Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Gara
MotoGP GP d'Olanda

MotoGP | Assen, Warm-Up: Di Giannantonio precede di un soffio Marquez

Il pilota della Pertamina Enduro VR46 è stato il più veloce con una gomma soft all'anteriore ed una media al posteriore, precedendo di appena 4 millesimi Marc Marquez. A seguire c'è il podio della gara di ieri, ma in ordine sparso, con Vinales, Bagnaia e Martin che invece hanno lavorato tutti con una coppia di gomme medie.

Fabio Di Giannantonio, VR46 Racing Team

Fabio Di Giannantonio, VR46 Racing Team

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il meteo è cambiato decisamente ad Assen rispetto a ieri. Se la Sprint è stata corsa sotto al sole, con oltre 50 gradi sull'asfalto, stamattina il cielo sopra al tracciato olandese è grigio e la temperatura è scesa vertiginosamente, al punto che sulla pista ci sono solamente 27 gradi. Inoltre c'è anche un vento abbastanza fastidioso.

Queste condizioni però non sembrano aver modificato gli scenari che teoricamente porterebbero tutti, o quasi, a passare dalla gomma posteriore soft alla media per il Gran Premio d'Olanda di MotoGP di oggi pomeriggio. Nel Warm-Up, infatti, si sono indirizzati quasi tutti su questa scelta, salvo qualche rara eccezione.

Il più veloce la termine della sessione da 10 minuti è stato Fabio Di Giannantonio, uno dei più chiacchierati sul mercato in questi giorni, che sulla sua Ducati della Pertamina Enduro VR46 ha girato in 1'32"309, montando una gomma soft all'anteriore ed una media al posteriore. Stessa scelta fatta da Marc Marquez, che lo segue staccato di appena 4 millesimi con la GP23 del Gresini Racing e oggi vorrà sicuramente provare a riscattare il ritiro della Sprint di ieri.

In terza posizione c'è l'Aprilia di Maverick Vinales, che invece ha girato con una coppia di gomme medie, chiudendo a 16 millesimi. Il pilota di Roses è rimasto l'unico presente nel box della squadra ufficiale di Noale, perché nelle cadute della Sprint di ieri si sono infortunati sia Aleix Espargaro che Lorenzo Savadori: lo spagnolo si è fratturato la mano destra ed era fit per il Warm-Up, ma la mano gli faceva troppo male mettendo il guanto, quindi ha deciso di fermarsi. Il collaudatore invece aveva delle piccole fratture a livello vertebrale ed è già volato in Italia per iniziare il percorso di recupero.

A seguire ci sono i due principali contendenti al titolo, ovvero Pecco Bagnaia e Jorge Martin, che a loro volta avevano una coppia di gomme medie. Bisogna ricordare che il portacolori del Prima Pramac Racing dovrà scontare una penalità di tre posizioni in griglia oggi, arretrando così al quinto posto, per aver ostacolato Raul Fernandez nelle qualifiche di ieri.

E' impressionante la quantità di moto che la Ducati ha piazzato nelle primissime posizioni, perché sono otto nelle prime nove. A seguire, infatti, c'è il terzetto italiano composto da Enea Bastianini, Marco Bezzecchi e Franco Morbidelli, con Alex Marquez a completare il contingente Rosso. Segno che probabilmente queste condizioni si addicono ancora di più alle Desmosedici GP rispetto a quelle del resto del weekend.

Bisogna scendere fino al decimo posto, dunque, per trovare la prima delle KTM, che è quella del rookie Pedro Acosta, che piano piano forse sta trovando il bandolo della matassa anche sul tracciato olandese, ma è anche il primo tra i piloti che hanno deciso di girare con la gomma soft al posteriore. Così come Fabio Quartararo, che lo segue in 11° posizione con la sua Yamaha. Per entrambi, però è importante sottolineare che si trattava di una gomma con una decina di giri.

Ancora molto attardate le Honda: la prima delle RC213V è quella di Johann Zarco in 15° posizione, con quella di Luca Marini che invece occupa la 20° piazza, con il solo Augusto Fernandez alle sue spalle.

   
1
 - 
5
   
   
1
 - 
2
   
Cla Pilota # Moto Giri Tempo Distacco km/h Speed Trap
1 Italy F. Di Giannantonio Team VR46 49 Ducati 7

1'32.309

  177.135  
2 Spain M. Marquez Gresini Racing 93 Ducati 7

+0.004

1'32.313

0.004 177.127  
3 Spain M. Viñales Aprilia Racing Team 12 Aprilia 7

+0.016

1'32.325

0.012 177.104  
4 Italy F. Bagnaia Ducati Team 1 Ducati 7

+0.050

1'32.359

0.034 177.039  
5 Spain J. Martin Pramac Racing 89 Ducati 7

+0.186

1'32.495

0.136 176.779  
6 Italy E. Bastianini Ducati Team 23 Ducati 7

+0.198

1'32.507

0.012 176.756  
7 Italy M. Bezzecchi Team VR46 72 Ducati 7

+0.213

1'32.522

0.015 176.727  
8 Italy F. Morbidelli Pramac Racing 21 Ducati 7

+0.369

1'32.678

0.156 176.430  
9 Spain A. Marquez Gresini Racing 73 Ducati 7

+0.466

1'32.775

0.097 176.245  
10 Spain P. Acosta Tech 3 31 KTM 7

+0.468

1'32.777

0.002 176.241  
11 France F. Quartararo Yamaha Factory Racing 20 Yamaha 6

+0.501

1'32.810

0.033 176.179  
12 South Africa B. Binder Red Bull KTM Factory Racing 33 KTM 6

+0.591

1'32.900

0.090 176.008  
13 Australia J. Miller Red Bull KTM Factory Racing 43 KTM 7

+0.595

1'32.904

0.004 176.001  
14 Spain R. Fernandez Trackhouse Racing Team 25 Aprilia 6

+0.805

1'33.114

0.210 175.604  
15 France J. Zarco Team LCR 5 Honda 7

+0.946

1'33.255

0.141 175.338  
16 Portugal M. Oliveira Trackhouse Racing Team 88 Aprilia 7

+0.979

1'33.288

0.033 175.276  
17 Spain A. Rins Yamaha Factory Racing 42 Yamaha 7

+0.992

1'33.301

0.013 175.252  
18 Spain J. Mir Repsol Honda Team 36 Honda 7

+0.994

1'33.303

0.002 175.248  
19 Japan T. Nakagami Team LCR 30 Honda 7

+1.153

1'33.462

0.159 174.950  
20 Italy L. Marini Repsol Honda Team 10 Honda 6

+1.448

1'33.757

0.295 174.399  
21 Spain A. Fernandez Tech 3 37 KTM 7

+1.781

1'34.090

0.333 173.782  

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente MotoGP | Il Kazakistan salta, lo sostituisce una seconda gara in Qatar
Prossimo Articolo MotoGP | Troppo dolore alla mano destra: Aleix Espargaro non corre

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia