MotoGP, Aragon: Quartararo in pole, Dovizioso furioso

Quarta pole stagionale per il pilota della Yamaha Petronas, che precede Vinales ed un super Crutchlow. Il ducatista esce in Q1, eliminato dalle Rosse e sfoga la sua rabbia.

MotoGP, Aragon: Quartararo in pole, Dovizioso furioso
Carica lettore audio

Le Yamaha fin qui hanno dominato il weekend di Motorland Aragon e non hanno deluso neppure quando è stato il momento di andare a sfidare il cronometro in qualifica. La brutta caduta di questa mattina non sembra aver avuto effetti collaterali per Fabio Quartararo, che è andato a conquistare la quarta pole position stagionale, la decima nella top class nonostante fosse ancora dolorante all'anca sinistra.

"El Diablo" si è imposto al termine di un gran bel duello tutto tra M1 con Maverick Vinales. Il pilota del Team Petronas era stato il più convincente nel primo run, ma poi era arrivata la risposta del futuro compagno di squadra, che però non ha potuto niente quando il francese si è presentato sotto alla bandiera a scacchi in 1'47"076. Un tempo che ha beffato per 46 millesimi lo spagnolo.

Volendo trovare il pelo nell'uovo in casa Yamaha, il neo per la Casa di Iwata forse è quello di non essere riuscita a monopolizzare la prima fila, con Franco Morbidelli che si è dovuto accontentare del quarto tempo, venendo battuto per 12 millesimi da un super Cal Crutchlo, bravissimo a riportare in prima fila la Honda del Team LCR.

Dopo le grandi difficoltà vissute finora in questo weekend, il quinto tempo di Jack Miller può essere considerato una vera e propria impresa. Discorso che può valere anche per l'ottavo tempo di Danilo Petrucci, anche se in casa Ducati si respira una certa aria di tensione.

Sarà un'altra gara in salita infatti per Andrea Dovizioso, perché è stato eliminato al termine della Q1, venendo beffato per appena 15 millesimi dall'altra Desmosedici GP di Miller.

Tra le altre cose, il forlivese è stato "fregato" anche da Petrucci, che ha sfruttato la sua scia in entrambi i run. E non ha nascosto il suo nervosismo quando è rientrato ai box, lanciando i guanti contro alla sua postazione. Evidentemente, non sente il supporto della squadra pur essendo l'unico ducatista ancora in lizza per il titolo.

E' andata meglio invece all'altro contendente al titolo Joan Mir, sesto con la sua Suzuki, seppur distanziato di 603 millesimi. Il compagno di squadra Alex Rins invece occupa la decima posizione con la GSX-RR gemella.

In terza fila invece, oltre al già citato Petrucci, troviamo la Honda LCR di Takaaki Nakagami e l'Aprilia di Aleix Espargaro. Per il pilota di Granollers ci sono state anche delle storie tese con il fratello Pol, che lo ha tamponato all'ultima curva e quindi si ritrova solo 12esimo in griglia con la sua KTM, alle spalle anche di Alex Marquez, alla sua prima Q2 nella classe regina.

Tornando agli eliminati in Q1, a dividere la quinta fila con il vice-campione del mondo ci saranno le due KTM di Brad Binder e di Iker Lecuona, con il sudafricano che è stato per diversi minuti in lizza per passare il taglio, ma poi nel giro decisivo è andato lungo alla curva 12.

Solamente in sesta fila anche Pecco Bagnaia, che di fatto non si è mai inserito nella lotta per centrare la Q2 e domani dovrà accontentarsi di andare a schierare la sua Ducati del Pramac Racing in 17esima posizione, alle spalle anche di quella griffata Esponsorama affidata a Johann Zarco.

Out al termine della Q1 anche un deludente Miguel Oliveira, solo 18esimo con la sua KTM, ma anche la seconda Aprilia RS-GP, quella di Bradley Smith. In un weekend in cui le altre RC213V si sono mostrate competitive, ha continuato poi a faticare il collaudatore Stefan Bradl, ultimo dietro anche a Tito Rabat.

Classifica Q2

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 France Fabio Quartararo Yamaha 7 1'47.076     170.727
2 Spain Maverick Viñales Yamaha 8 1'47.122 0.046 0.046 170.654
3 United Kingdom Cal Crutchlow Honda 7 1'47.305 0.229 0.183 170.362
4 Italy Franco Morbidelli Yamaha 8 1'47.317 0.241 0.012 170.343
5 Australia Jack Miller Ducati 7 1'47.413 0.337 0.096 170.191
6 Spain Joan Mir Suzuki 8 1'47.679 0.603 0.266 169.771
7 Japan Takaaki Nakagami Honda 8 1'47.759 0.683 0.080 169.645
8 Italy Danilo Petrucci Ducati 8 1'47.924 0.848 0.165 169.385
9 Spain Aleix Espargaro Aprilia 8 1'47.988 0.912 0.064 169.285
10 Spain Alex Rins Suzuki 8 1'48.035 0.959 0.047 169.211
11 Spain Alex Marquez Honda 8 1'48.189 1.113 0.154 168.970
12 Spain Pol Espargaro KTM 7 1'48.202 1.126 0.013 168.950

Classifica Q1

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Italy Danilo Petrucci Ducati 8 1'47.605     169.888
2 Australia Jack Miller Ducati 8 1'47.737 0.132 0.132 169.679
3 Italy Andrea Dovizioso Ducati 8 1'47.752 0.147 0.015 169.656
4 South Africa Brad Binder KTM 7 1'47.853 0.248 0.101 169.497
5 Spain Iker Lecuona KTM 7 1'48.005 0.400 0.152 169.258
6 France Johann Zarco Ducati 8 1'48.068 0.463 0.063 169.160
7 Italy Francesco Bagnaia Ducati 8 1'48.386 0.781 0.318 168.663
8 Portugal Miguel Oliveira KTM 6 1'48.431 0.826 0.045 168.593
9 United Kingdom Bradley Smith Aprilia 8 1'48.556 0.951 0.125 168.399
10 Spain Tito Rabat Ducati 8 1'48.558 0.953 0.002 168.396
11 Germany Stefan Bradl Honda 8 1'49.166 1.561 0.608 167.458
condivisioni
commenti
Rivola: "Iannone? Per Aprilia è un danno aspettare un altro mese"
Articolo precedente

Rivola: "Iannone? Per Aprilia è un danno aspettare un altro mese"

Prossimo Articolo

Petrucci: "Corro per me stesso, ho usato tutte le armi"

Petrucci: "Corro per me stesso, ho usato tutte le armi"
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021