Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie
MotoGP GP di Germania

MotoGP | Bagnaia: "Ho gestito troppo e Martin l'ha sfruttato"

Il pilota della Ducati ha chiuso la Sprint del Sachsenring al terzo posto, ma ha ammesso di aver probabilmente commesso un errore strategico, badando a gestire la gomma invece che a dettare il passo quando era al comando. Una volta persa la leadership, infatti, la pressione della gomma anteriore si è alzata e gli ha impedito di riattaccare.

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il Sachsenring non è mai stato nell'elenco delle piste preferite di Pecco Bagnaia e il pilota della Ducati l'aveva già indicata come il possibile teatro della riscossa dei suoi avversari, dopo ben cinque vittorie consecutive tra gare lunghe e Sprint. Effettivamente, sul saliscendi tedesco non è stato brillante come nei tre weekend precedenti, ma dopo la Sprint c'è un po' di rammarico per aver probabilmente sprecato un'occasione per allungare il filotto.

Nonostante scattasse dalla seconda fila, il campione del mondo in carica era riuscito a prendersi la leadership al via, ma poi ha ammesso di aver commesso un errore di valutazione, preferendo provare a gestire il degrado delle gomme invece che imporre il ritmo e stare davanti. Una volta che si è ritrovato terzo, alle spalle di Jorge Martin e di Miguel Oliveira, infatti, non ha più avuto modo di reagire a causa dell'innalzamento della pressione della gomma davanti. Il dubbio, dunque, è che se avesse fatto meno calcoli forse ora potrebbe essere a -7 invece che a -15 nei confronti di "Martinator".

"Sono partito molto bene, poi ho visto che Oliveira stava provando a passare Martin, quindi sapevo che sarebbero andati lunghi e mi sono preparato per incrociare dentro. La strategia era perfetta, stavo facendo un buon lavoro, poi forse ho deciso di gestire troppo la gomma dietro per cercare di farla arrivare bene in fondo, ma Jorge l'ha capito e l'ha sfruttato subito per passarmi, anche perché un paio di giri dopo avrebbe fatto più fatica a passarmi, perché sarebbe salita la pressione della sua gomma anteriore", ha detto Bagnaia ai microfoni di Sky Sport MotoGP.

"E' stato un peccato e probabilmente un mio errore non sfruttarla di più, perché quando passano un po' di giri le gomme calano a tutti e non importa se l'hai gestita, perché se hai uno davanti fai fatica a sorpassarlo per via della pressione della gomma davanti. Una volta che mi hanno passato tutti e due, ho provato a fare il massimo per ripassare subito, ma da quel momento lì la gomma era veramente difficile da gestire", ha aggiunto.

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Sul fatto che il saliscendi tedesco non sia tra le sue piste preferite non ci sono dubbi, ma Pecco lo ha ribadito ancora una volta, provando comunque a vedere il bicchiere mezzo pieno per come sono andate le cose oggi.

"Non è una gran pista. Non ci sono punti in cui si va forte, è molto stretta e non riesci a sfruttare le potenzialità della moto, perché le gomme non si scaldano. Quindi è molto complicata più che altro. Però devo dire che abbiamo fatto anche qui un ottimo lavoro, perché stamattina andavamo fortissimo ed ho perso la pole position solo per una bandiera gialla. In qualifica abbiamo avuto due problemi, quindi diciamo che non è una giornata in cui tutto è filato liscio. Evidentemente, era tutto filato talmente liscio ad Assen che qui qualcosina doveva succedere. In ogni caso, Jorge e Miguel sono stati semplicemente più bravi oggi".

Quel che è certo, però, è che ci sarà ancora del lavoro da fare in vista della gara lunga di domani, anche se con le temperature che dovrebbero tornare ad abbassarsi non sarà semplice farlo quasi a scatola chiusa. "Lo step che abbiamo fatto oggi è stato abbastanza grosso, per domani andremo ancora in questa direzione, ma le condizioni cambieranno ancora e questo rende tutto ancora più difficile. La pressione della gomma anteriore oggi è andata su davvero tanto, ma domani non penso che sarà un problema perché dovrebbero esserci dieci gradi in meno, quindi dovrebbe essere un po' più gestibile, però sicuramente dovremo lavorarci".

Leggi anche:

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente MotoGP | Sachsenring: Martin trionfa nella Sprint, Bagnaia 3° dietro a Oliveira
Prossimo Articolo MotoGP | Oliveira: "Non è che non volevo rischiare, non ne avevo per battere Martin"

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia