Dovizioso: "Non siamo a posto a livello di elettronica"

Il ducatista si lamenta di una moto che non gli permette di essere fluido e preciso come vorrebbe

Probabilmente Andrea Dovizioso si sarebbe aspettato qualcosina in più dell'ottavo posto al termine della prima giornata di prove del Gp di Aragon. A preoccupare il ducatista però non è tanto la posizione, quanto il distacco di oltre un secondo accumulato nei confronti di Jorge Lorenzo, sopratutto per quanto concerne il passo di gara.

Come se non bastasse, oggi ha avuto anche qualche problemino di messa a punto dell'elettronica con la sua GP15: "Purtroppo abbiamo girato pochissimo, perché non siamo troppo a posto a livello di elettronica. Quando non riesci a fare dei run troppo lunghi non riesci a lavorare sulle rifiniture a livello di set-up. Quindi non è stata una giornata facile e là davanti si sono allontanati un po' perché riescono a girare in 1'48" basso".

La cosa che gli preme di più comunque è migliorare il passo in vista di domenica: "Alla fine come giro veloce non siamo andati male, anche perché non è stato un giro perfetto. Comunque conta poco, perché dobbiamo lavorare soprattutto sul passo: speriamo domani mattina di trovare un bilanciamento migliore per quanto riguarda l'elettronica perché quando non riesci ad essere fluido e preciso su una pista su cui si scivola tanto, la situazione diventa davvero difficile".

Infine, gli è stato chiesto se è ipotizzabile l'utilizzo della gomma soft in gara, ma "Desmodovi" ha scartato questa possibilità senza mezze misure: "È impossibile, qui la gomma si consuma davvero tanto per tutti. C'è un grosso calo di grip già dopo il secondo giro, quindi bisogna utilizzare la gomma media. Speriamo che sia sufficiente".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento Gran Premio di Aragon
Circuito Motorland Aragon
Piloti Andrea Dovizioso
Articolo di tipo Commento