MotoGP, Austin, Libere 2: Vinales precede Marquez e Rossi, Dovi solo 11°

condivisioni
commenti
MotoGP, Austin, Libere 2: Vinales precede Marquez e Rossi, Dovi solo 11°
Di:
12 apr 2019, 20:11

Le Yamaha mettono nella morsa un Marquez che sembra avere meno margine del solito in Texas ed ha portato al debutto lo spoiler della Honda. Bene Miller, ma le due Ducati ufficiali sarebbero in Q1 se domani dovesse piovere.

Siamo solo alla conclusione della prima giornata di prove, ma la notizia è grossa, perché davanti a tutti non c'è Marc Marquez dopo il venerdì del Gran Premio delle Americhe di MotoGP.

Il pilota della Honda è partito fortissimo nella FP1 e sembrava poter essere sempre lui il re di Austin, ma nel turno pomeridiano è arrivata una grande risposta da parte delle Yamaha ed in particolare da Maverick Vinales: lo spagnolo ha infatti piazzato uno strepitoso 2'03"857.

Una prestazione a cui Marquez ha provato a replicare fino all'ultimo giro, ma senza successo, dovendo accontentarsi di chiudere a 44 millesimi dalla M1 del connazionale. Tra le altre cose, è importante sottolineare che Marc oggi ha portato al debutto la risposta della Honda allo spoiler sul forcellone della Ducati, soluzione che però non ha utilizzato nel "time attack" conclusivo.

Come detto, è stata in generale un'ottima FP2 per le Yamaha, perché anche Valentino Rossi ha sfoderato una grande prestazione: il "Dottore" è rimasto di poco sopra al 2'04", ma ha ridotto a soli 146 millesimi il suo ritardo da Vinales, precedendo di 2 millesimi la migliore delle Ducati, che a sorpresa è quella di Jack Miller.

Leggi anche:

L'australiano è stato bravissimo a sfruttare la scia di Marquez per piazzare il suo 2'04"005. Per la Ducati però è stato un turno difficile, perché Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci al momento sarebbero costretti a passare dalla Q1, essendo solamente 11esimo e 13esimo, staccati rispettivamente di otto decimi ed un secondo. Un bel problema se per domani dovessero essere confermate le previsioni di pioggia.

A tenere alto il vessillo della Casa di Borgo Panigale insieme a Miller però ci ha pensato il suo compagno di squadra Pecco Bagnaia, autore del decimo tempo, che per un soffio però non gli è valso la palma di miglior rookie, visto che proprio davanti a lui, anche se per appena 41 millesimi c'è Fabio Quartararo con la Yamaha Petronas.

Tornando a scorrere le posizioni di vertice, vicinissimo ai migliori c'è anche Cal Crutchlow, quinto a 261 millesimi con la Honda LCR. Interessante però anche il passo avanti fatto da Alex Rins, che ha portato la sua Suzuki in sesta posizione, mentre la GSX-RR gemella di Joan Mir non è andata oltre al 12esimo tempo tra le due Ducati ufficiali.

Strepitoso il settimo tempo firmato da Pol Espargaro, che ha ridotto a solo mezzo secondo il ritardo dalla vetta della sua KTM. Davvero tanta roba se si pensa che il suo compagno Johann Zarco si ritrova addirittura 17esimo a 1"6. Il quadro dei piloti che al momento avrebbero accesso alla Q2 si completa poi con Franco Morbidelli, ottavo con la seconda Yamaha Petronas.

Purtroppo sono rimaste fuori dalla top 10 entrambe le Aprilia, con Aleix Espargaro 14esimo ed Andrea Iannone 18esimo. Non se la passa affatto bene anche Jorge Lorenzo: il pilota della Honda è solamente 16esimo ad 1"3 dalla RC213V gemella di Marquez.

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Speed Trap
1 12 Spain Maverick Viñales Yamaha 15 2'03.857     160.239  
2 93 Spain Marc Márquez Alenta Honda 16 2'03.901 0.044 0.044 160.182  
3 46 Italy Valentino Rossi Yamaha 17 2'04.003 0.146 0.102 160.050  
4 43 Australia Jack Miller Ducati 14 2'04.005 0.148 0.002 160.048  
5 35 United Kingdom Cal Crutchlow Honda 16 2'04.118 0.261 0.113 159.902  
6 42 Spain Alex Rins Suzuki 16 2'04.353 0.496 0.235 159.600  
7 44 Spain Pol Espargaro KTM 15 2'04.364 0.507 0.011 159.586  
8 21 Italy Franco Morbidelli Yamaha 15 2'04.548 0.691 0.184 159.350  
9 20 France Fabio Quartararo Yamaha 16 2'04.589 0.732 0.041 159.298  
10 63 Italy Francesco Bagnaia Ducati 13 2'04.630 0.773 0.041 159.245  
11 4 Italy Andrea Dovizioso Ducati 16 2'04.714 0.857 0.084 159.138  
12 36 Spain Joan Mir Suzuki 15 2'04.851 0.994 0.137 158.963  
13 9 Italy Danilo Petrucci Ducati 16 2'04.906 1.049 0.055 158.893  
14 41 Spain Aleix Espargaro Aprilia 14 2'04.953 1.096 0.047 158.834  
15 30 Japan Takaaki Nakagami Honda 16 2'05.020 1.163 0.067 158.749  
16 99 Spain Jorge Lorenzo Honda 16 2'05.169 1.312 0.149 158.560  
17 5 France Johann Zarco KTM 16 2'05.491 1.634 0.322 158.153  
18 29 Italy Andrea Iannone Aprilia 16 2'05.955 2.098 0.464 157.570  
19 17 Czech Republic Karel Abraham Ducati 13 2'06.162 2.305 0.207 157.312  
20 53 Spain Tito Rabat Ducati 15 2'06.204 2.347 0.042 157.259  
21 88 Portugal Miguel Oliveira KTM 16 2'06.276 2.419 0.072 157.170  
22 55 Malaysia Hafizh Syahrin KTM 16 2'06.850 2.993 0.574 156.458  
Prossimo Articolo
MotoGP, Austin, Libere 1: Marquez di un soffio su Vinales, Dovi quarto davanti a Rossi

Articolo precedente

MotoGP, Austin, Libere 1: Marquez di un soffio su Vinales, Dovi quarto davanti a Rossi

Prossimo Articolo

Il numero 69 di Nicky Hayden è stato ritirato dalla MotoGP ad Austin

Il numero 69 di Nicky Hayden è stato ritirato dalla MotoGP ad Austin
Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie