MotoGP | Bagnaia stellare: quinta pole di fila a Portimao

Le Ducati dominano le qualifiche del Gran Premio dell'Algarve con la quinta pole position di fila di Pecco, ma occupando anche quattro delle prime cinque posizioni. L'unico "intruso" è Mir, ottimo terzo con la Suzuki. Sabato deludente per Quartararo invece, che si deve accontentare del settimo posto. Terza fila anche per Morbidelli, mentre Marini è in quarta e Rossi apre la sesta.

MotoGP | Bagnaia stellare: quinta pole di fila a Portimao

E siamo a cinque! Pecco Bagnaia non si ferma davvero più e nel Gran Premio dell'Algarve è andato a firmare la sua quinta pole position consecutiva, la sesta stagionale. Il pilota della Ducati avrebbe voluto duellare con Fabio Quartararo, ma ancora una volta è stato il compagno di box Jack Miller l'avversario più ostico da battere: per la Rossa, infatti, si tratta del quarto 1-2 in qualifica nelle ultime cinque uscite. Ma i numeri da ricordare non sono finiti qui, perché per la Ducati questa è addirittura la decima pole del 2021.

Il primo run non era stato particolarmente brillante per il piemontese, che si era ritrovato fuori dalla prima fila, mentre l'australiano era andato a prendersi la pole provvisoria. Nel tentativo decisivo però Pecco ha sfoderato un giro da incorniciare, scendendo fino a 1'38"725 e staccando di 104 millesimi la Desmosedici GP gemella.

In ottica Mondiale Costruttori e Team, la giornata di oggi ha sorriso particolarmente alla Casa di Borgo Panigale, che ha piazzato quattro moto nelle prime cinque posizioni. Ad aprire la seconda fila ci saranno infatti i due portacolori del Pramac Racing, ovvero Jorge Martin, che quindi sembra aver "esorcizzato" il ricordo del terribile incidente di aprile, e Johann Zarco.

I rivali della Yamaha invece non sono stati altrettanto veloci ed in particolare ha un po' deluso le aspettative Quartararo. Il campione del mondo era uno dei favoriti nella lotta per la pole, ma si è visto cancellare il primo tempo utile a causa di una bandiera gialla, e poi non è riuscito a fare meglio di un 1'39"131 che lo ha posto solo settimo sullo schieramento di domani.

Ad approfittare delle difficoltà di "El Diablo" è stato soprattutto Joan Mir, che ha sfoderato la miglior qualifica della sua avventura in MotoGP, andando ad infilare la sua Suzuki in prima fila (ci era già partito in Stiria l'anno scorso, ma favorito da una penalità). Un risultato importante per il campione del mondo uscente, che non ha ancora rinunciato al sogno di chiudere almeno secondo nel Mondiale e si è messo nella posizione giusta per marcare Bagnaia.

Il maiorchino ha anche un po' polemizzato con Alex Marquez, ottavo, che secondo lui gli ha rovinato il giro migliore. Ma davanti a Fabio c'è anche l'altra Honda di Pol Espargaro, con il pilota di Granollers che ha staccato il sesto tempo, risultando però il primo a non essere riuscito ad infrangere il muro dell'1'39".

Se si fa un raffronto con Quartararo, non è andata affatto male la qualifica di Franco Morbidelli, anche se in termini assoluti il nono posto non è un risultato entusiasmante. Il pilota italiano comunque sta ancora cercando di capire la M1 2021 e poi ha un ginocchio non ancora al top, quindi ogni piccolo progresso va accolto positivamente.

Un bravo se lo merita Iker Lecuona, unico pilota della KTM capace di riuscire ad entrare nella Q2, a riprova del fatto che probabilmente la Casa austriaca ha avuto un po' troppa fretta a tagliarlo fuori dai suoi piani per il 2022. Il quadro delle prime quattro file si completa poi con la Suzuki di Alex Rins e con un Luca Marini che ha sprecato la terza Q2 consecutiva con una caduta nell'ultimo settore che lo ha obbligato a proseguire con la seconda moto.

