Valentino: "Ora ogni gara ha la sua storia"

Il "Dottore" ha ribadito di non avere intenzione di amministrare il vantaggio e ad Aragon punta a risalire sul podio

A Misano non è salito sul podio per la prima volta nella stagione 2015, ma la sua gara di casa potrebbe rivelarsi fondamentale nella corsa al titolo della MotoGp perché, complice il ritiro di Jorge Lorenzo, Valentino Rossi ha allungato a +23 nella classifica iridata.

Un bottino che però il pilota della Yamaha ha ribadito di non voler gestire. Secondo lui, infatti, sarà importante continuare a vincere per portare a casa il decimo Mondiale: "Come ho detto molte volte, ora ogni gara ha la sua storia. Ne restano cinque da disputare da qui alla fine dell'anno: se sono molte o poche è una questione di punti di vista. Quello che è certo che sarà importante provare a vincere".

La prima delle cinque tappe conclusive è Aragon, una pista storicamente non particolarmente favorevole al "Dottore", che però confida nel test svolto su questo tracciato prima di Misano: "Ora andiamo ad Aragon, su una pista su cui abbiamo fatto un test diverse settimane fa. I risultati erano stati piuttosto positivi, ma anche Lorenzo era andato molto veloce. Inoltre i nostri avversarsi solitamente vanno forte su questa pista, quindi sarà un weekend impegnativo".

L'obiettivo dichiarato quindi è ritrovare l'appuntamento con il podio: "Dobbiamo lavorare bene fin dal primo giorno e speriamo che i dati raccolti in occasione dei test si possano rivelare utili. L'atmosfera nel team è molto buona ed io mi sento bene, quindi siamo pronti per tornare sul podio!".

A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento Gran Premio di Aragon
Circuito Motorland Aragon
Piloti Valentino Rossi
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Commento