Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Prove Libere
MotoGP GP d'Olanda

MotoGP | Assen, Libere 1: Bagnaia precede Marquez, Martin è solo 10°

Il campione del mondo in carica sembra essere quello messo meglio sia sul giro secco che a livello di passo, perché la sua prestazione arriva con gomma usata, anche se Marc Marquez è vicinissimo. Terzo stupisce Raul Fernandez davanti a Quartararo, che però monta la soft. Poi ci sono le due Aprilia ufficiali, mentre Martin è solo 10°.

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Il weekend di Assen della MotoGP si è aperto nel segno della Ducati, con la Casa di Borgo Panigale che ha piazzato davanti a tutti nella prima sessione di prove libere quelli che saranno i suoi due piloti ufficiali nel 2025, che sono parsi anche quelli messi meglio di tutti a livello di passo gara.

Il più veloce alla fine è stato Pecco Bagnaia, che pur proseguendo fino a turno con le stesse gomme, è riuscito a girare in 1'32"401, quindi a meno di un secondo dal record della pista olandese, a riprova di quanto il livello sia veramente molto alto quest'anno. Il campione del mondo in carica ha preceduto Marc Marquez, che con la GP23 del Gresini Racing ha chiuso vicinissimo, staccato di appena 65 millesimi.

Dopo l'operazione per risolvere un problema di arm pump a cui si è sottoposto dopo il Mugello, è ripartito fortissimo Raul Fernandez, che si è infilato in terza posizione con l'Aprilia del Trackhouse Racing in 1'32"501. Lo spagnolo ha fatto meglio delle due RS-GP ufficiali di Maverick Vinales ed Aleix Espargaro, che sono in quinta ed in sesta piazza a poco meno di tre decimi, con il pilota di Granollers che ha perso qualche minuto all'inizio del turno a causa di un warning sul dashboard che lo ha costretto a fermarsi lungo il tracciato.

Tra le Aprilia si è infilato un ottimo Fabio Quartararo, che sembra aver trovato dei riscontri positivi con il materiale provato nel test della scorsa settimana a Valencia, del quale si era detto particolarmente soddisfatto. "El Diablo" è quarto, a soli 193 millesimi dalla vetta, ma va detto che è stato anche uno di quelli che nel finale del turno hanno deciso di montare una gomma soft al posteriore.

Stesso discorso che vale anche per Fabio Di Giannantonio, settimo. Ad onor del vero, il pilota della Pertamina Enduro VR46 risultava essere il più rapido alla bandiera a scacchi, ma poi si è visto cancellare il suo giro migliore per aver toccato il verde all'ultima chicane e quindi è arretrato a 366 millesimi da Bagnaia, con un tempo che aveva ottenuto in precedenza con la gomma media.

Continuando a scorrere la classifica, ottavo c'è Alex Marquez, anche lui parso essere messo piuttosto bene a livello di passo nella prima parte del turno con la Ducati di Gresini, mentre in nona posizione c'è la prima delle KTM, che è quella di Brad Binder. Le RC16 hanno dato la sensazione di faticare un po' in questa prima uscita del weekend e lo conferma il fatto che il rookie Pedro Acosta, grande protagonista di questo primo terzo di stagione, è solamente in 14° posizione.

Non è stato un turno troppo brillante neppure per il leader iridato Jorge Martin, che si è dovuto accontentare del decimo tempo ad oltre mezzo secondo con la Ducati del Prima Pramac Racing, precedendo le altre due Rosse di Marco Bezzecchi, autore anche di un drittone nella ghiaia verso metà turno, e di Enea Bastianini, con quella del suo compagno Franco Morbidelli che invece è in 15° piazza, alle spalle anche dell'Aprilia di Miguel Oliveira e del già citato Acosta.

18° posto per la migliore delle Honda, che è stata quella di Takaaki Nakagami, che ha nella sua scia un Luca Marini che è riuscito a togliersi dal fondo della classifica proprio all'ultimo giro. In coda al gruppo, dunque, è arretrato l'altro italiano Lorenzo Savadori, che questo fine settimana corre come wild card per l'Aprilia.

   
1
 - 
5
   
   
1
 - 
2
   
Cla Pilota # Moto Giri Tempo Distacco km/h Speed Trap
1 Italy F. Bagnaia Ducati Team 1 Ducati 19

1'32.401

  176.959  
2 Spain M. Marquez Gresini Racing 93 Ducati 19

+0.065

1'32.466

0.065 176.834  
3 Spain R. Fernandez Trackhouse Racing Team 25 Aprilia 17

+0.100

1'32.501

0.035 176.767  
4 France F. Quartararo Yamaha Factory Racing 20 Yamaha 17

+0.193

1'32.594

0.093 176.590  
5 Spain M. Viñales Aprilia Racing Team 12 Aprilia 19

+0.277

1'32.678

0.084 176.430  
6 Spain A. Espargaro Aprilia Racing Team 41 Aprilia 16

+0.287

1'32.688

0.010 176.411  
7 Italy F. Di Giannantonio Team VR46 49 Ducati 18

1'32.314

  177.125  
8 Spain A. Marquez Gresini Racing 73 Ducati 20

+0.246

1'32.647

0.333 176.489  
9 South Africa B. Binder Red Bull KTM Factory Racing 33 KTM 22

+0.462

1'32.863

0.216 176.078  
10 Spain J. Martin Pramac Racing 89 Ducati 21

+0.526

1'32.927

0.064 175.957  
11 Italy M. Bezzecchi Team VR46 72 Ducati 20

+0.578

1'32.979

0.052 175.859  
12 Italy E. Bastianini Ducati Team 23 Ducati 19

+0.628

1'33.029

0.050 175.764  
13 Portugal M. Oliveira Trackhouse Racing Team 88 Aprilia 21

+0.693

1'33.094

0.065 175.641  
14 Spain P. Acosta Tech 3 31 KTM 21

+0.882

1'33.283

0.189 175.285  
15 Italy F. Morbidelli Pramac Racing 21 Ducati 20

+1.002

1'33.403

0.120 175.060  
16 Spain A. Rins Yamaha Factory Racing 42 Yamaha 18

+1.287

1'33.688

0.285 174.528  
17 Australia J. Miller Red Bull KTM Factory Racing 43 KTM 19

+0.860

1'33.261

  175.327  
18 Japan T. Nakagami Team LCR 30 Honda 20

+1.559

1'33.960

0.699 174.022  
19 Italy L. Marini Repsol Honda Team 10 Honda 21

+1.695

1'34.096

0.136 173.771  
20 Spain A. Fernandez Tech 3 37 KTM 17

+1.719

1'34.120

0.024 173.727  
21 France J. Zarco Team LCR 5 Honda 20

+1.835

1'34.236

0.116 173.513  
22 Spain J. Mir Repsol Honda Team 36 Honda 18

+1.843

1'34.244

0.008 173.498  
23 Italy L. Savadori Aprilia Racing Team 32 Aprilia 18

+2.154

1'34.555

0.311 172.927  

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente MotoGP | Vinales: “Austin shock, voglio ripetermi: così ho scelto KTM”
Prossimo Articolo MotoGP | Assen, Prove: Bagnaia da record, solo Vinales si avvicina

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia