confidenza sul bagnato, quindi pensavo di essere pronto per le qualifiche. Nella Q1 però ho perso di nuovo l'anteriore alla curva 5 e per me è finita", ha detto con un sorriso amaro Bastianini a fine giornata.

Se non altro, domani la gara dovrebbe disputarsi sull'asciutto. Condizioni in cui il pilota romagnolo dovrebbe essere più a suo agio: "Probabilmente siamo già a posto, ma penso che sarà importante girare di nuovo sull'asciutto nel Warm-Up, perché dobbiamo cercare di rendere la moto ancora più forte in frenata, che sarà un aspetto fondamentale in gara per attaccare e chiudere il gap con il gruppo di testa".

Enea Bastianini, Gresini Racing

Enea Bastianini, Gresini Racing

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

Alla rimonta sembra crederci, anche perché a disposizione ci sono un paio di ganci interessanti: "Sono fiducioso, ma so che non sarà facile farlo dalla 15° posizione in griglia, e magari sarà anche un po' rischioso alla partenza, però proverò a fare del mio meglio. La cosa buona è che i piloti più veloci sull'asciutto partono indietro: Bagnaia è proprio davanti a me, in quarta fila. Quartararo in terza. Proverò ad agganciarmi a loro".

Bastianini ci ha abituati ad essere uno dei più bravi, se non il più bravo in assoluto, nella gestione delle gomme in gara. Tuttavia, questa volta sarà un'incognita quasi per tutti, visto che c'è stato pochissimo tempo a disposizione per lavorare con la pista asciutta e capire il comportamento degli pneumatici.

"Penso di aver fatto la mia scelta, ma aspettiamo domani mattina per esserne certi. Il problema qui è che il posteriore inizia a scivolare e la moto a pompare: questo è un fastidio nella parte finale della gara. Rispetto ad Aragon è peggio, perché lì la moto scivolava e basta. La durata delle gomme comunque dipenderà dalla partenza e dalla situazione della gara. Spero di arrivare davanti il prima possibile, ma il target per domani è la top 10 o magari anche la top 8", ha concluso.

Leggi anche:
condivisioni
commenti

Video correlati

MotoGP | Quartararo preoccupato per le possibilità di sorpasso
Articolo precedente

MotoGP | Quartararo preoccupato per le possibilità di sorpasso

Prossimo Articolo

Fotogallery MotoGP | Le bagnatissime Qualifiche di Motegi

Fotogallery MotoGP | Le bagnatissime Qualifiche di Motegi