Peccato per Enea Bastianini, primo degli esclusi al termine della Q1, anche se il ducatista dell'Avintia Esponsorama è rimasto fuori per oltre un decimo e forse ha commesso anche l'errore di rientrare ai box quando stava realizzando un giro piuttosto buono.

Non è stata una buona qualifica neppure per le Aprilia, costrette entrambe a prendere il via dalle posizioni di rincalzo: Aleix Espargaro è 14°, mentre Maverick Vinales si ritrova addirittura in 18° posizione.

A completare la quinta fila c'è Danilo Petrucci, che se non altro si è tolto la soddisfazione di mettersi dietro i due piloti ufficiali della KTM, con Miguel Oliveira che occupa la 17° posizione in griglia su una pista su cui aveva vinto nel 2020 e Brad Binder che si ritrova 19° dopo una caduta alla curva 2.

Non c'è di certo da fare i salti di gioia, ma il 16° posto in griglia è un passo avanti rispetto alle ultime uscite per Valentino, che con la sua Yamaha Petronas ha mancato il passaggio alla Q2 per circa quattro decimi, ma almeno si è schiodato dal fondo del gruppo, dove era stato per ora in questo fine settimana.

E' andata decisamente peggio ad Andrea Dovizioso, che schiererà la sua M1 "Spec B" in 21° posizione, a cavallo tra le due Honda del collaudatore Stefan Bradl e di Takaaki Nakagami, che ha rovinato la sua qualifica con una scivolata alla curva 5.

Classifica Q2

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Italy Francesco Bagnaia Ducati 8 1'38.725     167.446
2 Australia Jack Miller Ducati 8 1'38.829 0.104 0.104 167.270
3 Spain Joan Mir Suzuki 7 1'38.893 0.168 0.064 167.162
4 Spain Jorge Martin Ducati 8 1'38.916 0.191 0.023 167.123
5 France Johann Zarco Ducati 8 1'38.918 0.193 0.002 167.120
6 Spain Pol Espargaro Honda 7 1'39.058 0.333 0.140 166.884
7 France Fabio Quartararo Yamaha 7 1'39.131 0.406 0.073 166.761
8 Spain Alex Marquez Honda 7 1'39.191 0.466 0.060 166.660
9 Italy Franco Morbidelli Yamaha 7 1'39.321 0.596 0.130 166.442
10 Spain Iker Lecuona KTM 8 1'39.387 0.662 0.066 166.331
11 Spain Alex Rins Suzuki 7 1'39.649 0.924 0.262 165.894
12 Italy Luca Marini Ducati 6 1'39.828 1.103 0.179 165.596

Classifica Q1

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 France Johann Zarco Ducati 8 1'39.130     166.762
2 Spain Iker Lecuona KTM 8 1'39.171 0.041 0.041 166.693
3 Italy Enea Bastianini Ducati 8 1'39.283 0.153 0.112 166.505
4 Spain Aleix Espargaro Aprilia 8 1'39.389 0.259 0.106 166.328
5 Italy Danilo Petrucci KTM 8 1'39.595 0.465 0.206 165.984
6 Italy Valentino Rossi Yamaha 8 1'39.604 0.474 0.009 165.969
7 Portugal Miguel Oliveira KTM 8 1'39.624 0.494 0.020 165.935
8 Spain Maverick Viñales Aprilia 7 1'39.738 0.608 0.114 165.746
9 South Africa Brad Binder KTM 7 1'39.859 0.729 0.121 165.545
10 Germany Stefan Bradl Honda 8 1'39.907 0.777 0.048 165.465
11 Italy Andrea Dovizioso Yamaha 8 1'39.918 0.788 0.011 165.447
12 Japan Takaaki Nakagami Honda 5 1'40.009 0.879 0.091 165.297
condivisioni
commenti
LIVE MotoGP | Gran Premio dell'Algarve: Libere 4 e Qualifiche
Articolo precedente

LIVE MotoGP | Gran Premio dell'Algarve: Libere 4 e Qualifiche

Prossimo Articolo

Bagnaia: "Stoner mi ha aiutato tanto, sarebbe un bel regalo"

Bagnaia: "Stoner mi ha aiutato tanto, sarebbe un bel regalo"
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021