Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Prove Libere
MotoGP GP di Catalogna

MotoGP | Barcellona, Prove: Aleix e Aprilia da record, Bagnaia 3°

Le RS-GP continuano a monopolizzare le prime due posizioni, con Espargaro che fa segnare il nuovo record della pista. In Q2 però ci sono la bellezza di 7 Ducati, capitanate da quella di Bagnaia in terza posizione. L'unica Desmosedici GP esclusa è quella di Marini, fermato da un problema tecnico. Bene Binder, che con il quinto tempo porta la KTM in Q2. Disastro per le moto giapponesi: Yamaha e Honda occupano le ultime sei posizioni.

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team

Le Aprilia hanno continuato a fare la voce grossa anche nel secondo turno del venerdì del Gran Premio di Catalogna, quello che delinea il quadro dei dieci piloti che hanno accesso diretto alla Q2. Proprio come stamani, le RS-GP hanno monopolizzato le prime due posizioni, con Aleix Espargaro che ha stabilito il nuovo record del tracciato di Barcellona in 1'38"686.

Una pista che si sta rivelando più scivolosa delle aspettative, ma che non sembra creare particolari problemi alle moto di Noale, anche se va detto che il pilota di Granollers è riuscito a fare qualcosa di veramente clamoroso, risultando l'unico capace di infrangere il muro dell'1'39" sulla sua pista di casa, oltre ad aver staccato di ben 362 millesimi la moto gemella di Maverick Vinales. Il pilota di Roses ha corso anche un bel rischio, quando la sua RS-GP lo ha sbalzato in stile rodeo in uscita dalla curva 13, ma è stato bravissimo a gestire la situazione senza finire ruote all'aria.

Se le Aprilia hanno messo tutti in fila, bisogna dire che anche le Ducati hanno vissuto un venerdì da incorniciare, perché le Desmosedici GP sono tutte quante in Q2 ad eccezione di una. Ad aprire il plotone delle Rosse è il leader iridato Pecco Bagnaia, che ha avuto problemi di messa a punto nell'arco del turno, ma poi ne è venuto fuori con un 1'39"061 che vale la terza posizione.

Quarto tempo per il francese Johann Zarco, che però paga già oltre mezzo secondo per i colori del Prima Pramac Racing, mentre tra la sesta e la decima posizione troviamo nell'ordine Alex Marquez, Marco Bezzecchi, Fabio Di Giannantonio, Enea Bastianini e Jorge Martin. Per "Bestia" la Q2 diretta è un segnale di crescita incoraggiante, dopo le difficoltà che ha continuato a vivere anche dopo essere guarito dall'infortunio alla scapola di Portimao. All'appello quindi manca solo Luca Marini, 15°, che passerà dalla Q1 a causa di un problema tecnico accusato dalla sua Desmosedici GP.

L'unica moto non italiana ad essersi infilata nella top 10 è la KTM di Brad Binder, con il sudafricano che ha staccato il quinto tempo a 660 millesimi di distacco, confermando ancora una volta di essere l'unico in grado di impensierire le Ducati e l'Aprilia in questo momento. Le altre RC16 di Pol Espargaro e Jack Miller, che occupano l'11° e la 12° posizione, invece sono rimaste fuori per una manciata di millesimi. Discosto che vale anche per l'Aprilia RNF di Raul Fernandez, caduto alla curva 12, che le segue da vicino, e per il suo compagno Miguel Oliveira in 14° posizione.

La nota dolente di questa sessione quindi sono state ancora una volta le moto giapponesi, che si ritrovano ad occupare le ultime sei posizioni del gruppo: le due Yamaha di Fabio Quartararo e Franco Morbidelli sono mestamente in 17° ed in 18° posizione, staccate di ben 1"4. Un vero e proprio disastro se si pensa che "El Diablo" lo scorso anno si era imposto in Catalogna. Cosa che conferma che la M1 non riesce neppure a copiare le prestazioni del 2022.

Nella loro scia c'è Marc Marquez, unico pilota Honda ad aver accusato meno di due secondi di ritardo, con Takaaki Nakagami che è stato anche fermato da un problema tecnico nelle prime fasi del turno, ma precede comunque Iker Lecuona ed un Joan Mir che si ritrova addirittura ultimo. Una situazione pesante per un pilota che solo tre anni fa si laureava campione del mondo.

 
 
         
Driver Info
 
 
 
   
Cla Pilota # Moto Giri Tempo Distacco km/h Speed Trap
1 Spain A. Espargaro Aleix Espargaro Aprilia Racing Team 41 Aprilia 23 1'38.686   172.437  
2 Spain M. Viñales Maverick Viñales Aprilia Racing Team 12 Aprilia 24 +0.362 0.362 171.807  
3 Italy F. Bagnaia Francesco Bagnaia Ducati Team 1 Ducati 23 +0.375 0.013 171.785  
4 France J. Zarco Johann Zarco Pramac Racing 5 Ducati 23 +0.571 0.196 171.445  
5 South Africa B. Binder Brad Binder Red Bull KTM Factory Racing 33 KTM 23 +0.660 0.089 171.292  
6 Spain A. Marquez Alex Marquez Gresini Racing 73 Ducati 28 +0.863 0.203 170.942  
7 Italy M. Bezzecchi Marco Bezzecchi Team VR46 72 Ducati 26 +0.864 0.001 170.941  
8 Italy F. Di Giannantonio Fabio Di Giannantonio Gresini Racing 49 Ducati 22 +0.935 0.071 170.819  
9 Italy E. Bastianini Enea Bastianini Ducati Team 23 Ducati 24 +0.942 0.007 170.807  
10 Spain J. Martin Jorge Martin Pramac Racing 89 Ducati 26 +1.007 0.065 170.696  
11 Spain P. Espargaro Pol Espargaro Tech 3 44 KTM 21 +1.035 0.028 170.648  
12 Australia J. Miller Jack Miller Red Bull KTM Factory Racing 43 KTM 23 +1.066 0.031 170.595  
13 Spain R. Fernandez Raul Fernandez RNF Racing 25 Aprilia 17 +1.071 0.005 170.586  
14 Portugal M. Oliveira Miguel Oliveira RNF Racing 88 Aprilia 24 +1.093 0.022 170.548  
15 Italy L. Marini Luca Marini Team VR46 10 Ducati 24 +1.121 0.028 170.501  
16 Spain A. Fernandez Augusto Fernandez Tech 3 37 KTM 23 +1.205 0.084 170.357  
17 France F. Quartararo Fabio Quartararo Yamaha Factory Racing 20 Yamaha 22 +1.420 0.215 169.991  
18 Italy F. Morbidelli Franco Morbidelli Yamaha Factory Racing 21 Yamaha 24 +1.469 0.049 169.908  
19 Spain M. Marquez Marc Marquez Repsol Honda Team 93 Honda 23 +1.563 0.094 169.749  
20 Japan T. Nakagami Takaaki Nakagami Team LCR 30 Honda 20 +2.200 0.637 168.677  
21 Spain I. Lecuona Iker Lecuona Team LCR 27 Honda 23 +2.209 0.009 168.662  
22 Spain J. Mir Joan Mir Repsol Honda Team 36 Honda 22 +2.327 0.118 168.465  

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente MotoGP | Alex Rins in pista per un test, spera di rientrare a Misano
Prossimo Articolo MotoGP | Bezzecchi: “Grip in condizioni quasi imbarazzanti”

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia