MotoGP
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso

MotoGP, Aragon, Libere 2: Vinales precede Rossi di un soffio

condivisioni
commenti
MotoGP, Aragon, Libere 2: Vinales precede Rossi di un soffio
Di:
20 set 2019, 13:15

Le Yamaha si sono riscattate nella seconda sessione, con lo spagnolo davanti a Valentino e Quartararo. Il miglior tempo di giornata rimane però quello di stamattina di Marquez, caduto al Cavatappi e quarto. Più in difficoltà Dovizioso, ottavo. Almeno una moto di ogni Casa nella top 10.

Se questa mattina era stato Marc Marquez a dominare la scena, il venerdì pomeriggio del Gran Premio d'Aragon di MotoGP è stato a forti tinte Yamaha, con tre M1 davanti a tutti, ma senza migliorare il tempo della FP1 del rivale della Honda.

Il più veloce è stato Maverick Vinales, che ha girato in 1'48"014, rimanendo quindi ad oltre 1"1 dal crono con cui in mattinata Marquez aveva fatto il vuoto alle sue spalle. Nella scia dello spagnolo però se la sono cavata piuttosto bene anche Valentino Rossi e Fabio Quartararo, che hanno chiuso in seconda e terza posizione, staccati rispettivamente di 57 e di 103 millesimi. Al "Dottore" però sembra mancare ancora qualcosa a livello di passo rispetto agli altri due.

Alla festa della M1 non si è iscritto invece Franco Morbidelli, che con la seconda moto del Team Petronas è parso decisamente più in difficoltà e non è riuscito a fare meglio del 14esimo tempo, con un ritardo di oltre un secondo. Un peccato per lui, visto che per domani le previsioni parlano di pioggia, quindi c'è il rischio concreto di dover passare dalla Q1.

Dopo aver dominato stamattina, Marquez ha invece vissuto una sessione più travagliata: il leader del Mondiale è caduto all'ingresso del Cavatappino perdendo l'anteriore e finendo quindi per essere costretto a lasciare la sua prima RC213V nella via di fuga. Una volta tornato in pista, ha poi commesso un altro errore alla curva 5 e quindi non è riuscito a migliorare il crono della FP1, pur facendo segnare il quarto del pomeriggio a 190 millesimi da Vinales.

Ottima anche la prestazione della KTM di Pol Espargaro, quinto a 378 millesimi. Ma almeno sul giro secco lo spagnolo e la RC16 ormai sono una presenza costante nelle posizioni di vertice. Semmai, manca ancora qualcosina a livello di passo, come si era visto nel weekend di Misano.

Solo sesta la prima delle Ducati, che è quella di Jack Miller. L'australiano però paga un ritardo di 428 millesimi, accumulato quasi tutto nel primo settore. Così come Andrea Dovizioso, che lo segue un paio di posizioni più indietro e appena 35 millesimi più indietro.

Tra le due Desmosedici GP c'è la Honda LCR di Cal Crutchlow che ha fatto un passo avanti rispetto alla FP1. Manca all'appello invece la terza Rossa, quella di Danilo Petrucci, solamente 12esimo alle spalle anche della Suzuki di un Alex Rins che rischia di essere l'altro escluso di lusso dalla Q2 se dovessero essere confermate le previsioni di pioggia per domani.

Al momento ci rientrerebbe invece il compagno di squadra Joan Mir, nono con la seconda GSX-RR e parso decisamente maturato dopo essere rientrato in seguito all'infortunio dei test di Brno. A completare la top 10 c'è poi l'Aprilia di Aleix Espargaro e questo ci regala un quadro molto interessante, perché al momento ci sarebbe almeno un rappresentante di ogni costruttore in Q2.

Tra gli eslusi provvisori figurano anche Andrea Iannone e Pecco Bagnaia, 15esimo e 21esimo, con il pilota dell'Aprilia che ora dovrà valutare le condizioni della spalla infortunata a Misano e decidere se proseguire o meno per il resto del weekend, anche se per il momento le cose non sembrano essere andate peggio di altre occasioni per lui.

Rispetto a stamattina ha fatto un buon passo in avanti, almeno a livello di distacco, Jorge Lorenzo: il maiorchino della Honda è risalito in 20esima posizione, ma soprattutto è riuscito a ridurre il suo ritardo da 4"1 a 1"6, anche se è vero che sarebbe comunque di quasi tre secondi rispetto al tempo staccato nella FP1 dal compagno di box.

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Spain Maverick Viñales Yamaha 19 1'48.014     169.244
2 Italy Valentino Rossi Yamaha 19 1'48.071 0.057 0.057 169.155
3 France Fabio Quartararo Yamaha 18 1'48.117 0.103 0.046 169.083
4 Spain Marc Márquez Alenta Honda 18 1'48.204 0.190 0.087 168.947
5 Spain Pol Espargaro KTM 17 1'48.392 0.378 0.188 168.654
6 Australia Jack Miller Ducati 20 1'48.442 0.428 0.050 168.576
7 United Kingdom Cal Crutchlow Honda 19 1'48.450 0.436 0.008 168.564
8 Italy Andrea Dovizioso Ducati 19 1'48.477 0.463 0.027 168.522
9 Spain Joan Mir Suzuki 18 1'48.641 0.627 0.164 168.267
10 Spain Aleix Espargaro Aprilia 15 1'48.704 0.690 0.063 168.170
11 Spain Alex Rins Suzuki 20 1'48.737 0.723 0.033 168.119
12 Italy Danilo Petrucci Ducati 17 1'48.873 0.859 0.136 167.909
13 Japan Takaaki Nakagami Honda 17 1'48.923 0.909 0.050 167.832
14 Italy Franco Morbidelli Yamaha 19 1'49.104 1.090 0.181 167.553
15 Italy Andrea Iannone Aprilia 15 1'49.236 1.222 0.132 167.351
16 Spain Tito Rabat Ducati 19 1'49.304 1.290 0.068 167.247
17 Finland Mika Kallio KTM 19 1'49.342 1.328 0.038 167.189
18 Portugal Miguel Oliveira KTM 17 1'49.425 1.411 0.083 167.062
19 Malaysia Hafizh Syahrin KTM 15 1'49.626 1.612 0.201 166.756
20 Spain Jorge Lorenzo Honda 17 1'49.710 1.696 0.084 166.628
21 Italy Francesco Bagnaia Ducati 13 1'49.821 1.807 0.111 166.459
22 Czech Republic Karel Abraham Ducati 15 1'49.903 1.889 0.082 166.335
23 United Kingdom Bradley Smith Aprilia 15 1'50.164 2.150 0.261 165.941
Prossimo Articolo
Leitner: "KTM ha appiedato Zarco per evitare che si facesse male"

Articolo precedente

Leitner: "KTM ha appiedato Zarco per evitare che si facesse male"

Prossimo Articolo

Fotogallery MotoGP: la sequenza della caduta di Marquez nella FP2

Fotogallery MotoGP: la sequenza della caduta di Marquez nella FP2
Carica commenti